Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?

il | Guadagnare online | 5 commenti

Il sogno di guadagnare dal proprio sito internet e grazie a ciò che si scrive sul proprio blog accomuna la maggior parte di coloro che gestiscono uno spazio web. Più i contenuti presenti sul vostro sito vengono condivisi, commentati e apprezzati, più la vostra authority cresce ed è in quel momento che si può seriamente pensare di vendere spazi pubblicitari sul proprio sito, attraverso la creazione di un listino prezzi che deve tenere comunque conto di diversi aspetti, tra cui:

  1. tipologia di spazi pubblicitari che è possibile vendere
     
  2. livello di conoscenza e autorità degli autori rispetto all’argomento trattato nel sito;
     
  3. popolarità del sito web e analisi del traffico dati (numero delle visite mensili/giornaliere ricevute, tempo di permanenza sul sito, frequenze di rimbalzo, sorgenti di traffico ecc.);
     
  4. confronto con listini prezzi di siti e blog concorrenti.

 

Creazione listino prezzi – Gli spazi pubblicitari

La prima cosa da fare è capire quali e quanti siano gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito, le diverse tipologie di annunci (banner animati, pop up creativi, annunci testuali, link testuali, redazionali ecc. ecc.) e se sia possibile occuparsi direttamente della creazione di banner e grafiche varie per conto degli inserzionisti o se debbano essere loro a fornire direttamente le grafiche della propria pubblicità.

Una volta individuati gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito e decise le diverse tipologie di pubblicità, si può passare alla scelta dei prezzi da attribuire ad ogni spazio e ai tempi di prenotazione necessari degli spazi e della consegna del materiale da pubblicare.

 

Prezzi degli spazi pubblicitari – Alcune indicazioni

Chiariamolo subito: non esiste un metodo scientifico per calcolare il valore economico degli spazi pubblicitari in vendita sul proprio sito o blog, ma è possibile stilare un buon listino prezzi prendendo in considerazione alcuni elementi.

Nel dettaglio, per fissare i prezzi degli spazi pubblicitari occorre:

  • studiare i listini prezzi dei siti concorrenti, per capire quali sono le offerte proposte dai vostri concorrenti;
     
  • mantenere i prezzi degli spazi pubblicitari del proprio sito in linea con quelli offerti dal mercato perché, a meno che non siate un grosso editore che può contare su testate conosciute e affermate anche offline, dovrete confrontarvi  e competere con numerosi siti dalle caratteristiche simili al vostro, con un evidente aumento della concorrenza;
     
  • suddividere le tariffe in base al periodo di esposizione di ogni tipologia di messaggio pubblicitario (sia esso banner, video spot ecc. ecc.) e allo spazio in cui questo viene inserito (home page, articolo singolo, pagina interna), offrendo sconti e agevolazioni agli inserzionisti interessati ad acquistare spazi pubblicitari per lunghi periodi.

 

Pubblicità pertinente agli argomenti trattati sul sito

Una volta stabiliti spazi, tipologie dei messaggi pubblicitari sul sito web e listino prezzi il grosso del lavoro è completato.

Occorre, comunque, ricordarsi di non vendere spazi pubblicitari in modo selvaggio. Cercate, se potete, di attirare l’attenzione e il coinvolgimento di inserzionisti che intendono promuovere prodotti e servizi pertinenti all’argomento trattato nel vostro sito: a goderne sarà non solo la vostra credibilità, ma anche l’efficacia dell’azione pubblicitaria.

 

Creazione listino prezzi – Esempio reale

Un esempio di creazione listino prezzi per la vendita di spazi pubblicitari pertinenti alle tematiche affrontate su di un sito, è rappresentato da Giornaledellamusica.it – anima digitale del mensile Giornale della Musica – su cui vengono venduti spazi pubblicitari attraverso un listino prezzi in formato pdf presente sul sito. Da notare come tutti i messaggi pubblicitari presenti su Giornaledellamusica.it si riferiscano a prodotti, servizi ed eventi musicali, soddisfacendo la pertinenza con l’argomento trattato nel sito. 

 

Un consiglio: prima di pensare al listino prezzi è bene verificare se il proprio sito ha i requisiti per vendere pubblicità. Dopo aver fatto tale verifica ed aver creato il listino prezzi si passa alla fase successiva: trovare degli inserzionisti disposti ad acquistare pubblicità. Come trovarli? Ne parlaremo in uno dei prossimi articoli.

 

Commenti

  1. Secondo me elemento fondamentale nell'esposizione dei prezzi e' anche fare un confronto qualitativo e non solo quantitativo (in termini di visite) con i blog/forum/siti concorrenti, ossia posizionati nella stessa nicchia. Se il blog e' percepito come leader del settore, per un partner commerciale la possibilità di farsi ottima pubblicità cresce e non poco.
    Ottimo l'articolo io aggiungerei una cosa che mi sembra importante.

    Il prezzo se non si e' un sito particolarmente conosciuto va anche cucito addosso a chi cirichiede della pubblicita' sul nostro sito . Un conto e' una multinazionale, un conto e' un privato che deve farsi conoscere e non ha un grosso budget da spendere.

    Bisogna capire con chi si ha a che fare prima di tutto.
    Lancio un idea su come trovare i prezzi pubblicitari?

    Testare i banner adsense due o tre mesi e poi vendere lo stesso spazio ad un inserzionista privato moltiplicando quello pagato da Google da 2 a 6 volte.

    Attendo i vostri commenti e/o le vostre idee pratiche.

    Un saluto

Tags: