: Revolut è un servizio bancario digitale grazie al quale gli utenti hanno la possibilità di compiere trasferimenti di denaro ovunque, in qualsiasi parte del mondo. Frutto di una startup fintech che ha già conquistato oltre 2 milioni di cliente, attualmente elabora 3 miliardi di transazioni al mese, e può essere sfruttata anche per risparmiare, per l’acquisto di criptovalute o per sottoscrivere una polizza assicurativa in vista di un viaggio.

Revolut che cos’è e come funziona

Il servizio di Revolut può essere gestito interamente attraverso la specifica applicazione: ogni conto permette di associare più carte di credito, a prescindere dal fatto che si tratti di carte virtuali o di carte reali, ma anche le carte usa e getta, vale a dire quelle che possono essere adoperate solo una volta per procedere ai pagamenti online (in quest’ultimo caso, però, è indispensabile essere in possesso di un account Revolut Premium).

La carta può fare riferimento al circuito MasterCard o Visa e viene assegnato senza la possibilità di scegliere. Ai clienti italiani solitamente viene assegnata una carta MasterCard.

I trasferimenti in denaro si basano su un cambio praticamente immediato da una valuta all’altra, e fanno riferimento al tasso interbancario, cioè quello sfruttato dalle banche per le varie operazioni di cambio valuta. Invio e la ricezione di bonifici bancari in tutto il mondo è possibile grazie ad IBAN britannico. Fino a 5mila euro al mese, non sono previste spese per l’operazione: insomma, come una carta prepagata senza commissioni. In totale, ogni account può essere collegato fino a 5 carte virtuali e fino a 3 carte reali. Grazie alla carta Revolut è possibile eseguire prelievi in denaro in oltre 140 valute presso gli sportelli Atm.

La procedura di attivazione della carta Revolut avviene online tramite l’apposita app (come spiegato di seguito), mentre la carta fisica (che si può richiedere sempre via app)  viene spedita a casa entro poche giornate lavorative rispetto a quando è avvenuta la richiesta.

Come si usa Revolut

Revolut può essere utilizzato per diversi tipi di pagamenti: il trasferimento di soldi ad altri conti di Revolut, i pagamenti ricorrenti (per esempio le bollette) o i trasferimenti bancari. In quest’ultimo caso occorre recarsi su Payments e poi su Bank transfer, selezionando Add a new beneficiary: si può scegliere se trasferire il denaro a un’azienda, a un’altra persona o a un conto personale. Inoltre è possibile controllare le proprie spese mensili e risparmiare denaro.

Tipologie: Personal e Business

Sono due le tipologie di carta Revolut a disposizione: l’opzione Personal è pensata per i clienti privati, mentre la Business è dedicata – appunto – alla clientela Business. La carta Revolut Business, a sua volta, può essere Freelancer o Company, a seconda che venga impiegata dai professionisti o dalle aziende.

Costi e commissioni

L’opzione di abbonamento Standard è gratuita, e non prevede commissioni di cambio fino a 5mila euro al mese per 24 valute; nel caso in cui tale tetto sia superato, la commissione che viene applicata è pari allo 0.5%. Con l’opzione Standard i prelievi Bancomat fino a 200 euro al mese sono gratuiti, mentre oltre tale soglia è prevista una commissione pari al 2%. Se è vero che l’abbonamento è gratuito, non va comunque dimenticato che il costo della spedizione della carta è di 5 euro e 99 centesimi.

Con l’opzione Premium, invece, l’abbonamento mensile ha un costo di 7 euro e 99 centesimi: in questo caso la spedizione della carta è gratuita e non si applicano limiti mensili per le commissioni di cambio, mentre la soglia della gratuità dei prelievi Bancomat viene innalzata a 400 euro al mese. L’abbonamento include anche una polizza assicurativa sanitaria per chi viaggia.

L’opzione Metal, infine, ha un costo di 13 euro e 99 centesimi al mese: le commissioni per i prelievi partono solo oltre i 600 euro. In più, per ogni spesa è previsto un cashback pari all’1%.

Passando alla carta Business, ci sono 4 proposte: la Start ha un costo di 25 sterline al mese, la Standard ha un costo di 100 sterline al mese, la Professional ha un costo di 1000 sterline al mese e la Freelancer ha un costo di 6 sterline e 99 centesimi al mese. Con la carta Freelancer, è possibile ricevere pagamenti per un totale massimo di 100mila sterline al mese.

L’app di Revolut e le sue funzionalità

L’app di Revoult è necessaria all’attivazione della carta-corto. Per attivare Revolut scaricare l’app e fornire tutti i dati richiesti, ed in pochi minuti il nostro account sarà effettivamente registrato ed attivo. La carta ha dei limiti operativi che possono essere rimossi attraverso una semplice procedura guidata.

L’elenco di funzionalità della app di Revolut include i trasferimenti di denaro (money tranfer), la richiesta delle carte di credito, l’acquisto di criptovalute, il risparmio per obiettivi e l’acquisto di polizze assicurative.

L’applicazione di Revolut è disponibile per IOs e Android e scaricabile gratuitamente da Google Play e dall’App Store di Apple.

 

App Revolut
App Revolut

Recensioni e opinioni su Revolut

Abbiamo analizzato le opinioni su Revolut da parte di chi ha già utilizzato il servizio. Le recensioni Revolut mettono in evidenza la rapidità del servizio, la sua sicurezza e la gratuità di molteplici funzionalità, dall’invio di bonifici ai prelievi. Non manca chi sottolinea il fatto che si tratta di un conto non pignorabile.

Come si ricarica

Attiva il conto Revolut

Come ricaricare la carta Revolut? Le opzioni a disposizione sono tre, a seconda che ci si voglia servire di Google Pay, di una carta di credito o di un bonifico bancario; in tutti i casi, però, è possibile fare riferimento unicamente alla valuta del conto. La soglia minima per la ricarica è pari a 10 euro.

Se Revolut Card è registrata su Apple Pay, sarà possibile ricaricare ancora più velocemente.

Le carte di credito Revolut

Per ordinare una carta di credito reale è necessario aver ricaricato con almeno 10 euro l’account; dall’app si va su Cards e poi su Physical. Lo stesso procedimento va seguito per ordinare una carta virtuale; in tal caso ovviamente si deve selezionare l’opzione Virtual.

Piano di accumulo Revolut: la sezione Vault

Revolut Vault
La funzione Vault all’interno dell’app Revolut

Grazie a Revolut si può anche usufruire di un piano di risparmio (o se vogliamo di pianificazione finanziaria), attraverso la sezione Vault che permette di risparmiare per obiettivi: in pratica si creano dei conti di risparmio, che contengono denaro che non può essere utilizzato per le attività di spesa. Comunque, i soldi presenti nella sezione Vault possono essere trasferiti al conto principale. Il procedimento inverso, invece, può avvenire tramite trasferimenti ricorrenti, sulla base di pagamenti singoli o tutte le volte che la carta viene usata, con un arrotondamento in eccesso.

È possibile definire un budget mensile massimo da destinare a determinati tipi di spesa (alimentari o uscite serali) quindi sarà l’app a monitorare i progressi di risparmio.

Come funziona con le criptovalute?

Grazie a Revolut, il denaro può essere cambiato anche in criptovalute: tale opportunità è concessa, oltre che agli utenti premium, a tutti coloro che riescono a far iscrivere almeno tre amici al servizio. Nel caso in cui nessuna di queste due condizioni venga rispettata, comunque, non si è esclusi del tutto, ma semplicemente è necessario prenotarsi e, quindi, attendere che giunga il proprio turno. Le criptovalute su cui è possibile investire, in totale, sono cinque: si tratta di Ripple, Litecoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Bitcoin. Nel caso in cui si desideri inviare Bitcoin, è sufficiente recarsi sulla sezione Payments e poi individuare il nome dell’amico con l’account Revolut che si vuole coinvolgere: dopo aver fatto tap sul suo nome, si clicca su Send e si seleziona la criptovaluta (in questa circostanza Bitcoin, appunto) definendo l’importo.

Le assicurazioni di Revolut

Revolut non è solo un conto online multivaluta, ma – come si è detto – mette a disposizione anche dei servizi assicurativi. In particolare, sono due le proposte di cui si può usufruire: una è una polizza per il dispositivo (il tablet o lo smartphone) che si usa per accedere all’app; l’altra è una polizza sanitaria destinata a chi viaggia. Quest’ultima ha il vantaggio di poter essere sottoscritta unicamente per il numero di giorni in cui si è in viaggio: la geolocalizzazione garantisce una verifica accurata. Volendo, è possibile aggiungere altre persone alla copertura o includere quella per gli sport autunnali. Non solo: è disponibile perfino una polizza annuale, che è gratuita per chi ha il servizio Premium. L’assicurazione per il device, invece, offre una copertura per i guasti fuori garanzia, i danni causati da liquidi, gli schermi incrinati, le rotture e le cadute. Per attivare le polizze dall’app, si deve andare su More e poi su Insurance.

 

Revolut vs N26

Nel mondo delle carte conto Mastercard, Revolut se la gioca contro la carta N26. Leggi la recensione di N26 qui.

Revolut Contatti Italia

Se stati cercando i contatti con ricevere maggiori informazioni sulla carta Revolut puoi visitare questo link https://www.revolut.com/it-IT/contattaci

Attiva il conto Revolut