Volete fare più visite organiche? Imparate i sinonimi

il | Promuovere online | 4 commenti

Come ve la cavate con i sinonimi? Ebbene, se avete fantasia e conoscete a sufficienza gli argomenti di cui parlate, avete la possibilità di spingere in alto i vostri contenuti online e fare sempre più visite organiche.

Questa considerazione nasce dalle evoluzioni costanti di Google in termini di analisi semantica dei vari testi online. Cercando, ad esempio, “esperto seo” su Strumento di pianificazione per le parole chiave di Google troviamo diverse voci, con diversi pesi.

E’ facile osservare come una query generi un certo numero di ricerche, ma sul tema da voi cercato, in senso lato, si innestano una vasta gamma di sinonimi, chiavi di ricerca correlate, argomenti simili o diversi ma contigui, ognuno portatore di un certo tot di potenziali utenti che ricercano su Google una determinata tematica.

Primo indizio al fatto che i sinonimi siano fondamentali per un web writer… fornito! Andiamo avanti con un altro esempio, più banale.

Apriamo Google e cerchiamo “blog di marketing”. Ecco la pagina che – a me – Google ha fornito:

Quali query dei title compaiono?

  • Marketing Blog
  • Web marketing
  • Blog marketing e comunicazione
  • Strategie di marketing e comunicazione
  • Software di Marketing

Ovvio, non bisogna considerare solo i title, però direttamente e indirettamente, si comprende come siano sempre più premiati e considerati dei “campi semantici” su un dato tema, ancor più che delle singole query di ricerca. Se dovessimo riassumere rapidamente il concetto, potrebbe essere quella “co-occorrenza” di cui abbiamo parlato qualche mese fa.

Un dato, chiarificatore e definitivo, proveniente da Google: il 70% delle ricerche degli utenti su Google in cento differenti lingue è relativo a sinonimi di un determinato concetto.

Fonte: http://googleblog.blogspot.it/2010/01/helping-computers-understand-language.html

La mie sono solo osservazioni empiriche, suffragate però dalle dichiarazioni rilasciate da Matts Cutts in diversi momenti sul proprio blog.

Passiamo all’azione, dunque. Che si fa per trovare sinonimi? Beh, già la funzione Thesaurus di Word, per esempio, è molto utile per scovarne sempre in buone quantità. Viceversa, ecco altri strumenti gratuiti:

Se siete molto interessati all’argomento, vi rimando all’articolo di Gavrilas di Cognitiveseo.com, da leggere con grandissima attenzione, perché va molto in profondità, parlando del modo in cui Google identifica i sinonimi: http://cognitiveseo.com/blog/5370/941-traffic-increase-exploiting-the-synonyms-seo-ranking-technique/

Altre fonti: Seogarden.com.

Commenti

  1. Grazie per i consigli. Lavorare in modo "Naturale" già richiede l'uso dei sinonimi. Fare attenzione maggiore a questo aspetto però è uno dei fattori da tenere in considerazione nel copy "moderno".
    In un certo senso è un approccio opposto allo stuffing di parole chiave ma bisogna fare molta attenzione a non eccedere: prima avere le idee chiare sullo scopo della pagina, poi eventualmente alternare sinonimi se necessario (non per forza).
    Molto interessante, anche perché usare sinonimi può avere effetto anche sulla "long tail".

    Ciao

    John24