Quali sono i passaggi che devi seguire quando decidi di aprire un ECommerce tuo e vendere online?
​Abbiamo stilato un breve e puntuale elenco in cui puoi trovare tutti gli immancabili step che ti permetteranno di realizzare il tuo progetto di vendita online. Segui l'elenco passo passo senza tralasciare alcun punto. Ti assicuro che ogni ecommerce di successo l'ha senz'altro fatto.
Creare un ECommerce in 8 passaggi

1. Scegli la tua nicchia di mercato
2. Vendi un prodotto di nicchia
3. Pianifica le tue attività per vendere online
4. Aprire un Ecommerce: adempimenti fiscali
5. Scegli la piattaforma del tuo ecommerce
6. Realizza il tuo sito ecommerce
7. Promuovi il tuo sito web
8. Continua la formazione


1. Scegli la tua nicchia di mercato


​Se hai già un tuo negozio fisico probabilmente sai già chi è il tuo cliente ideale, tuttavia nel web potrebbe non essere così scontato. Devi trovare anche per le tue vendite online una nicchia di mercato in cui le persone siano disposte a spendere soldi. Se li stanno già spendendo meglio ancora, una nicchia deve essere profittevole! Non te ne fai nulla di una nicchia molto popolata da persone che parlano e parlano ma non sono poi disposte a spendere un centesimo.

Per farsi un'idea delle potenzialità di una determinata nicchia di mercato o di un prodotto di nicchia prova a fare una veloce ricerca su Google. Ci sono risultati sponsorizzati per quei prodotti/servizi? Beh, se qualcuno è disposto a spendere soldi per promuovere il proprio business in quel settore, probabilmente c'è concorrenza e un possibile mercato. Occhio però: se la concorrenza è troppa potresti non riuscire a posizionare il tuo negozio online e trovarti a pagare cifre esorbitanti per promuoverti e farti conoscere.

Per scovare nicchie di mercato emergenti ti consiglio di utilizzare lo strumento gratuito Google Trends. Ti permetterà di confrontare l'andamento delle ricerche su Google di determinate parole chiave. Potrai verificare facilmente se il trend delle ricerche relative a un prodotto/servizio è in crescita nel medio-lungo periodo.


2. Vendi un prodotto di nicchia



  • Vendi un prodotto già richiesto


​​Il prodotto che andrai a vendere deve essere un prodotto già richiesto, deve avere già un mercato di utenti che lo cercano e lo apprezzano. Se realizzi prodotti innovativi che ancora il mercato non conosce, prima di lanciare un tuo Ecommerce, ti consiglio di testare se c'è mercato per i tuoi prodotti. Per partire col piede giusto, se vuoi iniziare subito a vendere online è meglio che ti concentri su prodotti che hanno già un mercato.

  • ​I prodotti del tuo ECommerce devono essere affidabili e validi


I prodotti del tuo negozio online devono essere dei prodotti validi e affidabili. Avere un prodotto valido ti consente di ridurre al minimo il tasso di resi e ti evita brutte recensioni. Altrimenti ti freghi da solo!

  • Perché vendere prodotti di nicchia


​Il prodotto del tuo store online deve essere un prodotto di nicchia. Cosa significa? Che non ti conviene ad esempio vendere smartphone, per questi prodotti inflazionati ci sono già tantissime grandi aziende sul mercato.
È controproducente realizzare un ecommerce generalista. Non ti consiglio di tentare di competere coi big come Ebay, amazonicon o EPrice. Meglio essere molto specializzati e posizionarsi come esperti del settore in una nicchia particolare. Otterrai così migliori margini di guadagno, potrai personalizzare il tuo prodotto o la tua offerta sui gusti del tuo target, offrire una migliore assistenza clienti, proporre facilmente accessori e prodotti correlati.

3. Pianifica le tue attività per vendere online


​Pianificare le tue attività nel medio-lungo termine ti consente di avere chiari i tuoi limiti, i tuoi obiettivi e di valutare nel tempo l'andamento del tuo business. Fai un'analisi dei costi, una previsione dei ricavi, un'analisi di mercato e soprattutto un'analisi della concorrenza. Scrivere le tue idee su un business plan prima di aprire un ecommerce ti occorrerà per capire in che direzione dovrai muoverti, dove andrai a sviluppare il tuo Ecommerce e come riuscirai a competere online.

Devi anche pensare alla gestione interna del tuo shop online. Potrebbe essere il caso di effettuare qualche ammodernamento nella struttura aziendale, nell'amministrazione o nel magazzino, per far fronte a nuove situazioni derivanti dalla vendita online.

4. Aprire un Ecommerce: adempimenti fiscali


​Come per un negozio tradizionale, anche per aprire un Ecommerce devi confrontarti con un consulente, un commercialista, per l'aspetto burocratico e per valutare quali sono gli adempimenti fiscali necessari. A meno che tu non abbia già un business avviato, dovrai valutare con che forma aprire la tua posizione. Meglio una ditta individualeicon, una società di persone o una società di capitali? In base al tuo caso il tuo consulente di fiducia saprà indirizzarti sulla scelta migliore.

Ma posso Vendere online senza partita Iva?

È una domanda che sento spesso. E sì, è possibile. Ma – e questo Ma è grosso come una casa - solo se le tue vendite sono sporadiche e occasionali, non continuative. Quindi se stai pensando di aprire un Ecommerce tutto tuo con l'obiettivo di vendere o prestare servizi con continuità devi avere una posizione fiscale, dunque una partita iva, indipendentemente dal fatturato, anche se non superi i 5.000€ annui di vendite.

​5. Scegli la Piattaforma per l'Ecommerce


​Scegliere lo strumento adeguato al tuo business è di fondamentale importanza. La piattaforma che scegli deve essere adeguata alla tua idea, al tuo tipo di business e al numero dei tuoi prodotti.

Puoi scegliere una piattaforma online come Shopify, una soluzione pratica che ti permette di realizzare un Ecommerce senza avere particolari competenze tecniche o puoi utilizzare un CMS scaricabile come Prestashop, che potrai personalizzare come meglio credi.

​6. Realizza il tuo sito web


​Ci sei, stai realizzando il tuo sito web. Sei ufficialmente pronto ad aprire un Ecommerce! In questo momento devi concentrare la tua attenzione su due aspetti cruciali del tuo sito di vendite online. La User Experience e la SEO.

Cos'è la User Experience?

È l'esperienza dell'utente nel navigare sul tuo sito, e devi renderla il più possibile semplice. Anche per l'utente meno esperto deve risultare semplice navigare, registrarsi, fare acquisti, contattarti... Ogni operazione deve essere facile, intuitiva e veloce. Fai delle prove, tante prove. E falle fare anche a delle persone meno esperte di te, annota ogni loro piccola incertezza. Ti serviranno per migliorare l'esperienza di tutti i futuri utenti del tuo Sito!

Ottimizza il tuo E-Commerce con le Strategie SEO

Nella realizzazione del sito, dovrai concentrare le tue attenzioni anche su un'altro importante fattore: l'ottimizzazione SEO. Se il tuo Ecommerce è ottimizzato per i motori di ricerca si potrà posizionare bene con parole chiave specifiche e strategiche.
Inoltre se il sito web è ottimizzato in chiave seo aumenterai il tasso di conversione. Ciò significa aumentare la percentuale di guadagni in proporzione ai visitatori del sito web, un parametro importante per ottenere un alto ROI (ritorno sull'investimento).

7. Promuovi il tuo shop online


​Hai creato il tuo sito Ecommerce, ora è online. Pensavi di aver finito? Eh no! È qui che inizia il bello! Come se fosse un bambino, il tuo Ecommerce è nato, ora devi aiutarlo a crescere.

Pubblicizzare il tuo sito con Google Adwords e Facebook ADS, soprattutto all'inizio in fase di startup, è necessario per generare traffico e ottenere subito delle vendite. È per questo che non devi investire tutto il tuo capitale nella piattaforma e nella realizzazione del sito, ti serviranno più risorse per promuoverlo! Già nella fase di lancio del tuo ecommerce puoi così ottenere vendite e feedback da parte degli utenti.

Utilizza poi strategie di social media marketing, email marketing e fai leva sulle tecniche di fidelizzazione degli utenti (attraverso recensioni, commenti, assistenza, ...). Devi riuscire a ridurre il più possibile il tasso di resi e il tasso di abbandono del tuo sito, aumentando i clienti affezionati. Cerca di ottenere traffico qualificato. Avere molti visitatori va benissimo, ma questi visitatori devono essere in target, devono essere interessati ai tuoi prodotti, altrimenti il tuo tasso di abbandono crescerà e ne sarai penalizzato.

​8. Continua a informarti e a fare formazione


​Non lasciare le cose al caso, continua ad informarti sulle strategie vincenti che puoi adottare per vendere nel tuo settore, per coinvolgere il tuo target di riferimento, per aumentare le vendite e i tuoi clienti.

E se puoi delega! Forma personale interno perché si occupi della gestione quotidiana dell'e-commerce, per far fronte a tutte quelleattività che non riguardano l'aspetto decisionale del tuo ecommerce. Eviterai così di perdere tempo nelle operazioni più semplici, come caricare un nuovo prodotto, rispondere alle richieste degli utenti, emettere una fattura, spedire un'ordine. E potrai di conseguenza sfruttare quel tempo prezioso per continuare la tua formazione.

Solo così potrai realizzare un E-commerce di successo con alti fatturati e diventare un punto di riferimento nel tuo settore.