Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti

il | Guadagnare online | 0 commenti

Una volta creato il listino prezzi per vendere gli spazi pubblicitari sul proprio sito, si passa alla fase successiva: trovare inserzionisti disposti a promuovere i propri servizi e prodotti sul sito.

Si tratta di una delle attività più delicate e complesse, tra le azioni di web marketing, in quanto richiede a chi se ne occupa:

  • la conoscenza del mercato di riferimento;
  • lo studio dei siti concorrenti;
  • l’analisi delle azioni di promozione online già intraprese dagli inserzionisti ai quali vogliamo rivolgerci;
  • la ricerca di quelle aziende che non hanno ancora intrapreso azioni di marketing online o non hanno mai acquistato spazi pubblicitari su internet;
  • l’abilità nell’instaurare e mantenere contatti attraverso mezzi come email, programmi di istant messaging, social networks e blog.

Trovare gli inserzionisti – Utili consigli

Analisi dei link in entrata

Un buon punto di partenza, nella ricerca di inserzionisti interessati all’acquisto di spazi pubblicitari, può essere senza dubbio l’analisi dei link in entrata. Tra questi link, infatti, possono essere presenti collegamenti di aziende e persone che linkano gli articoli presenti nel sito. In quel caso, una volta contattati, si avrà la certezza di rivolgersi perlomeno a interlocutori che apprezzano il nostro lavoro e  riconoscono al sito una certa autorità nell’argomento affrontato.

 

Selezionare aziende del settore di riferimento

Passando oltre, si può iniziare ad approfondire la ricerca, creando una lista di potenziali inserzionisti scelti accuratamente in base al mercato di riferimento e alle tematiche affrontate.

Questo lavoro va svolto con particolare attenzione, selezionando con cura gli inserzionisti che già effettuano pubblicità online e quelli che, invece, non hanno ancora creato alcuna campagna pubblicitaria sul web. Ai primi occorre presentare un’offerta concorrenziale, fornendo loro un servizio aggiuntivo di cui altrimenti non godrebbero; ai secondi, invece, occorre fornire esaurienti informazioni sulla pubblicità online e i vantaggi che essa comporta, prospettando la possibilità di risparmiare parecchio denaro con azioni di marketing online studiate appositamente per il loro business, presentando i dati più significativi estrapolati dal proprio sito e almeno una case history valida e convincente.

Soprattutto, ricordarsi di fare leva sul fatto che gli spazi pubblicitari proposti sono presenti su uno spazio web che si rivolge al mercato di riferimento dell’azienda, con la presenza quotidiana di utenti interessati all’argomento e sempre disposti a informarsi sulle novità commerciali del settore di riferimento.

Visitare i siti concorrenti

Altra buona pratica per la ricerca di inserzionisti è la visita quotidiana dei siti concorrenti. Attraverso quest’azione, infatti, si possono raccogliere utili informazioni sulle aziende che hanno già acquistato spazi pubblicitari, studiando nuove forme di pubblicità sul proprio sito internet e presentando un’offerta commerciale originale. Inoltre, è possibile che gli inserzionisti presenti sui siti concorrenti siano interessati ad acquistare nuovi spazi pubblicitari su altri siti web, quindi è sempre opportuno creare una lista di aziende i cui banner pubblicitari compaiono già in altri siti.

 

Azioni off line

Interessanti risorse per la ricerca di nuovi inserzionisti sono sicuramente le riviste, i giornali, i periodici (nazionali e locali) e tutti i media tradizionali.

Partendo sicuramente dalle pubblicazioni inerenti un settore specifico, ma anche dai vari periodici di annunci locali, occorre controllare quali aziende e liberi professionisti acquistano spazi pubblicitari sui media tradizionali ma non sul web, creandosi dapprima una lista di quelli da contattare e, successivamente, proporre loro l’acquisto di nuovi spazi pubblicitari su internet.

Molte di queste società, infatti, non hanno mai avuto modo di incontrare un partner che presentasse loro i vantaggi di una campagna pubblicitaria online o delle offerte realmente vantaggiose rispetto ai media tradizionali, preferendo così la carta stampata, la radio o la tv.

 

Esempio reale

Casa.it, importante portale dedicato agli annunci immobiliari, vende spazi pubblicitari sul proprio sito ad aziende e liberi professionisti i cui prodotti e attività sono in qualche modo pertinenti agli argomenti trattati sul portale.

Attraverso una pagina dedicata alle inserzioni pubblicitarie, Casa.it presenta alcuni interessanti dati circa le visite mensili al sito ed effettua un riepilogo dei settori in cui dovrebbero operare gli inserzionisti che intendono acquistare spazi pubblicitari sul portale, lasciando comunque aperte le porte del sito anche a inserzionisti che non operano direttamente nel settore immobiliare.

 

Per approfondire ulteriormente l’argomento puoi leggere l’articolo "5 consigli per trovare inserzionisti per il tuo sito web".

Tags: