User Tag List

Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Fatturazione pagamento in dollari su Paypal

  1. #1
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    26
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Fatturazione pagamento in dollari su Paypal

    Buongiorno, vorrei un aiuto per capire come fatturare per una azienda online che paga esclusivamente in dollari su Paypal (E' una di quelle aziende che autofatturano tutto e ignorano le fatture inviate da noi, che io comunque invio loro). L'azienda è inglese, ma i pagamenti arrivano in dollari.

    Il mio commercialista mi ha detto di effettuare sia la conversione da dollari in euro, sia di fare la fattura, al giorno stesso della ricezione del pagamento. Di fare quindi la fattura in importo euro ed eventualmente di inserire nella descrizione della fattura l'importo originale in dollari, in modo che in caso di un eventuale controllo si possa verificare facilmente sul movimento di Paypal.

    Fino a questo punto non ci sono problemi. Diciamo che la mia questione è relativa al tasso di cambio di Paypal. I pagamenti che mi arrivano in dollari non hanno tariffa su Paypal, c'è scritto 0.00, quindi fino ad ora ho semplicemente convertito immediatamente tutto quanto in euro tramite Paypal e ho fatturato direttamente quello che vedevo nel movimento Paypal di conversione valuta. Mi sono però reso conto oggi che il tasso di cambio di Paypal sembra essere leggermente ritoccato, ho notato per esempio una differenza da dollari ad euro per il giorno 15 dicembre 2015, 0,88 di Paypal anzichè 0,91 (che ho reperito su altri siti che conservano i tassi di cambio) e la differenza sul totale sarebbe quindi di circa 2 euro nel mio caso. Ho il sospetto che Paypal ci marci sopra e so che in fattura noi dobbiamo comunque sempre mettere il totale, escludendo eventuali tariffe applicate da Paypal, che al limite possiamo poi detrarre come costi a fine anno.

    Quindi la mia domanda finale è: non appena mi arriva il pagamento in dollari, è il caso che sia io stesso a fare la conversione manuale utilizzando un tasso di cambio di un sito più serio? Come la banca d'Italia ad esempio, per poi fatturare esattamente quell'importo? Quindi poi farò la conversione su Paypal in euro o subito o quando voglio io, ma ignorerò quel dato poichè leggermente ritoccato dal loro strano tasso di cambio e in caso di controllo dirò appunto che mi sono occupato io della conversione per fare il calcolo più preciso e che non devono considerare il movimento di cambio fatto da loro.

    Spero di essermi espresso nel migliore dei modi, poichè il commercialista non ha ben capito la mia preoccupazione nell'avere un movimento USD>EUR che sarebbe diverso in caso di controllo, rispetto a quanto fatturato, seppur di pochissimi euro. Un'ultima domanda è questa: anche se non scrivo in descrizione che il pagamento è stato fatto su Paypal è indifferente giusto? Basta che sia io a sapere dove eventualmente controllo deve andare a guardare?
    Ultima modifica di fabry5005; 12-03-16 alle 12:31 PM
    Replica con @fabry5005 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •