Trend Social Media 2021: nuovi stili comunicativi e bisogno di trasparenza

il | Articoli, Promuovere online | 0 commenti

social media trend 2021

Come ogni fine anno, si comincia a “guardare avanti” per capire quale direzione stia prendendo il proprio settore professionale, nel nostro caso il digital marketing nella sua accezione più ampia.

Ma come sappiamo tutti, questo è un anno particolare: la pandemia ha giocato un ruolo importante nella definizione dei trend da seguire nel 2021; l’assunto portante è quello di far si di essere preparati sia a ciò che si può prevedere che a ciò che è totalmente fuori dal nostro controllo.

Vediamo dunque qualche trend che emerge da uno studio recentissimo di TalkWalker e capiamo se possono essere uno spunto interessante per qualunque attività online.

Trend di Digital Marketing e Comunicazione 2021: qualche spunto

1. Il pubblico è sempre più informato e partecipante

Questa situazione di incertezza, obbliga ad alzare ulteriormente l’asticella: di conseguenza è sempre più importante soddisfare le aspettative di un pubblico sempre più sofisticato ed informato, che vuole essere coinvolto in prima linea nelle attività di comunicazione del brand, tanto da diventarne contributore, e che richiede che i propri brand preferiti prendano una posizione netta rispetto a questioni sociali come l’inclusività, la diversità, la sostenibilità ambientale e sociale delle azioni di un’impresa.

2. Le dinamiche di comunicazione e i tone of voice cambiano

Un altro fattore tenuto fortemente in considerazione da molti professionisti del settore si origina direttamente nelle abitudini comunicative di audience come i millenials o la Gen-Z. Sono proprio questi segmenti, infatti, che stanno ridefinendo molte dinamiche di comunicazione, portando alla ribalta meme e video e chiedendo un assetto comunicativo integrante che li coinvolga come creatori del contenuto.

Basti pensare alla forte crescita di contenuti incredibilmente frivoli tramite i Reel di Instagram o i video di Tik Tok (con relative “challenge” lanciate dalle aziende), per capire immediatamente come la tipologia di contenuti afferenti a un’azienda venga in parte ceduta all’audience e cambi radicalmente registro comunicativo.

3. Messaggi positivi e rassicuranti

Il bisogno avvertito da parte del pubblico di sentimenti positivi e rassicuranti rende necessario associare al proprio brand forti emozioni positive per guidare l’engagement e migliorare il sentiment.

Unitamente a ciò, l’informazione corretta, utile e facilmente reperibile sarà fondamentale per coinvolgere il pubblico; potenzialmente anche l’intelligenza artificiale potrà giocare un ruolo più grande in questo contesto.

4. Il gaming alla conquista dei Social?

I videogiochi stanno entrando di prepotenza nel mondo dei social media… oppure sono i social media che stanno sfondando la barriera che li separa dalle esperienze interattive? Qualunque sia la riposta, un fatto è evidente: il pubblico dei videogame e dei social è in una fase di mescolamento, e le esperienze offerte da questi due mondi diventeranno sempre più trasversali. Esistono già degli esempi, dove l’intrattenimento offerto a mezzo Social e App (es. Despar) diventa una leva forte per far divertire il pubblico e assegnare punti da spendere in negozio.

Il report prosegue delineando il panorama delle piattaforme dei social media e del loro futuro. L’occhio non può non cadere su alcuni nuovi player della comunicazione digitale, destinati ad unirsi a quelli più blasonati. Una minaccia per i grandi player della comunicazione web, soprattutto verso i target più giovani.

5. Disinformazione e Fake News

La disinformazione è un altro fattore chiave che influenzerà il 2021. La crisi portata dalla pandemia ha accentuato ulteriormente il problema di fake news o notizie distorte, poiché le informazioni reperibili sui social sono spesso parziali, se non del tutto fuorvianti.

Di conseguenza il pubblico chiederà sempre più veridicità, trasparenza e verifiche nei contenuti che selezionerà come informazione quotidiana. Per le aziende ciò si tramuterà in maggiore responsabilità d’impresa?


Il report Social Media Trends 2021 è gratuito ed è stato redatto da Talkwalker e Hubspot. Per la localizzazione italiana del report sono stati coinvolti esperti di social media marketing e professionisti nel settore PR. Nel report troviamo il contributo di figure quali Andrea Romoli, Valentina Tanzillo, Miriam Bertoli, Federica Brancale e molti altri.

Per leggere il report completo e leggere le altre tendenze previste per i prossimi mesi, puoi visitare questo link o vedere le registrazioni dei vari panel.