Tre strumenti avanzati per far crescere fan, follower e visite al vostro sito

il | Promuovere online | 28 commenti

Social Media, croce e delizia: sono un mezzo di comunicazione divertente e creativo ma sicuramente vi sarete spesso chiesti se lo sforzo che esprimete per veicolare il vostro brand attraverso questi mezzi sia ben ripagato. Risposta: sì, se li gestirete come qualunque altra leva di comunicazione.

Per questo fine, dopo aver visto i primi strumenti Social base utili per portare visite al proprio sito o blog, oggi proviamo a fare una piccola lista di strumenti, sempre molto eterogenei tra loro, di livello leggermente superiore al base.

1. Un buon piano editoriale: non dobbiamo dimenticare la massima “content is king”, indispensabile sul web. Altrettanto importante, però, è la pianificazione dei contenuti stessi. E’ semplice costruire la propria settimana sui Social Media, decidendo quale tipo di contenuto pubblicare al lunedì; quale foto o citazione postare al martedì; quale articolo scritto in passato mostrare ai fan il mercoledì; e così via. Così facendo:

– non si perderà tempo prezioso a decidere cosa pubblicare ogni giorno;

– si mostreranno contenuti intelligenti e pensati fissando nella mente dei fan degli appuntamenti standard;

– si farà un intelligente e sempre utile benchmark verso l’esterno;

– si intratterranno fan e follower che così vi ricorderanno come fonte di informazioni affidabile e torneranno più volentieri sul vostro sito.

Un articolo di 3 anni fa (http://www.socialmediaexaminer.com/5-easy-steps-to-a-winning-social-media-plan/) ma sempre valido vi può dare un bell’aiuto nel capire come costruire un buon piano.

 

2. Social Object e Infografiche: la potenza delle immagini ha un effetto moltiplicatore sui Social Media. Se poi siete voi a “creare” un’immagine, invece di ri-usare ciò che già esiste, otterrete la chiave per portare nuove persone sulla vostra pagina fan e quindi, successivamente, sul vostro sito web. Due vie principali: l’infografica è una rappresentazione visuale di dati o informazioni (anche piuttosto complessa come realizzazione); il cosiddetto Social Object invece è un’immagine più semplice, di piccole dimensioni, generalmente formata da elemento visuale più testo. Un esempio? Guardate questo post di Amaro Montenegro: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=558369687527727&set=a.307667932597905.79900.278029665561732&type=1&theater

Immagine semplice, testo facile ma simpatico, esecuzione tecnica alla portata di tutti. Risultato: 420 condivisioni e 237 mi piace. Quelle 420 condivisioni permettono di mostrare il vostro brand in maniera virale anche ai non fan: con questo otterrete visite alla pagina fan e al sito, brand awareness e nuovi mi piace con uno sforzo minimo.

 

3. Facebook e Twitter Advertising. Innanzitutto una premessa: avere tanti fan e follower è importante perché le visite da referral vedono i Social Networks protagonisti con quote che superano senza problemi il 30/40%. Perciò più fan e follower = più visite in valore assoluto.

Quindi dovete coltivare i vostri fan, ma bastano i contenuti per questo obiettivo? No: potete avere la pagina fan o l’account Twitter più bello del mondo, ma molto facilmente si perderà nel marasma quotidiano dei Social Media (o emergerà a gran fatica).

Come far crescere, dunque, la vostra fan base in tempi rapidi? Facendo un pochino di adv sui Social. Evitate di comprare i fan ma pubblicizzate il vostro account. Non scendiamo nel dettaglio dell’utilizzo dei due mezzi pubblicitari di Facebook e Twitter (torneremo sull’argomento), sappiate però che con solo 1 euro al giorno su Facebook potete ottenere risultati molto soddisfacenti. Con 30 euro complessivi in un mese potete conquistare senza problemi – anche su pagine appena create – oltre 600 fan, targettizzati demograficamente, per zona geografica e interessi. Potete sponsorizzare la vostra pagina, un vostro post, un questionario, un evento… massima libertà.

Con Twitter, potete spingere un tweet, il vostro account o anche un questionario: la resa è sicuramente inferiore rispetto a Facebook Advertising (e il CPA per ogni follower è più elevato), però è uno strumento da considerare, pur ricordando la maggiore volatilità di un follower rispetto ad un fan.

Se volete cimentarvi ma non sapete da dove partire:
 
Enjoy!

Commenti

  1. Sì solo uno, concordo purtroppo :( io sto testando e sono soddisfatto. Oltre 250 mi piace in 3 giorni costo per mi piace che ammonta a 3 centesimi. Un affarone. Ma in base a cosa aumenta o diminuisce il prezzo per ogni mi piace? Ho visto che creando una nuova inserzione mi viene molto di più..
    Fai diversi tentativi! Puoi modificare l'annuncio anche mentre viene mostrato!

    Per esperienza, le persone più attive su facebook non è che siano molte sveglie (ovviamente non voglio offendere nessuno. Però basta vedere i vari gruppi e le discussioni presenti). Quando ci si occupa di informazione online (ed è bellissimo, perchè si spazia dal giornalismo al marketing ed all'advertising) bisogna conoscere anche un pò la sociologia e la psicologia del nostro target. Ad esempio, non so se ci avete fatto caso, ma chi giunge sui nostri siti da aggregatori come oknotizie et similia tende a cliccare molto di più sugli annunci pubblicitari. Forse perchè si tratta di utenti poco "esperti" che passano il loro tempo online a selezionare notizie fruibili sugli stessi aggregatori.

    Il 99% delle persone iscritte su facebook non sa nemmeno dell'esistenza di facebook advertising. Generalmente, tende a cliccare "mi piace" su ciò che suscita delle emozioni (di vario tipo) e su ciò che "va di moda". Vanno alla grande le pagine che trattano contenuti comici, tragici (quante condivisioni e quanti mi piace per le foto che mostrano incidenti, persone affette da malattia, etc etc), bufale (condivisioni a manetta per piante che sarebbero in grado di sconfiggere il cancro). E vogliamo parlare di tutti quelli che commentano le foto con "1" in attesa che appaia qualcosa?

    Proprio in ossequio a quanto scritto, io, in un annuncio pubblicitario su facebook, tenderei a sottolineare (nel titolo e nell'immagine) la parte emozionale di ciò che voglio promuovere. Oppure, se si tratta di qualcosa di "freddo", tenterei la carta della curiosità. Altre cose fondamentali: la semplicità e la brevità del titolo e dell'oggetto dell'inserzione. Se inserisci un annuncio sulla letteratura, e nel titolo citi la critica di Sapegno alla Divina Commedia, stai sicuro che nessuno cliccherà su "mi piace".
    Sul target non ho dubbi. Sull'immagine e il titolo pensavo di sì, ma evidentemente mi sbagliavo...
    Hai selezionato bene il tuo target di riferimento? Hai usato un'immagine ed un titolo accattivanti?
    Evidentemente io sbaglio ad impostarlo perché con 11 euro ho avuto 119 "mi piace" su 230 clic totali :(
    Già!

    Questa è la portata della campagna dopo 6 giorni. E con una spesa davvero bassa. I "mi piace" totali, in verità, sono circa 1400 (forse amici di quelli che hanno visto l'inserzione e che a loro volta hanno cliccato)

    i43.tinypic.com/6jjaf9.png
    Vero Qwer81, tra l'altro all'AdWorld Experience di quest'anno uno dei casi presentati dimostrava come il CPA delle ads di Facebook fosse mostruosamente più basso (e quindi più conveniente) rispetto ad altre forme di ads (Linkedin e Adwords, ad esempio). Ovviamente dipende da contesto a contesto...

    Io credo che il Facebook Advertising vada sempre quanto meno considerato, ad oggi.
    Mmm non saprei proprio. Come ti ho già scritto in privato, a me dà direttamente il pagamento in dollari. Non so il motivo, forse perchè lo usai per la prima volta (per attività off line) un paio di anni fa quando si poteva pagare solo in dollari?

    Ho una domanda: qualcuno sa per quale motivo alcune persone che cliccano sul "mi piace" non vengono mostrate in "nuovi mi piace"? Mentre, se mi loggo (cliccando la rotellina in alto a dx) con il nome della mia fan page, e poi clicco sull'icona delle richieste di amicizia in alto a sx, riesco a vedere i nomi di queste persone. Forse dipende dalle loro impostazioni sulla privacy?
    Grazie :) mi serve pero un piacere di chi ne se piu di me. Qualcuno sa come cambiare la valuta per il pagamento da euro a dollaro?
    Cerca di sponsorizzare solo quello che offri! Se la gente clicca su qualcosa, e poi ne trova un'altra, non credo sia una bella cosa! Quindi, se la guida è su Android scrivi Android. Se riguarda solo Whatsapp, scrivi Whatsapp.

    Per quanto riguarda la cifra giornaliera, seleziona "budget a vita" e scrivi la cifra (20 euro). Poi seleziona l'intervallo di giorni nei quali vuoi che sia mostrato l'annuncio ;)
    Meglio come dici tu, oppure una frase del tipo "Whatsapp, scopri i migliori trucchi". Insomma, meglio essere generici (nel nostro caso) con Android, oppure più specifici verso un'app di Android?

    Inoltre, ho notato che c'è un minimo di 1 euro per giorno. Quindi se inserisco, ad esempio 20 euro, mi danno 20 giorni di pubblicità. Giusto? Visto che non possiamo scegliere sotto la soglia di 1 euro giornaliero.
    Meglio essere brevissimi. Metterei anche la parola "Android" all'inizio del titolo.

    Sceglierei un titolo tipo: "Android, scopri guide e trucchi esclusivi"
    Un consiglio. È meglio scrivere frasi larghe, generiche, tipo "Scopri questa guida per Android" oppure "ottieni ogni giorni le migliori guide su Android"?

    Ottima idea quella di investire in dollari, per risparmiare qualche euro :pp

Tags: