Un "concetto base" per guadagnare di più con le affiliazioni

il | Guadagnare online | 15 commenti

Nel post precedente ho spiegato, senza entrare troppo nello specifico, quali sono i principali metodi per guadagnare con i programmi di affiliazione. Dal post è emersa la necessità di avere alcune conoscenze base di copywriting, web marketing e web design. Ora voglio spiegare proprio come applicare un concetto base del copywriting alle affiliazioni. Come puoi migliorare il tasso di conversione (vendite/click) dei prodotti che promuovi?

Gli utenti che fanno ricerche su Google e che navigano nel web, sono spesso in cerca di una soluzione ad un loro problema. Per questo, quando provi a vendere un prodotto tramite un programma di affiliazione, devi evidenziare qual è il problema che il prodotto risolve e qual è il beneficio che il cliente ottiene comprandolo. In altre parole devi vendere una soluzione e non un prodotto.

Chiarisco il concetto con degli esempi.

Vuoi vendere delle pillole dimagranti?
Non scrivere  "Compra 2 flaconi da 50 compresse di Dimagriam" bensì "Ecco un prodotto per perdere peso facilmente". Devi cioè evidenziare il beneficio e non solo le caratteristiche del prodotto.

Chi compra un trapano online, in realtà non vuole un trapano (prodotto), ma deve fare dei buchi. Perchè non spiegargli come fare dei buchi usando proprio il trapano che promuovi-vendi tu?

Un ragazzino che compra un cellulare molto costoso, forse non cercava un cellulare, ma un oggetto per far invidia ai compagni di classe. :D

Ecco allora che puoi trovare un modo creativo per vendere dei prodotti tramite i programmi di affiliazione applicando questo semplice metodo:

  1. descrivi un problema;
  2. illustra i benefici di un prodotto che lo risolve;
  3. invita all’acquisto del prodotto.

Inoltre, puoi ottenere un risultato migliore raccontando come tu od altre persone (i testimonial) avete risolto il problema usando tale prodotto.

Ovviamente non devi mai mai mai perdere credibilità nei confronti dei visitatori del tuo sito raccontando loro delle "cazzate". Per questo, se sei – ad esempio – un blogger, è importante che tu tratti un argomento che ti piace e sul quale hai esperienze reali da raccontare.

"L’altro giorno, mentre discutevo con un amico (che guadagna molto con AdSense) in merito alle spese che devo sostenere ogni volta che verso in banca un assegno in dollari (problema), ho scoperto che posso risparmiare il 50% (beneficio) attivando un conto corrente online sul sito della Banca BlaBla (soluzione+link di affiliazione). Lui l’ha già fatto 2 mesi fa e si trova bene (testimonial), io sto aspettando l’attivazione. Perchè non provi anche tu? (invito all’azione = link di affiliazione)".

Questa storia (inventata) potrebbe essere un post sul mio blog e non mi stupirei se fosse molto più efficace di un banner con scritto "Attiva il nuovo conto corrente Anti Crisi di Banca BlaBla!". Immagino già che tu stia storcendo il naso all’idea di raccontare storielle ai tuoi lettori… hai ragione! Infatti ho già detto che non devi inventare storie (palesemente) false. Puoi però enfatizzare i benefici di un prodotto/servizio in un’infinità di occasioni: titoli dei post del tuo blog, headline delle tue pagine di vendita, annunci AdWords, messaggi promozionali testuali o grafici (banner), ecc. Ci avevi mai pensato?

Commenti

  1. si conosco come lavora alex sportelli, un grande anche lui :-)

    ok ti ringrazio per questo utile feedback, adesso mi leggo questo ebook
    questo articolo mi era sfuggito...

    Di base per pubblicizzare qualsiasi cosa online, non basta saper portare traffico. questo vale ovunque

    nel marketing online, non solo le affiliazioni. Potremmo addirittura dire che anche il copywriting non basta!

    Ora, prima che qualcuno storca il naso e inizi a pensare: che sto per dire delle assurdità,

    il dato rilevante secondo me a un certo punto è un equazione che padroneggiano veramente in pochi

    (la maggior parte sono bravi copywriter) cioè:

    esperienza reale o sentita reale (immersione empatica)

    + eccellenza del copy = Credibilita che genera fiducia


    ovviamente questo diventa ancora più potente quando padroneggi un sistema di marketing

    che ti consente di instaurare un rapporto e un dialogo col tuo cliente nel tempo

    A questa forumla potremmo facilmente aggiungere in una fase successiva la creazione di un marchio

    e la conseguente riprova sociale nei lettori, con l'affermarsi di un meccansmo di passaparola che rappresenta

    la meta tanto ambito da tutti -----> ma nella maggior parte dei casi l'affiliato comune

    non può arrivare a fare questo, almeno non in modo rapido

    In tal senso è evidente che alverde è un "brand" forte di riferimento per gli affiliati.

    ho una domanda scottante per paolo:

    ma se uno volesse iniziare da zero (ma già con competenze) come diavolo si crea una comunity cosi florida

    e affidabile come questa? (si contano nelle dita di una mano in Italia)

    si deve aspettare 10 anni?? :) è solo una semplice curiosità, senza alcuna pretesa di svelare trucchi

    o diavolerie varie con stratagemmi strani per guadagnare. Potrebbe essere il tema del post estendibile

    anche alla creazione di comunity affiatate? (se si allora il succo è sempre quello, ma bisogna impararlo bene))

    un grande saluto, e complimenti per la qualità offerta sempre

    :-)
    un grazie per questo articolo molto esaustivo anche da parte mia

    oggi per ---EDIT--- guadagnare online bisogna sapere il fatto nostro qst e senza ombra di dubbio il punto fermo

    io credo che percio basti imparare dai migliori su piazza

    domande di qualita portano a risposte di qualita

    spero di essere stato chiaro : )

    ciao paolo
    Grazie dei suggerimenti :) Però nella mia ignoranza volevo chiederti una cosa:

    per le affiliazioni nelle quali non è consentito incitare le persone a clickare o ad acquistare?

    Scusa il disturbo e grazie ancora :)
    Questo Articolo e da Incorniciare! Una pietra miliare per chi si occupa di Affiliazioni!

    Bravo!
    Esplicativo, chiaro e coinciso perfetto come sempre e interessante per chi si sta lanciando nel mondo delle affiliazioni.
    Paolo, veramente un ottimo articolo.

    Ottimo per la la perfetta esposizione e per il "contenuto".

    Da inserire nel nostro "decalogo".

    Alla prossima perla che vorrai condividere.

Tags: