Fatturazione pagamenti  in dollari, come fare

User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 16 a 22 di 22

Discussione: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

  1. #16
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,090
    Ringraziamenti ricevuti
    949
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Mmmm, mi sembra anche Webgains. Ad ogni modo, ad esempio, PubliciIdees invia un alert via-email dove indica che la vuole? Mi sembra solo strano che chi la voglia e chi no, ecco
    Ultima modifica di Tattico; 14-03-13 alle 12:56 AM
    Replica con @Tattico utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  2. #17
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    , , .
    Messaggi
    554
    Ringraziamenti ricevuti
    229
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    1
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    publicideesicon ha una sezione Fatturazione dove ogni 1° del mese è disponibile (se si raggiunge il minimo di pagamento) una sorta di autofattura da scaricare che contiene i dati da inserire nella propria fattura (riferimenti, importi, ecc...).
    A quel punto si deve inviare via mail la fattura emessa e dopo 30gg. si riceve il pagamento.

    Ognuno fa un po' quello che gli pare, è una giungla...ma d'altronde i sistemi fiscali sono diversi da paese a paese, in alcuni evidentemente è sufficiente l'autofatturazione e non c'è bisogno di ricevere la fattura dal fornitore.
    Replica con @Phate utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  3. #18
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,090
    Ringraziamenti ricevuti
    949
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Ah, va bene allora, grazie dell'info supplementare
    Replica con @Tattico utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  4. #19
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    26
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Mi aggrego alla discussione con una domanda, dato che avevo provato ad inserire un post come nuova discussione su questo argomento, ma stranamente dopo averlo modificato mi risulta in bianco.

    Il mio problema è il seguente: un'azienda online mi paga in dollari su Paypal. Non vedo commissioni al ricevimento del pagamento, la tariffa Paypal indica 0.00, ma quando effettuo la conversione di valuta tramite Paypal di quanto ho ricevuto sul conto noto una piccola discrepanza nel tasso di cambio se lo confronto con un sito più serio, come quello della banca d'Italia.

    Il mio commercialista mi ha detto di effettuare il cambio valuta al giorno stesso del ricevimento dell'operazione e di fatturare il risultato in euro (che posso tranquillamente lasciare sul conto Paypal e che non importa girare in banca, tra l'altro sono ditta individualeicon e non ho obblighi di conti correnti aziendali, ne ho uno privato dedicato all'azienda, ma per Paypal il commercialista mi ha detto che non importava crearne un altro apposito solo per l'azienda, soprattutto per pochi pagamenti l'anno che ricevo).

    Quindi fatturando in euro avrei dovuto scrivere in descrizione della fattura l'importo originale in dollari per facilitare un caso di eventuale controllo. Leggendo i post precedenti ho deciso di includere anche il tasso di cambio in descrizione, in modo da inserire più informazioni. Non inserirei invece eventuali riferimenti a pagamenti tramite Paypal, dato che lo trovo superfluo e in caso di richiesta saprei benissimo dove farli controllare.

    Il problema principale però è nel tasso di cambio di Paypal e vorrei chiedere la vostra opinione su come muoversi. Dopo aver analizzato le cose, dal momento che noi non dovremmo fatturare i netti, ma i lordi, e dal momento che nel tasso di cambio di Paypal ci sono comunque delle commissioni nascoste, direi di convertire l'importo in dollari manualmente tramite il tasso di cambio della banca d'Italia o di un altro sito; quindi inserire quel risultato nella fattura e ignorare l'importo convertito successivamente su Paypal in euro, che risulterà leggermente differente. In caso di controllo non dovrebbe essere un problema spiegare che quel valore convertito su Paypal non sarebbe reale poiché contenente delle commissioni (si può vedere controllando il loro e confrontandolo con un altro) e quindi abbiamo deciso di rifarci al tasso di cambio di un altro sito (immagino che l'importante sia comunque che loro possano vedere l'importo originale in dollari sul movimento principale e che loro stessi potrebbero fare il calcolo per verificare).

    Questa soluzione sarebbe ottima anche nel caso in cui ricevessimo importi su Paypal con tariffe applicate, in modo che potremmo fare la conversione manualmente rifacendoci sul lordo e non sul netto di Paypal.

    Aspetto delle risposte da persone più esperte di me, dato che all'inizio il commercialista mi consigliava di usare il tasso di cambio di Paypal, ma la differenza sul totale è di circa 2-3 euro su importi di 50, quindi qualcosa c'è e non vorrei dare modo ad eventuali controlli pignoli di crearmi problemi.
    Replica con @fabry5005 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  5. #20
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    613
    Ringraziamenti ricevuti
    222
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Il modus operandi corretto, come già detto da altri è questo:
    Va emessa fattura per il controvalore in euro della somma lorda ricevuta in dollari, con il cambio ufficiale di riferimento alla data di incasso-fatturazione.

    Per esempio, ricevendo in data 16 marzo 2016 un importo lordo di 100 $, va fatturato un importo di 90,38 €, al cambio ufficiale di riferimento di 1,1064 (rinvenibile qui: https://www.ecb.europa.eu/stats/exch.../index.en.html o qui: CAMBI GIORNALIERI)

    Le commissioni di incasso o di conversione da dollari a euro, adeguatamente documentate da estratto conto, sono invece spese deducibili per chi applica il regime dei minimi o il regime IRPEF ordinario.
    Studio D'Angelo - Dottore Commercialista a Padova & online - www.dangelos.it - Like us on Facebook
    Replica con @studiodangelo utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  6. #21
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    26
    Ringraziamenti ricevuti
    0
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Grazie per la risposta, tutto chiaro. Tali spese di commissioni sono comunque abbastanza misere in un anno (dato che i pagamenti arrivano senza tariffe, quindi si tratta solo di quella piccola commissione di cambio), quindi non mi preoccupo nemmeno di rendicontarle. Posso tranquillamente decidere di non dedurre tali costi giusto?
    Replica con @fabry5005 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  7. #22
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    613
    Ringraziamenti ricevuti
    222
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Re: Fatturazione pagamenti in dollari, come fare

    Certo non c'è alcun problema a non dedurre costi
    Studio D'Angelo - Dottore Commercialista a Padova & online - www.dangelos.it - Like us on Facebook
    Replica con @studiodangelo utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •