Salve,

io sono un professionista senza cassa, iscritto alla gestione separata dell'inps. Provvedo ogni anno al versamento dei contributi inps autonomamente.

Alla mia ragazza è stato offerto un co.co.co, ma il suo committente (un politico) dice nel contratto di NON agire come sostituto d'imposta. Avrei due domande:

1) Un Committente di un co.co.co può essere un privato non sostituto di imposta?

2) In questo caso quindi lei dovrebbe provvedere a versare autonomamente la sua aliquota, con meccanismo di saldo e acconto come me? A quel punto converrebbe aprirsi una partita ivaicon!

Grazie in anticipo!