Si può guadagnare legalmente con i siti per adulti?

il | Guadagnare online | 13 commenti

Se si pensa ad internet giungono alla mente un mare di opportunità: informazioni liberamente accessibili, svago, incontri e scontri virtuali, Social Media, sport, film, musica, giochi, gossip… ma sarebbe ipocrita non menzionare anche tutto il mondo legato al sesso, che primeggia in assoluto in termini di visite ed interesse: si pensi che i principali e più conosciuti siti web per adulti in un anno contano – senza alcuna fatica – oltre 5 miliardi di visite, con una media di permanenza per sito di oltre 10 minuti ad utente.

Avete fatto i conti? Si parla di 14/15 milioni di visite al giorno per un solo sito web adult di caratura mondiale.

Siamo di fronte a cifre esorbitanti, che nessun altro sito web può anche solo sperare di avvicinare. Si sa poi che, dove ci sono utenti online, si sviluppa business.

Ecco che il settore dell’adult internet non significa perciò solo svago, evasione ed avventure: può diventare a tutti gli effetti un lavoro.

Se però si vuole iniziare a lavorare come adult webmaster – così si può definire questo curioso e redditizio ruolo professionale – è necessario essere consapevoli che si tratta di un lavoro prettamente online che, come tale, richiede aggiornamento continuo e conoscenze del mercato adult.

Ovviamente il tema è delicato e va fatta chiarezza: in Italia i siti per adulti sono legali, purché non offrano prestazioni sessuali dietro compenso o prevedano il coinvolgimento di minori, animali e violenze di vario genere. Una volta rispettate queste semplici regole e regolarizzata la vostra posizione dal punto di vista amministrativo, non vi resta che individuare la propria categoria di sito web per adulti e cominciare.

Sulla base di categorie e nicchie scelte, potrete orientarvi tra le diverse tipologie di programmi di affiliazione: in questo particolare settore, l’obiettivo saranno gli abbonamenti degli utenti ai vari siti, con formule di guadagni a percentuale sia sui nuovi abbonamenti, sia sui rinnovi. Ma non solo affiliation: l’esposizione di banner PPC o CPM costituisce un altro approccio valido di guadagno online sui siti web adult.

La cosa che può sorprendere (ma non dovrebbe) è dovuta al fatto che le regole classiche per guadagnare online valgono assolutamente anche per il mondo dei siti adult, con il plus aggiuntivo del grande numero di visite e di interesse che si sviluppa attorno al tema: proprio per questo motivo non si devono dimenticare anche gli utenti mobile (che ad oggi rappresentano anche fino ad un 25% delle visite totali), attraverso programmi di affiliazione che offrano abbonamenti sul proprio smartphone per la visualizzazione di video.

Siete pronti a lanciarvi nel business degli adult webmaster?

A cura della redazione di www.adultitaly.com

Commenti

  1. Ci mancherebbe.. chi porta novità è sempre ben letto. mi scuso per la precedente diatriba inutile.
    Per favore calma ragazzi :) Bestedealmarket ha messo a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze, è uno che nel settore ci lavora e sa, cerchiamo di prendere spunto da lui anziché creare incomprensioni. Grazie ;)
    può anche essere. tiueniti pure i tuoi "5 anni di siti". se non sai nemmeno distinguere un sito di medio livello da uno grande. e non capisci nemmeno quando uno parla. ho fintito coi bimbi che si credono re.
    ma parlo italiano o cosa :confused:

    piani alti= siti con grande traffico, prime 15-30 posizioni direi.

    l'adult invece ha parecchia voglia di novità. si è passati dal farsi le pippe sulle immagini, poi sui video free (youporn) fino alle ragazze che te la smenano in diretta (camgirls). se non sono novità queste..

    xhamster era un sito di medio livello. attualmente è al n'1 nel ranking mondiale. e il n'1 del rank mondiale del porno è un traquardo che ci è arrivato grazie ai suoi video poco sofisticati a differenza degli altri, appunto alla buona (perlopiù spezzoni di porno anni 80 90) e tutto rigorosamente molto gratis.
    La mia è una semplice domanda. Perché serve un server straniero e il privacy whois? Se fosse legale perché nascondere la propria identità? Non capisco...

    Inviato dal mio GT-I9300 con Tapatalk 2
    ci sono parecchie tecniche per farsi largo nel basso dell'adult (ai piani alti è difficilissimo andarci). inoltre le vie del guadagno sono molte (impressions, cam, affiliazioni, annunci ecc).. e poi è un mercato che ha sempre voglia di novità. anni fa c'era youporn, poi le camgirls, adesso va il "alla buona" di xamster. si potrebbe scrivere un libro. anzi un ebook :)
    In parole povere, molti utenti chiedono spesso, qui o nel web in generale, se sia legale creare un sito di annunci per es-cor-t
    Grazie Bestdealmarket, in realtà abbiamo apprezzato molto i tuoi consigli, io per primo, che sono sempre utili se provengono da chi conosce da vicino e in profondità qualcosa.

    Il titolo deriva dal fatto che appunto c'è un po' di confusione, oltre ai dubbi, e per questo è stato approntato in tal modo.

    Tornando in topic, una delle domande poste più frequentemente qui sul forum riguarda la possibilità di creare risk-free un sito di annunci per ******, argomento che aleggia un po' in una zona grigia della legalità. Se la tua esperienza potesse venire incontro a questi dubbi sarebbe una buona cosa. Grazie.

    Saluti a te!
    Finalmente un po' di approfondimento sull'argomento. Leggo con interesse che si parla di membership, anche se in "affiliazione", una forma di guadagno, sia lato publisher che lato merchant, ancora non sfruttata appieno, ricca di potenzialità rispetto alle normali vendite spot.

    Ripeto che per me, al momento, è difficile capire se gli utenti italiani convertano bene sul mercato USA, quello attualmente di riferimento