Fattura guadagno camgirl

User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Fattura guadagno camgirl

  1. #1
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    1
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Fattura guadagno camgirl

    Ciao a tutti, ho iniziato da un po' di mesi a lavorare online. Da una parte sono partner Younow e dall’altra lavoro come camgirl su CB. Ora ho messo da parte un bel gruzzoletto su Payoneer e vorrei trasferirlo sul mio conto corrente dato che ho delle spese da affrontare che non posso pagare tramite conto online e non ho preso la carta payoneer perché i costi a mio parere sono un po' troppi e mi conviene trasferire il denaro direttamente in banca. Da quanto ho capito dovrei aprire partita ivaicon e dato che ho meno di 35 anni mi avvarrei del forfettario. A questo punto quello che vorrei capire è come funziona la parte della fattura: dato che vorrei trasferire tutto in una volta per non avere tanti costi di transazione farei una ricevuta unica. Ora questa ricevuta a chi la intesto? Posso intestarla solo a younow così da non far sapere in giro il mio altro lavoro ? Ammetto che non mi va molto che tutti sappiano che faccio la camgirl e ho inoltre letto che non è possibile dichiarare tali guadagni perché è una pratica considarata illegale. C’è qualche altro modo per evitare di scrivere “Chaturbate” come pagante dei servizi?
    Replica con @greta66 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  2. #2
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    .
    Messaggi
    170
    Ringraziamenti ricevuti
    3
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Fattura guadagno camgirl

    La fattura la dovresti giocoforza intestare al cliente che ti dà i soldi, anche perché poi gliela devi mandare e deve corrispondere alla cifra che ti hanno mandato, non puoi assolutamente fatturargli cifre diverse o fatturare a un cliente i soldi che ti arrivano da un altro.

    Ma il problema temo sia alla radice. Se emetti fattura poi devi ricevere o un bonifico, o al limite un versamento su PayPal, non mi risulta che tu possa fatturare cifre che ti arrivano da conti online di quel tipo. PayPal ha un accordo con l'Italia e ormai da diversi anni anche i commercialisti hanno iniziato a smettere di sconsigliarlo per ricevere pagamenti, ma dubito che troverai il commercialista (a cui ad un certo punto dovrai affidarti) che ti darà l'ok per quei trasferimenti che arrivano da Payoneer

    Ho comunque dubbi che quei siti per cui lavori ti facciano emettere fattura, appunto perché è pratica illegale in parecchi paesi. Tuttavia potrebbero avere un sistema per farti fatturare delle "consulenze" da te a loro e quindi nel caso dovresti individuare un codice di attività per la partita ivaicon (codice ATECO) che sia compatibile con il tipo di fatture che sono disposti a ricevere. Comunque non scriveranno "Chaturbate" ma la relativa azienda che detiene il sito... Però dipende sempre da cosa vogliono nella casuale, se vogliono "consulenza per Chaturbate" siamo punto a capo.

    Insomma sarà dura tenere tutto celato se ti preoccupa la privacy su questo aspetto, perché poi il commercialista per forza vedrà le fatture, ed è il caso che tu abbia un consulente visto che nessuno ha le competenze per seguire le normative intercomunitarie che regolano lo scambio di servizi con l'estero (idem io che lavoro con UK e Spagna, senza il commercialista sarebbe il disastro)

    In sintesi temo sia impossibile regolarizzare la tua attività
    TheContent.it
    Discutere.it
    Replica con @Cornolio utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •