User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

  1. #1
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    2,813
    Ringraziamenti ricevuti
    311
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    2
    Uploads
    0

    Predefinito Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    Prefazione

    Reperire albicocche mature, dolci e aromatiche diventa spesso un'impresa. Ma una volta trovato il fornitore che ha le varietà giuste e le raccoglie quando si deve, basta rivolgersi a lui!

    Il problema è trovare il fornitore onesto e professionale che ci sa consigliare e che conosce bene i suoi limiti di fornitura.

    Ormai dilianiati dalle piu sfrenate offerte del mercato la scelta del fornitor hosting è piu' ardua che mai.

    Vediamo nel dettaglio alcuni passi da seguire per una scelta giusta ed oculata in soli 4 punti.

    1.0 Cosa Mi serve ?

    Un gran bell'interrogativo, frasi come "devo mettere su un wordpress mi serve un database e lo spazio PHP" non hanno alcun senso e nessuna logica, nonchè troppo generiche per una possibile valutazione e una tanto ricercata scelta.

    A mio avviso occorre tenere ben chiara una scaletta di base che ci aiuta nella scelta.

    La prima cosa da tenere a mente subito è la reale necessità hardware della macchina, la scelta della piattaforma e in alcuni casi anche la scelta del kernel e della banda garantita; ma sopratutto l'importanza del nostro progetto.

    Un progetto definibile "importante" deve essere un progetto sicuro, stabile e di conseguenza deve appoggiarsi ad un infrastruttura competente sia qualitativamente che quantitativamente.

    Se il nostro è un progetto marginale, un progetto semplice, statico o dinamico che sia senza prospettive di evoluzione, o con una lenta evoluzione stazionaria nel tempo, è inutile arrovellarsi e proseguire nella lettura. Un hosting condiviso risolve tutti i nostri dolori.

    1.2 I servizi che dovrebbe offrire un buon fornitore ?

    - Sistemi Unix, Linux e Microsoft Windows
    - Sviluppo di applicazioni in ambiente client server e web con tecnologie Java2EE, Visual Basic, Visual C++, Python, Perl, PHP, ASP, Javascript.
    - Amministrazione database relazionali (RDBMS): Oracle, Microsoft SQL Server, PostgreSQL,
    - Tecnologie di virtualizzazione: Xen e Vmware
    - Sistemi di storage e backup enterprise: SAN, librerie di nastri, software di backup.
    - Sistemi ad alta disponibilità (HA) e di bilanciamento del carico, clusterTecnologie di streaming audio/video, webtv, webradio e IP-TV
    - Sicurezza: firewall, vpn, sistemi di rilevamento delle intrusioni, valutazione del rischio
    - Help Desk 24/24
    - Politiche di Backup avanzate

    1.3 La nostra macchina

    La scelta dell'architettura della nostra macchina dovrebbe avvenire in base a diversi fattori, cosi come la scelta di servizi opzionali, la scelta della banda e del sistema operativo e ciò che ne consegue. (Ricordiamoci le licenze microsoft).

    E' sempre bene tenere a mente che la componentistica fondamentale, anche per i sistemi virtualizzati, è la seguente: CPU, RAM, HDD. Non tralasciamo lo storage per il backup che a mio avviso dovrebbe essere di almeno 4 volte la capienza disco per backup incrementali + full.

    * Il backup incrementale
    Backup che contiene tutti i file cambiati dall'ultimo backup (completo e incrementale). Il backup incrementale è più rapido di quello differenziale ma richiede tempi di restore più lunghi poiché è necessario partire dall'ultimo backup completo e poi aggiungere in sequenza tutti i backup incrementali.
    wikipedia

    Fondamentale è la scelta del sistema operativo. Linux, relativo distro e relativo kernel. Microsoft, relative versioni.

    Ma torniamo ad un fattore chiave la banda. E' fondamentale conoscere il costo dell'elemento piu' "caro" in termini economici del nostro servizio in fornitura. E' bene che sia indicata sempre la banda garantita con relativo SLA* e che essa sia simmetrica.

    *SLA
    I Service Level Agreement (in italiano: Accordo sul livello del servizio) in sigla SLA sono strumenti contrattuali attraverso i quali si definiscono le metriche di servizio che devono essere rispettate da un fornitore di servizi.
    wikipedia

    Non ci addentreremo nei servizi aggiuntivi disponibili che aumentano la sicurezza della nostra macchina ma sarebbe interessante se l'ambiente prevedesse meccanismi di ridondanza e fault tolerance che ne garantiscano l'affidabilità e l'assenza di “single point of failure”.

    1.4 Politiche di backup, sicurezza e privacy

    E' importante come accenavamo prima gestire in maniera efficente lo spazio di backup di modo da mantenere sempre sicuri i nostri dati. Ma le cosa piu' importanti oltre al backup sono: La manutenzione dell'hardware e l'aggiornamento software.

    Infine un buon servizio deve essere corredato di:

    - gestione delle regole di accesso da e verso Internet
    - gestione di una DMZ (zona demilitarizzata) per la pubblicazione di servizi interne
    - protezione dalle intrusioni
    - filtro antivirus e antispam sulla posta elettronica e sulla navigazione web


    Questo topic rimane aperto a qualsiasi integrazione purchè costruttiva, sopratutto da persone piu' competenti di me in materia che potranno anche rivedere alcune mie opinioni se non tutte.

    A voi mantainer e utenti di alVerde.
    Ultima modifica di decomm; 16-08-10 alle 12:22 AM
    Replica con @decomm utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  2. The Following 9 Users Say Thank You to decomm For This Useful Post:

    belisma (25-04-14), bFeel (19-08-10), DonClaudissimo (16-08-10), Lenigmista (09-10-13), Lucky65 (16-08-10), mayhem (05-11-15), paolo.moro (16-08-10), refosco (07-03-12), robespa (28-04-11)

  3. #2
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    327
    Ringraziamenti ricevuti
    48
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    1
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    Bella domanda, qui l'argomento si fà serio, anticipo che non sono un tecnico, le mie risposte si baseranno solo sull'esperienza acquisita.

    Premessa

    Esistono molti server gratuiti ma generalmente non li consiglio mai, e comunque non li ho mai utilizzati (a meno che non velevo fare dei tests) per le svariate limitazioni presenti sugli spazi web gratuiti.

    Tempo fà ho scritto un'articolo sul mio blog in merito all'argomento, era il momento in cui stavo cominciando a pensare ai miei progetti, ovviamente questi ultimi dovevano fare i conti anche con il mio "portafoglio". Riassumo per sintesi, il tutto in 10 fattori importanti:

    1) Prezzo - è il fattore più richiesto, ma non dovrebbe essere quello più decisivo. Differenze di prezzo esagerate dovrebbero farci pensare che otteniamo ciò che paghiamo;
    2) Aree di attività - alcuni web host offrono grandi progetti condivisi, ma non hanno soluzioni che vanno bene per le aziende in espansione, mentre altri hanno soluzioni grande di impresa, ma non sono la giusta misura per qualcuno con un piccolo blog personale;
    3) Limitazioni - se il vostro sito è un blog, un ecommerce, con contenuti ricchi di video o foto, evitate siti a basso costo i quali utilizzeranno sicuramente poca RAM e quindi bassa potenza di elaborazione, ma non solo avrete sicuramente poco spazio e bassa banda mensile;
    4) Supporto Tecnico - è un’aspetto molto importante nella scelta di un servizio hosting e ce ne accorgiamo quando il nostro sito va giù, sapere che dopo l’invio di un ticket c’è dall’altra parte una persona che lo leggerà e lo risolverà. Considerate anche gli hosting che offrono la possibilità di telefonare o una chat per risolvere eventuali problematiche. Attenzione a chi dice che l’assistenza è garantità 24 ore su 24, e 7 giorni su 7, spesso non è così;
    5) Incentivi - Caratteritiche - cosa rende una società di hosting speciale rispetto ad un’altra? Le caratteristiche dell’hosting incentivanti potrebbero essere tante, ad esempio l’hardware utilizzato, affiliazioni con recupero dei soldi spesi per l’acquisto, sconti o bonus, ecc. Se trovate alcune di queste caratteristiche, potrebbe essere un dato importante per motivare la scelta;
    6) Hardware - aspetto importante che necessita di una lettura approfondita e magari su siti specializzati e competenti. Evita di acquistare da chi non dice che tipo di macchine utilizza;
    7) Reputazione - Soddisfazione del cliente - è un fattore importante. Utilizzate Google anche per verificare la reputazione del servizio di hosting, leggete le controversie che vengono spesso pubblicate su alcuni forum, e verificate il comportamento con alcuni malcapitati clienti. Spesso una semplice richiesta vi fa risparmiare tempo e denaro;
    8) Caratteristiche email - è un problema sottostimato, pensate quanto spam viene periodicamente consegnato nelle nostre email, evitate aziende che sottostimano il problema;
    9) Pannello di controllo - l’interfaccia del pannello di controllo ha un ruolo importantissimo per l’utente finale, è ciò che verrà utilizzato per qualunque sito web, anche un semplice blog, avere una dimestichezza sui pannelli di controllo più utilizzati come ad esempio cPanel o Plesk, è di vitale importanza.
    10) Spazio per crescere – upgrade, acquistate spazi secondo le vostre esigenze, e puntate sulle società che offrono la possibilità di aumentare pian piano le vostre possibilità di crescere, diffidate da aziende con piani troppo prestabiliti e poco elastici.

    Questi in sintesi sono diventati i mei comandamenti, ora tutti i mei progetti sono orientati verso oltre oceano, e sui 10 requisiti la mia attuale azienda di hosting ne soddisfa la maggioranza. Agli esperti del settore commenti o critiche

    Ultima modifica di Lucky65; 16-08-10 alle 12:46 AM
    Replica con @Lucky65 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  4. The Following 3 Users Say Thank You to Lucky65 For This Useful Post:

    decomm (16-08-10), DonClaudissimo (16-08-10), mrpostman (21-05-11)

  5. #3
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    Il Topic è molto interessante...

    Vorrei riprendere solo alcuni punti:

    Supporto tecnico: RARAMENTE gli hoster forniscono il supporto per il CMS. Spesso e volentieri anche per gli hosting con un certo costo, i problemi relativi alla configurazione/implementazione/installazione del sito sono a carico del cliente. Eventuali aiuti dall'alto sono "eccezionali" o a pagamento. Naturalmente esiste poi qualche hoster che per tener buono il cliente questo supporto lo da e basta. Personalmente preferisco avere aiuto dalle community e lasciare che il provider faccia il suo lavoro: manutenere i servers, pernsare alla sicurezza e al network.

    Concordo in toto sulla questione "upgrade": per evitare di dover cambiare provider in futuro (specie se ci si trova bene) è importante capire quali sono i costi di upgrades (anche rimanendo su un piano hosting) per spazio, mails, etc. E valutare anche da subito quali potrebbero essere i costi per una soluzione virtuale o completamente dedicata. Specialmente se si vuole e si spera che il sito cresca. Un ecommerce i fase di startup può senz'altro iniziare, per questione di costi, su hosting condiviso: una volta rodato, il mio consiglio è di spostarsi su una soluzione virtuale in cui il sito sia l'unico presente. A questo punto si può demandare la manutenzione del server al provider stesso (molti offrono soluzioni "managed"): potrei non essere in grado di gestire un server linux (questo è il lavoro del provider... ).
    Replica con @carlo_gra utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  6. The Following 2 Users Say Thank You to carlo_gra For This Useful Post:

    decomm (27-08-10), mrpostman (21-05-11)

  7. #4
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    168
    Ringraziamenti ricevuti
    7
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    Noi parliamo da provider e confermiamo che molti servizi vengono scelti a discapito di altri proprio grazie alle soluzioni gestite.

    Basti pensare al bacino di clientela poco esperta che non ha ne il tempo ne le capacità per gestire una macchina di produzione.

    Aggiungerei anche di tralasciare in primis le politiche "spazio / banda / ram illimitati", perchè è spesso uno specchietto per le allodole: non esistono e non esisteranno MAI risorse illimitate.
    Replica con @bFeel utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  8. The Following 2 Users Say Thank You to bFeel For This Useful Post:

    decomm (24-08-10), Lucky65 (31-08-10)

  9. #5
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    23
    Ringraziamenti ricevuti:
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    salve a tutti riprenderò 2 punti il primo inerente a hosting gratuito non è vero che non è affidabile io a maggio offrii un servizio con 10 giga di spazio e banda illimitata x fare testare il servizio serve,a luglio ho notato che andava di più hosting reseller con inizio 5 domini su 1200 mb di spazio,a fine anno bisognava decidere il da farsi,conclusione il 1 settembre ho lanciato un nuovo sewrvizio hosting reseller gratis,la concorrenza x ciò che offro chiede cifre da oltre 500 euro mensili e non tutti concedono di rivendere con il proprio marchio,x realizzare un progetto ad hoc bisogna avere dei risultati es visite,se è un e-commerce o fotrum,social etc e in base a quello scegliere un piano adeguato,io assistenza la offro 24/24 al cliente e 24/7 al reseller che cmq può contare sulla trasparenza anche se chiamano il customare,tutto qui,saluti a tutti
    Replica con @mistercall360 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  10. #6
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    64
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    Citazione Originariamente Scritto da carlo_gra Visualizza Messaggio
    Il Topic è molto interessante...



    Concordo in toto sulla questione "upgrade": per evitare di dover cambiare provider in futuro (specie se ci si trova bene) è importante capire quali sono i costi di upgrades (anche rimanendo su un piano hosting) per spazio, mails, etc. E valutare anche da subito quali potrebbero essere i costi per una soluzione virtuale o completamente dedicata. Specialmente se si vuole e si spera che il sito cresca. Un ecommerce i fase di startup può senz'altro iniziare, per questione di costi, su hosting condiviso: una volta rodato, il mio consiglio è di spostarsi su una soluzione virtuale in cui il sito sia l'unico presente. A questo punto si può demandare la manutenzione del server al provider stesso (molti offrono soluzioni "managed"): potrei non essere in grado di gestire un server linux (questo è il lavoro del provider... ).
    mi spieghi la differenza tra server dedicato e virtuale?
    Replica con @mrpostman utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  11. #7
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    23
    Ringraziamenti ricevuti:
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Scegliere un fornitore hosting è come scegliere le albicocche

    salve tra un dedicato e un virtuale cè molta differenza,in primis spazio e banda un vps ha dai 50 gb a salire e o 256 oppure 512 di ram,la banda varia da provider a provaider chi 6 chi 10 chi 50 gb,e ricordiamoci sempre che magari supporta 50 utenti minimo,un server dedicato lo dice la frase un solo utente usa server quindi spazio e banda illimitati gestione completa se suddividerlo o usarlo per intero,certo cambia anche il prezzo io oggi un semi dedicato lo offro a 55 euro al mese dedicato 160 euro mese vps parto da 15 euro a seconda delle credenziali che chiede il cliente,comunque lucky io l'hosting che offro gratis è lo stesso che dò pagato solo che lo faccio provare,se risulti tra i top hosting free significa che è apprezzato..saluti
    Replica con @mistercall360 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

Discussioni Simili

  1. Cambio Hosting.. Quale scegliere?
    Di Paperone87 nel forum HOSTING, SERVER DEDICATI, REGISTRAZIONE DOMINI
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 19-12-10, 02:59 PM
  2. Che affiliazione scegliere?
    Di bumby nel forum COME GUADAGNARE CON IL PROPRIO SITO WEB
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 12-09-10, 12:31 AM
  3. come scegliere un hosting efficace ed economico per un blog
    Di sam8703 nel forum HOSTING, SERVER DEDICATI, REGISTRAZIONE DOMINI
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 29-09-09, 01:43 AM
  4. Quale scegliere
    Di kinglion83 nel forum HOSTING, SERVER DEDICATI, REGISTRAZIONE DOMINI
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-03-09, 02:26 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •