User Tag List

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 32

Discussione: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri Stati

  1. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri Stati

    Le vendite dei domini tedeschi sono in crescita e registrano cifre veramente notevoli. Vediamo alcuni dati. Secondo quanto riporta DnJournal nello scorso anno sono state segnalate le seguenti vendite sopra i € 10.000: continua
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  2. The Following 3 Users Say Thank You to paolinope29 For This Useful Post:

    mdimarco (24-11-14), mihi (25-11-14), web78it (24-11-14)

  3. Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    1,442
    Ringraziamenti ricevuti
    155
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    6
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Ottimo articolo, ottimo intervento e grandi prospettive per il futuro del domaining italiano.

    Bravo Paolo!
    Cerchi DOMINI? Vuoi vendere i TUOI DOMINI? Hai bisogno di UNA VALUTAZIONE?
    Aggiungimi su Skype a: marcofalconi.it
    Replica con @mdimarco utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  4. I seguenti utenti hanno ringraziato mdimarco per questo utile post:

    paolinope29 (24-11-14)

  5. Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    5
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Mi chiedo, se un dominio non esiste ancora, e dunque non ne esiste alcuna proprietà intellettuale né diritto di autore o di sfruttamento, come può essere venduto e da CHI?
    Cioé qual'é l'ente che é autorizzato a vendere un bene inesistente rendendolo esistente? E come procedere? e come stimarne il valore potenziale e dunque un prezzo plausibile?
    Replica con @bevilacquafabio utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  6. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    @bevilacquafabio

    Ciao!

    Non puoi vendere un dominio non registrato ovviamente.

    Se registri un .com paghi un REGISTRAR. A quel punto è tuo e puoi venderlo a un terzo.

    Il prezzo possiamo dire che lo decide il mercato.. Se un dominio può darti una marcia in più per il tuo business sarai disposto ad investirci una cifra congrua, che ti garantisca maggiori entrate o la costruzione di un brand, ad esempio.


    Paolo
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  7. Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    2,818
    Ringraziamenti ricevuti
    70
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    3
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Non saprei. Il dato su cui ragionare dovrebbe essere il numero di registrazioni. Se agli inglesi piacesse meno registrare il loro tld rispetto a quanto piace ai tedeschi registrare il loro .de dovremmo riscontrare una dato basso anche nelle registrazione dei .uk rispetto a quelle dei tedeschi.

    Il dato su cui ragionare secondo me é il dato di penetrazione
    n° di registrazioni / popolazione del Paese

    Io ho un dato del 2011
    Uk - 19,65 domini ogni 100 abitanti (United Kingdom)
    .De - 17,88 domini ogni 100 abitanti (Deutsch)

    siamo più o meno li

    qualcuno può cercare dati più aggiornati
    Per ordinare i domini puoi scriverci sul forum oppure inviarci i tuoi dati e l'elenco dei domini che vuoi ottenere a
    info@fotoexpo.eu DISPONIBILI DOMINI PREMIUM
    Replica con @promoter utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  8. banner
  9. I seguenti utenti hanno ringraziato promoter per questo utile post:

    mihi (25-11-14)

  10. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Però secondo me se nel nostro Paese si vendessero .com con key italiana a cifre molto alte (come succede per forza di cose in UK), e se il .it fosse molto meno apprezzato e venduto (come .UK), succederebbe che il .it sarebbe comunque molto molto registrato.

    Insomma, sarebbe trainato come numero di registrazioni dal fatto che key .com sono vendute a prezzi alti.

    Non vuol dire poi che sarebbero venduti nel mercato secondario, ma sarebbero secondo me tutte occupate.


    Stesso discorso per il .DE.. In questo caso le key tedesche .com anche se non sono con l'estensione preferita dai tedeschi, credo che siano tutte registrate.

    In sintesi:
    .DE gran numero di registrazioni e vendite
    .COM con key tedesca: gran numero di registrazioni e meno vendite del .DE (credo)

    .COM con key francese: gran numero di registrazioni e meno vendite del .COM con key francesi (credo)
    .FR gran numero di registrazioni e vendite


    Paolo
    Ultima modifica di paolinope29; 25-11-14 alle 05:51 PM
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  11. Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    5
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Citazione Originariamente Scritto da paolinope29 Visualizza Messaggio
    @bevilacquafabio

    Ciao!

    Non puoi vendere un dominio non registrato ovviamente.

    Se registri un .com paghi un REGISTRAR. A quel punto è tuo e puoi venderlo a un terzo.

    Il prezzo possiamo dire che lo decide il mercato.. Se un dominio può darti una marcia in più per il tuo business sarai disposto ad investirci una cifra congrua, che ti garantisca maggiori entrate o la costruzione di un brand, ad esempio.


    Paolo
    Ciao,
    io parlavo dei nuovi domini di primo livello.
    Se io volessi comprare l'esclusiva del dominio .ciambelle che non esiste ancora, che diritto avrei di PRIVATIZZARE un termine appartenente ad un lessico che non mi appartiene in modo esclusivo perché é un patrimonio non solo nazionale ma addirittura dell'umanità?
    E se io non ho il diritto di comprarlo, per le stesse ragioni appena dette, chi può arrogarsi il diritto di venderlo e ricavarne un profitto? SU QUALI BASI DI DIRITTO?
    Ovviamente lo stesso discorso potrebbe applicarsi anche ad altre estensioni già esistenti come .com, ma quelle almeno si può riconoscere che non hanno un valore semantico proprio, lo hanno ricevuto in modo convenzionalmente ed universalmente riconosciuto proprio per lo scopo tecnico a cui devono servire; la loro creazione é stata un fatto arbitrario e voluto ad hoc.
    Ma chi ha il diritto di privatizzare una parola che appartiene ad una lingua comune togliendo agli altri lo stesso diritto di utilizzo se non pagano?
    Insomma, CHI E' QUESTO FANTOMATICO REGISTRAR CHE SI FA PADRONE ESCLUSIVO DI DIRITTI PUBBLICI?
    Dopo che le multinazionali e le banche hanno iniziato ormai da tempo a dare un prezzo ai beni umanitari fondamentali alla vita come il cibo e l'acqua potabile, adesso stiamo varcando una nuova soglia di speculazione finanziaria mettendo in vendita anche la lingua dei popoli?
    Replica con @bevilacquafabio utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  12. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Ah, quindi non era riferita a questa discussione, ma ad un'altra...

    Il discorso che fai tu è comprensibile, per molti anche condivisibile forse.

    Ma "privatizzare" un .ciambelle non credo sottragga nulla all'umanità, anzi, qualcuno magari investe 5 milioni di dollari dandoti la possibilità di registrare un dominio .ciambelle a soli 10 dollari.

    Prima non era proprio possibile registrare un .ciambelle, ora sì. Privatizzare è rendere qualcosa che era pubblico privato, creare nuove estensioni è rendere disponibile qualcosa che non esisteva.

    Detto questo io non sono un fan di questi nuovi domini..


    Comunque l'ente internazionale che si occupa di questo è:
    http://icann.org
    ICANN - Wikipedia

    In particolare: http://newgtlds.icann.org


    "ICANN is a not-for-profit public-benefit corporation with participants from all over the world dedicated to keeping the Internet secure, stable and interoperable..."


    Per altre domande apri una discussione apposita, questa si riferisce ad un altro tema, per quello non capivo!
    (Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri Stati europei)
    Un saluto!
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  13. I seguenti utenti hanno ringraziato paolinope29 per questo utile post:

    bevilacquafabio (25-11-14)

  14. Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    5
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Citazione Originariamente Scritto da paolinope29 Visualizza Messaggio
    Ma "privatizzare" un .ciambelle non credo sottragga nulla all'umanità, anzi, qualcuno magari investe 5 milioni di dollari dandoti la possibilità di registrare un dominio .ciambelle a soli 10 dollari.

    Prima non era proprio possibile registrare un .ciambelle, ora sì. Privatizzare è rendere qualcosa che era pubblico privato, creare nuove estensioni è rendere disponibile qualcosa che non esisteva.
    d'accordo eventualmente aprirò un topic nuovo, comunque quello che tu non credi io invece lo credo; si comincia sempre così subdolamente, nascondendo nelle buone intenzioni quelle meno buone dettate dalla fame di profitto personale a discapito degli altri.
    Privatizzare é come dici giustamente tu rendere privato un bene pubblico, e se le estensioni informatiche formalmente non esistono ancora, la semantica che racchiudono invece sì ed appartriene a TUTTI di diritto.
    Non é forse proprio il loro significato immediatamente intelleggibile il motivo per cui verranno create? O forse saranno tutte delle sigle astratte ed astruse? Avrebbero qualche valore aggiunto in quel caso per i motori di ricerca?
    Replica con @bevilacquafabio utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  15. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Come già detto, e come da regole del forum, siamo OFF TOPIC in questa discussione.

    Un saluto
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  16. banner
  17. I seguenti utenti hanno ringraziato paolinope29 per questo utile post:

    bevilacquafabio (25-11-14)

  18. Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    42
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Ma queste vendite sopra i 10k su quali siti sono state effettivamente fatte?
    Replica con @indelabelmusic utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  19. Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    492
    Ringraziamenti ricevuti
    149
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Generalmente le vendite avvengono tramite siti quali sedoicon, che offrono poi servizio di Escrow oppure per contatto diretto tra le parti e pagamento sempre tramite servizi di escrow.
    Le vendite che DNJournal registra e riporta sono solo quelle in cui il venditore sia in grado di produrre un documento che attesti il pagamento e quindi sono considerate quali verificate.
    Replica con @donnied79 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  20. I seguenti utenti hanno ringraziato donnied79 per questo utile post:

    paolinope29 (27-11-14)

  21. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Quoto, su dnjournal viene riportata la piattaforma!
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  22. Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    2,818
    Ringraziamenti ricevuti
    70
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    3
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Da quanto precisato si evincerebbe che i tedeschi amano il loro .de più del .com per parole in lingua tedesca, anche se per sostenere questo ci vorrebbero i dati sul numero di registrazioni da parte dei tedeschi di domini .com.

    Mi sfugge un po' il nesso con l'Italia

    Teniamo presente inoltre che se le transazioni pubblicate sono realmente avvenute (tra l'altro non sempre con compratori diversi) non tutte le transazioni avvenute sono pubblicate e forse se lo fossero i rapporti tra i dati nazionali sarebbero molto diversi.
    Per ordinare i domini puoi scriverci sul forum oppure inviarci i tuoi dati e l'elenco dei domini che vuoi ottenere a
    info@fotoexpo.eu DISPONIBILI DOMINI PREMIUM
    Replica con @promoter utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  23. Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    7,560
    Ringraziamenti ricevuti
    414
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Un confronto tra il mercato secondario dei domini in Germania, Italia ed altri St

    Per il primo dato è vero, ma tutta l'analisi è basata sull'opinione che mi ha dato Simone, e sulla sua esperienza. Poi ovviamente potrebbe sbagliare, ma mi sono fidato conoscendo il calibro della sua attività internazionale.

    Il parallelo con l'Italia deriva da quanto affermato: stesso modo di considerare il TLD nazionale rispetto al .com

    Ovviamente con dati diversi cambierebbe tutto, ma mi affido a ciò che viene pubblicato. Magari se tutto fosse pubblicato sarebbe diverso il divario, ma potrebbe essere anche più accentuato..

    Un saluto
    PORTFOLIO DOMINI RENAME.IT > Domini PREMIUM! <
    Sono stato utile? Premi GRAZIE! | Skype: paolo.1.paolo | domini @rename.it | Domainr.it
    Posiziona il tuo Sito Internet sui Motori: High Quality Guest Post ->
    Replica con @paolinope29 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  24. banner
Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •