User Tag List

Pagina 4 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 UltimaUltima
Risultati da 46 a 60 di 78

Discussione: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

  1. #46
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Certo che è un suicidio...ma in ogni caso lo è anche fregare i merchant dal momento che come i publisher sono "clienti" del network...
    Ripeto, i grandi network sono ormai alla frutta perchè non offrono dei veri risultati ne ai merchant ne ai publisher. Meglio i piccoli network dove seguono il tuo programma e di conseguenza portano risultati anche ai publisher....

    Notizia fresca fresca...ho parlato con il resp. marketing di lastminuteclick di questo post e mi diceva che addirittura pensano di citare in giudizio zanoxicon in quanto ha presentato fatture dove pretendevano un "conguaglio", tipo quello dell'Enel per intenderci, senza neanche specificare quali erano le transazioni in sospeso. Questo è stato uno dei motivi per cui lastminuteclick ha deciso di chiudere la sera per la mattina il programma.
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  2. #47
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,644
    Ringraziamenti ricevuti
    1049
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    5
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @baldax
    direi che è molto positivo che qualcuno dall'altra parte (merchant) si faccia sentire e dica come stanno le cose.
    Noi come publisher non abbiamo ovviamente una visione di insieme delle cose.

    Nel merito concordo con indiana2 che "una richiesta di preventivo" non può essere trattata come una sale, ma deve essere trattata per quello che è, e cioé un lead.
    L'azienda deve poi contattare il lead e inviare il preventivo e a questo punto il lead dovrebbe essere confermato, mentre andrebbe annullato se l'azienda non riesce a contattare il lead.

    Ovviamente un lead di questo tipo avrà una commissione più bassa e fissa rispetto ad una sale, e il tasso di conversione da lead a vendita dovrebbe permettere al merchant di definire quale deve essere la commissione.

    Teniamo conto del fatto che un lead anche se non viene fatta una vendita, potrà essere ricontattato in futuro con offerte diverse, è comunque un "valore" per l'azienda (ovviamente se è reale).

    Il problema di questo approccio, credo, che sia nei numeri, nel senso che se l'azienda riceve migliaia di lead al giorno di cui una buona parte fraudolenta (non nascondiamolo) potrebbe non essere in grado di contattarli tutti (su questo magari baldax ci puoi dare delle conferme? o smentite?)

    Un'alternativa potrebbe essere quella di definire pacchetti o pacchetti modulari, in modo da portare il cliente all'acquisto online. E' impossibile?

    Grazie
    John24
    Replica con @John24 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  3. #48
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,644
    Ringraziamenti ricevuti
    1049
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    5
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    Questo è stato uno dei motivi per cui lastminuteclick ha deciso di chiudere la sera per la mattina il programma.
    Be' non certo la sera per la mattina, su alverde questo problema si trascina da mesi e la stessa tdicon aveva detto che l'avrebbe chiuso ma a fine ottobre.
    Probabilmente quella era la scadenza naturale del contratto?


    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    Certo che è un suicidio...ma in ogni caso lo è anche fregare i merchant dal momento che come i publisher sono "clienti" del network...
    In realtà i publisher sono fornitori del network

    Ciao
    John24

    PS: parli di zanoxicon anche se qui noi parlavamo in particolare di TD, come mai? è la stessa cosa?

    PS2:

    @baldax, scrivi:

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    ad esempio, i network, non intervengono mai sulle violazioni (anche gravi) delle policy del programma, addebitando in fattura decine di transazioni fraudolente (ho il sospetto che le organizzino direttamente loro)
    per quanto ne sappiamo noi, i merchant hanno piena visibilità delle conversioni che ricevono e hanno un certo tempo concordato con il network per annullarle o confermarle.
    Da quanto sappiamo, come publisher, il network interviene con il ban sulla base delle cancellazioni effettuate dal merchant, oppure se i dati evidenziano delle anomalie (ma questo solo nella fase di pagamento) bloccando il pagamento.

    Come merchant non si è in grado di cancellare quello che non è valido?
    Ultima modifica di John24; 18-10-12 alle 01:04 PM Motivo: PS e PS2
    Replica con @John24 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  4. #49
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Ciao,
    dunque chiariamo prima il discorso delle percentuali di conversione:
    in questo caso si riferisce al rapporto tra numero di richieste / numero di conferme... i click non c'entrano assolutamente. Se fai rapidamente 2 conti vedrai che la mediamente il deny rate è quello....nessuna frode ti assicuro.

    Riguardo al PPL c'è stato un tentativo su altri canali ma, riallacciandomi alla scarsa qualità del traffico (non targettizzato intendo) è stato fallimentare per le OLTA...
    ti dirò di più....in primavera scorsa con lastminuteclick abbiamo remunerato il PPL sulla newsletter sia con tdicon , con zanoxicon e clickpointicon (i piu seri...)
    Risultato???? migliaia di lead che come per magia avvenivano ogni settimana su cui le newsletter avevano un tasso di apertura del 0,4% contro il 20% di media (a proposito della qualità del traffico che arriva dai network).
    Ultima modifica di baldax; 18-10-12 alle 03:32 PM
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  5. #50
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Si con zanoxicon la musica non cambia...anzi come accennato nei post precedenti, hanno presentato fatture a "conguaglio" che sono state anche pagate, senza motivarle.
    Inoltre leggevo, non ricordo più in quale post, "i merchant ricevono migliaia di richieste al giorno" !!!
    ma chi le racconta queste frottole??? quali migliaia di richieste !!! e con il senno di poi aggiungo "per fortuna"....già perchè le richieste vanno lavorate e quando ti rendi conto di perdere solo tempo...allora ti viene da dire "per fortuna".
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  6. #51
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da John24 Visualizza Messaggio
    @baldax
    direi che è molto positivo che qualcuno dall'altra parte (merchant) si faccia sentire e dica come stanno le cose.
    Noi come publisher non abbiamo ovviamente una visione di insieme delle cose.

    Nel merito concordo con indiana2 che "una richiesta di preventivo" non può essere trattata come una sale, ma deve essere trattata per quello che è, e cioé un lead.
    L'azienda deve poi contattare il lead e inviare il preventivo e a questo punto il lead dovrebbe essere confermato, mentre andrebbe annullato se l'azienda non riesce a contattare il lead.

    Ovviamente un lead di questo tipo avrà una commissione più bassa e fissa rispetto ad una sale, e il tasso di conversione da lead a vendita dovrebbe permettere al merchant di definire quale deve essere la commissione.

    Teniamo conto del fatto che un lead anche se non viene fatta una vendita, potrà essere ricontattato in futuro con offerte diverse, è comunque un "valore" per l'azienda (ovviamente se è reale).

    Il problema di questo approccio, credo, che sia nei numeri, nel senso che se l'azienda riceve migliaia di lead al giorno di cui una buona parte fraudolenta (non nascondiamolo) potrebbe non essere in grado di contattarli tutti (su questo magari baldax ci puoi dare delle conferme? o smentite?)

    Un'alternativa potrebbe essere quella di definire pacchetti o pacchetti modulari, in modo da portare il cliente all'acquisto online. E' impossibile?

    Grazie
    John24
    purtoppo questo è un problema legato ai tour operator che utilizzano sistemi antidiluviani di prenotazione e la cosa più grave neanche gestiti da loro direttamente (sono davvero primitivi in questo)...anche se qualcosa si sta muovendo dietro pressione di tutte le OLTA quindi non escludi che già dalla prox stagione estiva si possa realmente proporre una vera prenotazione on line (come quella dei voli per intenderci)
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  7. #52
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Località
    .
    Messaggi
    1,522
    Ringraziamenti ricevuti
    329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    4
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    in questo caso si riferisce al rapporto tra numero di richieste / numero di conferme... i click non c'entrano assolutamente. Se fai rapidamente 2 conti vedrai che la mediamente il deny rate è quello....nessuna frode ti assicuro.
    Si, avevo intuito che per conversion rate intendevi il tasso di conferma.
    Il problema però rimane.
    Parliamo di termini deny rate, che è più comune, ovvero la % delle cancellazioni delle *conversioni*. Per conversioni in tendiamo quelle tracciate dalle piattaforme: lead, sales, action, ecc... che vengono successivamente cancellate.

    Frode o no, non esiste programma, a parte lastminuteclick, che cancella così tanto. I peggiori arrivano al 60% e ci sono motivi specifici. Certo è alto anche un deny rate del 20/30% poi dipende dal settore merceologico, dalla deduplica (se presente o no) e altri fattori.

    Ma se avviene una conversione, ovvero l'utente portato dal click ariva alla "thankyou page" del merchant e fa scattare il pixel di tracciamento, questo è ciò che dovrebbe essere remunerato (se confermato).

    lastminuteclick sbaglia in partenza, in quanto per loro (se quanto dici corrisponde a realtà) il pixel scatta quando viene richiesto un preventivo/contatto del prodotto, non quando effettivamente avviene l'acquisto. E' come se facessi scattare il pixel all'inserimento di un prodotto nel carrello da parte di un cliente e non quando l'ordine viene inviato.

    Tecnicamente e concettualmente sbagliatissimo. E qui è colpa di tdicon/zanoxicon che non insegna/controlla/impone rigore all'uso dei suoi strumenti di tracciamento (intenzionalmente?).
    Ma anche politicamente/commercialmente scorretto in quanto dal contatto in poi nessuno (né il publisher né la piattaforma) può sapere più nulla di quello che avviene. Se lastminuteclick chiama al telefono tutti quelli che hanno chiesto un preventivo e chiudono la transizione in questo modo? Bingo! Transizione cancellata... e manco il lead mi hanno pagato. Al 99,99% avviene questo.
    E qui la colpa è di lastminuteclick perché manco il numero di telefono dovrebbe comparire sul sito se lavora a performance con paittaforme di affiliazione. Vuoi fare lead? crea un programma fatto per pagare i lead. Vuoi vendere qualcosa e pagare a revenue? Le cose cambiano... comodo avere la botte piena e la moglie ubriaca.

    Chi gestisce/ha gestito il marketing di questo merchant le conosce le basi di questi concetti? Conosce le regole che stanno alla base dell'affiliazione a performance? Mi auguro di no, altrimenti significa che c'è l'intenzione di sfruttare il pps per ridurlo ad un mero strumento di generazione di traffico, di branding e di lead generation senza pagarli.

    "Performance" è la parola più inflazionata del settore, allo IAB sono 3/4 anni che riempie la bocca di tutti e tutte le piattaforme ce l'hanno scritto in home page o nello slogan. In realtà pochi hanno intenzione di applicarlo e favorirlo davvero. Oppure, semplicemente, si sono resi conto che una politica sana di "do ut des" non funzionerebbe sul loro prodotto, e devono trovare un altro modo per venderlo in cui la controparte ci perde.

    L'aberrazione poi di tutto è che le piattaforme abbiano anche solo pensato di aprire un programma con queste premesse... che lo rifilino ai ragazzini hacker non a gente che lavora a performance e porta traffico di qualità e risultati tangibili di vendita.

    io la penso così
    Replica con @indiana2 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  8. I seguenti utenti hanno ringraziato indiana2 per questo utile post:

    John24 (18-10-12)

  9. #53
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,644
    Ringraziamenti ricevuti
    1049
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    5
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @baldax
    in merito ai lead qui nessuno dice che non devono essere cancellati, se le richieste giornaliere non sono molte, come hai scritto, non vedo il problema di verificarle e velocemente confermarle o annullarle.
    Anzi ti dirò di più, a quanto so come merchant avete a disposizione le statistiche per publisher, perché non bloccare subito il programma su quei publisher che hanno tassi di annullamento dei lead troppo alti?

    In merito alla qualità del traffico, so bene che se il traffico è targettizzato è molto meglio in termini di conversioni, ma è anche vero che se l'offerta è interessante si possono avere conversioni anche su siti non a tema.
    Il punto secondo me è un altro, che è quello che accennava anche Indiana2 e tu nel tuo primo post, e cioé che i network non fanno i controlli sulla qualità dei publisher.
    E' vero (almeno così mi risulta) che è il merchant ad autorizzare un publisher, e quindi la responsabilità ricadrebbe su di lui per la scelta fatta, ma è anche vero che come è successo più volte anche su questo forum, i network denunciavano situazione inverosimili, tassi di conversione (lead/click) superiori al 100%, senza che prima fossero intervenuti a bloccare il publisher se non quando il sistema centrale interviene bloccando il pagamento.

    Aggiungo poi che spesso i problemi più grossi derivano dai siti PTS (Pay To Sale) che non solo non vengono bloccati dai network (basterebbe impedire il passaggio di informazioni) ma addirittura vengono spesso incentivati (per poi magari alla fine scoprire che avevano tassi di conversione esagerati).

    Ammesso che sia legale (ci sono molti dubbi) un PTS che lavorasse esclusivamente sul Pay Per Sale e non sul Pay Per Lead o peggio ancora sul Pay Per Acquisition, non genererebbe grossi problemi.
    Ma se viene lasciato campo libero a PTS su lead o acquisizioni è chiaro che poi i nodi vengono al pettine.

    Ciao
    John24
    Replica con @John24 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  10. #54
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da indiana2 Visualizza Messaggio
    Si, avevo intuito che per conversion rate intendevi il tasso di conferma.
    Il problema però rimane.
    Parliamo di termini deny rate, che è più comune, ovvero la % delle cancellazioni delle *conversioni*. Per conversioni in tendiamo quelle tracciate dalle piattaforme: lead, sales, action, ecc... che vengono successivamente cancellate.

    Frode o no, non esiste programma, a parte lastminuteclick, che cancella così tanto. I peggiori arrivano al 60% e ci sono motivi specifici. Certo è alto anche un deny rate del 20/30% poi dipende dal settore merceologico, dalla deduplica (se presente o no) e altri fattori.

    Ma se avviene una conversione, ovvero l'utente portato dal click ariva alla "thankyou page" del merchant e fa scattare il pixel di tracciamento, questo è ciò che dovrebbe essere remunerato (se confermato).

    lastminuteclick sbaglia in partenza, in quanto per loro (se quanto dici corrisponde a realtà) il pixel scatta quando viene richiesto un preventivo/contatto del prodotto, non quando effettivamente avviene l'acquisto. E' come se facessi scattare il pixel all'inserimento di un prodotto nel carrello da parte di un cliente e non quando l'ordine viene inviato.

    Tecnicamente e concettualmente sbagliatissimo. E qui è colpa di tdicon/zanoxicon che non insegna/controlla/impone rigore all'uso dei suoi strumenti di tracciamento (intenzionalmente?).
    Ma anche politicamente/commercialmente scorretto in quanto dal contatto in poi nessuno (né il publisher né la piattaforma) può sapere più nulla di quello che avviene. Se lastminuteclick chiama al telefono tutti quelli che hanno chiesto un preventivo e chiudono la transizione in questo modo? Bingo! Transizione cancellata... e manco il lead mi hanno pagato. Al 99,99% avviene questo.
    E qui la colpa è di lastminuteclick perché manco il numero di telefono dovrebbe comparire sul sito se lavora a performance con paittaforme di affiliazione. Vuoi fare lead? crea un programma fatto per pagare i lead. Vuoi vendere qualcosa e pagare a revenue? Le cose cambiano... comodo avere la botte piena e la moglie ubriaca.

    Chi gestisce/ha gestito il marketing di questo merchant le conosce le basi di questi concetti? Conosce le regole che stanno alla base dell'affiliazione a performance? Mi auguro di no, altrimenti significa che c'è l'intenzione di sfruttare il pps per ridurlo ad un mero strumento di generazione di traffico, di branding e di lead generation senza pagarli.

    "Performance" è la parola più inflazionata del settore, allo IAB sono 3/4 anni che riempie la bocca di tutti e tutte le piattaforme ce l'hanno scritto in home page o nello slogan. In realtà pochi hanno intenzione di applicarlo e favorirlo davvero. Oppure, semplicemente, si sono resi conto che una politica sana di "do ut des" non funzionerebbe sul loro prodotto, e devono trovare un altro modo per venderlo in cui la controparte ci perde.

    L'aberrazione poi di tutto è che le piattaforme abbiano anche solo pensato di aprire un programma con queste premesse... che lo rifilino ai ragazzini hacker non a gente che lavora a performance e porta traffico di qualità e risultati tangibili di vendita.

    io la penso così
    Sai che il codice contenente il pixel di tracciamento viene fornito dal network incluse le indicazioni su dove inserirlo .... non è lastminuteclick a decidere come tracciare il lead e/o il sale....
    di dirò di più...sai quante volte capitano che la stessa sale viene tracciato da td e zanox contemporaneamente ?? tantissime....non chiedermi come sia possibile (non sono un tecnico) ma ti assicuro che succede (pensa cosa combinano i network per accaparrarsi la vendita).
    ciao
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  11. #55
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,644
    Ringraziamenti ricevuti
    1049
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    5
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @baldax
    il fatto che venga tracciato due volte se hai caricato due pixel (uno per network) e non fai deduplica è possibile, nel senso che l'utente potrebbe aver acquisito due cookie, uno da zanoxicon e uno da tdicon.
    Ciao
    John24
    Replica con @John24 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  12. #56
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Località
    .
    Messaggi
    1,522
    Ringraziamenti ricevuti
    329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    4
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    Sai che il codice contenente il pixel di tracciamento viene fornito dal network incluse le indicazioni su dove inserirlo .... non è lastminuteclick a decidere come tracciare il lead e/o il sale....
    Difficile a credersi e molto stupido se è così.
    Ci si mettte d'accordo prima di firmare una collaborazione su cosa, come e dove va tracciata un'action. Ovvio che si trova un'accordo tra quelle che sono le esigenze di un merchant e i vincoli tecnici del pixel. Suggerimenti della piattaforma indubbiamente sono importanti... ma siamo d'accordo che tra preventivo e sale c'è differenza? (vedi test drive per le auto, assicurazioni, ecc..)? Siamo d'accordo che hanno valore e iter commerciali diversi? Che generano profitti diversi? E che non vanno assolutamente confusi?
    Ora, perdonami, ma non mi puoi far credere che sia TD o zanoxicon che decidano cosa sono i lead e le sales per il povero lastminuteclick che deve mettere il pixel dove non va bene perché glielo dice l'affiliazione. Ovvio che hanno preso accordi prima, come fanno con tutti i merchant.

    A meno che

    non ci sia un vero accordo sconosciuto dietro. tradedoublericon dovrebbe prendere una % delle sales. Quindi anche loro perdono il 90% delle revenue SAPENDO come funziona la storia del preventivo/lead. A loro NON CONVIENE che i lead siano sales e che vengano tutti cancellati. Per cui è ovvio che hanno un tornaconto di altro tipo, svincolato dalle revenue. Probabilmente vengono pagati a fisso, a click o a lead (reali).

    Ad ogni modo, questo non cambia nulla. Lastminuteclick e le affiliazioni ci fanno passare melo per pero, e chi ci rimette siamo noi publisher. Almeno quelli di qualità.

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    di dirò di più...sai quante volte capitano che la stessa sale viene tracciato da td e zanox contemporaneamente ??
    si lo so, ed è ovvio saperlo per uno che lavora con merchant che hanno programmi su più piattaforme. Ed è una delle cose più naturali del settore delle affiliazioni, che un merchant (o chi ne fa le veci) dovrebbe conoscere molto bene. Ed è forse il motivo più valido e giustificato per cui si effettuano cancellazioni. Senza contare il fatto che spesso un merchant usa una piattaforma per tracciare l'altra. Oliviero Web (per citarne uno) usa zanox per tracciare le activity dei publisher da Tradedoubler. La fiera dei cookie.

    Politiche di cookie competition e sistemi di deduplica dovrebbero essere il core delle nostre discussioni quando si parla di cancellazioni... mentre si finisce sempre a parlare di cancellazioni assurde, immotivate e spesso con gravi sospetti di frode. Nessun problema tecnico quindi, solo volontà umana di chi ci sta dietro.

    Se non ci si raddrizza un po', qui si abbandona la nave. E sono decine di milioni di euro all'anno di fatturato che le piattaforme non vedranno più.

    Aggiungo una considerazione: sempre allo IAB la cosa che si nota di più negli stand degli advertiser (intendo le agenzie che vendono spazi pubblicitari sui propri network "di qualità" e che decantano tanto il "performance") sono i numeri: xxxxxxxxxxxxx impressions al mese! xxxxxxxxxx click al mese! xxxxxxxxxxx lead al mese!
    Mai uno, ma dico uno, che scriva xxxxxxxxxx€ di fatturato procurato ai clienti al mese. Che è l'unico vero e tangibile risultato che tutti i clienti vogliono al 99%. Volume. Soldi.

    Perchè?

    Perché nella maggior parte dei casi la "qualità di performance" di quei circuiti è pari a zero. Tante impressions, tanti click e tanti lead (mica poi tanti in realtà)... ma pochissimi vere persone interessate ad acquistare qualcosa o a far action che abbiano un "costo". L'unico volume di denaro che muovono gli adver sono i soldi che incassano da clienti che comprano cpm, cpc e anche cpl.
    Questo non lo dico io, ho dati precisi che dimostrano quanto non "performi" il traffico proveniente da questi network e, soprattutto, lo dice chi lavora con network di qualità, che porta risultati e che è stufo di usare il click come metro di misura per il performance. Perché nel suo caso i click sono oro a confronto degli altri. ma non potrà mai mettersi sul mercato con il reale loro prezzo.

    La mia paura è che TD e Zanox stiano incanalandosi (non credo loro malgrado) in ragionamenti di questo tipo, credendo che le cose possano restare così. Ma non sanno che rischiano di perdere il vero motore di tutto. Il performance. Il pps in particolare. Gli affiliati che generano medi e grandi volumi.

    Facile portare i risultati a cpc o cpm quando hai dietro publisher che paghi a performance. Ma se perdi quelli.. ciao ciao..

    Chi mi pagherebbe 10€ a click? Eppure è quanto vale il mio click per un merchant. SOlo che i miei 10€ vengono sbriciolati dalle piattaforme in centinaia di click.

    ciao
    Replica con @indiana2 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  13. #57
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @indiana2

    certo che c'è differenza tra sale e lead...ed è certo che è il merchant a decidere cosa remunerare al publisher. Il punto è che come accennato in altro post a proposito della qualità del traffico, performance etc...(condivido pienamente l'ultima parte del tuo post)
    tentativi fatti remunerando i lead sia su newsletter che su richieste di prenotazioni sono stati a dir poco fallimentari. Queste cose quindi te le puoi aspettare solo sa aziende che non stanno li a guardare le performance (e c'è ne più di una in italia nel travel che chiudono puntualmente i bilanci in perdita per diversi milioni) ma non potrai mai vederlo da aziende "finanziariamente sane".

    per il resto il cpc e cpm sono delle "rapine" che network e/o grossi portali (i più grandi d'italia) fanno quotidianamente...e parlo "purtroppo" per esperienza diretta...
    per cui non vedo sinceramente un futuro roseo dei network a meno che qualcuno non si prenda la briga di farne uno fatto solo da publisher selezionati e targettizzati e che dimensioni l'investimento per il merchant che possa realmente portare dei ROI.

    dimenticavo...posso assicurarti che, almeno per quanto riguarda la mia esperienza, non ci sono accordi sotto banco per fregare i publisher; è semplicemente un sistema (i network) che "non funziona" ne per i publisher ne per i merchant.
    esistono sicuramente strumenti molto più efficaci per fare lead, sale o brand aw. (vedi remarketing e rete display google)
    ciao
    Ultima modifica di John24; 19-10-12 alle 09:30 AM
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  14. I seguenti utenti hanno ringraziato baldax per questo utile post:

    John24 (19-10-12)

  15. #58
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,644
    Ringraziamenti ricevuti
    1049
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    5
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @baldax
    concordo pienamente sul fatto che sia il modello di funzionamento a creare problemi e generare distorsioni.

    E' noto ai network che in genere su un programma sono pochissimi i publisher che portano sale e lead valide.

    Ma ci sono due cose sulle quali non mi hai risposto:

    1. Perché non avete fatto pulizia dei publisher che portavano lead fasulle o di scarsa qualità.

    2. Perché non siete passati ad un sistema a lead cancellando i lead non validi, come è previsto per le sale.

    Vedi, la sensazione, è che il programma abbia pagato le commissioni sulle sale, ma abbia nello stesso tempo raccolto lead che magari in buona parte non sono validi, ma che in qualche caso sono di clienti che magari oggi non hanno comprato e che potrebbero comprare più avanti da voi se ricontattati con offerte migliori o più affini alle loro esigenze.

    In questo senso potevi gestire la campagna a lead e non a sale.
    A lead significa che se il cliente è reale il lead è valido anche se non acquista.

    Ciao
    John24
    Replica con @John24 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  16. #59
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Ringraziamenti ricevuti
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    @John24
    ne avevo parlato un un post precedente ma non so se in risposta a te...
    in ogni caso:
    1. facevamo pulizia assolutamente dei publisher che generavano lead e/o sale violando le policy (ed erano la maggior parte di ciò che arrivava) ma poi venivano riproposti o in fattura dopo un paio di mesi o subito riciclati con altri siti che per lo più si occupavano solo di adv online.
    2. abbiamo fatto dei tentativi prima sui lead per le richieste di preventivo con risultati disastrosi;
    abbiamo poi tentato per diversi mesi a remunerare i lead sulle iscrizioni alla newsletter con tutti i circuiti tdicon, zanoxicon e clickpointicon;
    risultato? ecco uno solo per esempio
    c'è stato un publisher (un sito non di adv online) che in 2 settimane ha generato circa 3500 lead con double optin;
    peccato che le newsletter inviate su questo gruppo avevano un tasso di apertura dello 0,4% nel mese di "luglio" contro il 20% di media, che in luglio arriva al 28%
    Questo è solo uno dei casi, ma ce ne sono tanti altri simili (magari con numeri minori) ma con le stesse performance.
    Se poi vuoi sapere anche il risultato sul retargeting o remunerazione post view allora riassumo il tutto dicendo che i network sono da "denuncia"
    ciao
    Ultima modifica di John24; 19-10-12 alle 01:04 PM Motivo: Rimosso full-quote
    Replica con @baldax utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  17. #60
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Località
    .
    Messaggi
    1,522
    Ringraziamenti ricevuti
    329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Downloads
    4
    Uploads
    0

    Predefinito Riferimento: lastminuteclick e Tradedoubler: la vergogna delle affiliazioni

    Citazione Originariamente Scritto da baldax Visualizza Messaggio
    @indiana2

    ...
    per il resto il cpc e cpm sono delle "rapine" che network e/o grossi portali (i più grandi d'italia) fanno quotidianamente...e parlo "purtroppo" per esperienza diretta...
    per cui non vedo sinceramente un futuro roseo dei network a meno che qualcuno non si prenda la briga di farne uno fatto solo da publisher selezionati e targettizzati e che dimensioni l'investimento per il merchant che possa realmente portare dei ROI.

    Il problema sta qui.
    I network fanno schifo? Non usateli. I publisher a performance non rendono? Ottimizzate le campagne sui pochi che rendono.
    Non esiste che un merchant, visto che il 99% dei network non porta risultato e che è rimasto scottato con i lead, di inventa un sistema in cui lui vince sempre, in accordo con la piattaforma. Sui 99% dei siti che comunque non porterebbero risultati, resta quell'1% che fa il 90% dei volumi reali, concreti in Italia. E che è il vero motore di tutto il sistema. E al quale state spalando merda in faccia.

    Io sono un publisher, ma sono in grado di pensare come un merchant:

    1 - Provo cpm su network A, B, C --> non funziona (traffico farlocco)
    2 - Provo cpc su netowrk A, B, C --> non funziona (traffico farlocco)
    3 - Provo cpl su network A, B, C ---> non funziona (lead fasulli)
    4 - Provo affiliation a performance con revenue a provvigione. Rischio minimo e massimo risultato. Pago tanto ma ricevo tanto.

    A questo punto quello che ha fatto lastimunteclick è:

    5a - "visto che ho preso delle inchiappettate con i blasonati newtork display (perché il mio staff/agenzia di marketing non sa un piffero di performance), con le affiliazioni faccio in modo che mi renda senza rischio. Un bel ppl ma fatto in modo che sembri un pps ai publisher. Pago 1 vendita ogni 10 portate (e lo scrivo pure nella mia scheda), col trucchetto del "preventivo" e della finalizzazione al telefono o altre porcate. L'affiliazione la convinco (visto che sono un nuovo cliente) tanto so che anche il loro network mi farà tanti click inutili come gli altri. Ma lì in mezzo qualcosa prendo. E non mi curo nemmeno di sapere chi e come mi porta lead/vendite validi... mi costa fatica e poi non devo ottimizzare nulla. Soldi facili"

    Quello che un'azienda sana e seria che vuole lavorare e durare sul web dovrebbe fare è:

    5b - Parto con un'affiliazione a peformance, fidandomi di ciò che mi dicono gli account delle piatatforme e stabilendo un pps interessante.

    6b - Tengo monitorato per qualche mese quello che accade, studio i publisher più performanti. Chi mi porta click? Vendite? Lead? Sono buoni? Quanti lead diventano vendite? Quanto mi costano le vendite? Il mio ROI?

    7b - Seleziono i publisher validi e potenzialmente migliorabili e faccio politica di ottimizzazione su questi, del mio brand, dei miei prodotti e della mia reputation. I publisher NON SONO DI PROPRIETA' DELLA PIATTAFORMA sono entità esterne, SOLO PARTNER della piattaforma che usano i suoi strumenti ma che ragionano e agiscono in modo indipendente. Devo curarli, assisterli, farmi consigliare da loro perché io sono un merchant che sa tutto del mio prodotto ma sono umile ed ignorante di performance e web, e posso imparare molto sul popolo che acquista su web dai publisher, almeno quelli che mi dimostrano che portano risultati.

    8b - Tutti gli anelli della catena guadagnano e vissero felici e contenti

    Troppo difficile il punto 6b. il 90% dei merchant non è in grado di eseguirlo. Ecco perché nella mia vita di publisher ho incontrato solo una manciata di merchant che davver sa cosa vuol dire performance e marketing. E sono quelli che fanno volumi astronomici (e che stanno mangiando viva la concorrenza).
    Ultima modifica di John24; 19-10-12 alle 01:11 PM
    Replica con @indiana2 utilizzando il bottone "Rispondi alla Discussione"

  18. I seguenti utenti hanno ringraziato indiana2 per questo utile post:

    John24 (19-10-12)

Pagina 4 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •