Programmi di affiliazione, cambiamo le regole del gioco?

il | Guadagnare online | 34 commenti

Molti affiliati sono scontenti e lo sono per vari motivi. Proviamo a cambiare le cose invece di lamentarci e basta? Vogliamo proporre delle soluzioni concrete e realizzabili ai vari problemi che affliggono il settore dell’affiliate marketing in Italia. Vuoi contribuire? Ecco qual è la proposta di alVerde…

Da oggi, per circa 2 settimane, pubblicheremo una serie di articoli sul blog e di discussioni sul forum per attirare l’attenzione sui principali problemi che incontrano gli affiliati usando i più diffusi network di affiliazione. Questi articoli e queste discussioni avranno un carattere propositivo: per ogni problema verranno proposte delle soluzioni concrete condivise da molti affiliati.

Tali proposte verranno pubblicate all’interno di una nuova sezione del forum, creata per l’occasione, che si chiama "AFFILIAZIONI: PROBLEMI E NOSTRE PROPOSTE".  I moderatori saranno i due utenti che hanno ideato questa interessante iniziativa: John24 ed Indiana2. Entrambi hanno molta esperienza nel settore dei programmi di affiliazione e potranno dare un grande contributo alle discussioni raccontando anche le proprie case history personali.

Tutti gli utenti sono invitati a partecipare: sia che siano degli affiliati/editori, sia che siano dei merchant/inserzionisti, sia che siano rappresentanti dei network di affiliazione. Più persone parteciperanno, più utile sarà il risultato che potremmo ottenere perché tale risultato sarà stato raggiunto tenendo in considerazione le necessità di vari esponenti di tutte le parti in causa. Necessità che spesso sono in contrasto tra loro.

Ad esempio, il rappresentante di un network di affiliazione potrebbe affermare che una delle soluzioni proposte dagli affiliati non è fattibile e parlandone assieme potremmo raggiungere un buon compromesso.

Ecco, infine, i temi che verranno affrontati nei prossimi giorni:

  1. Ritardi nei pagamenti
  2. Tempi non rispettati per la conferma o la cancellazione di lead e vendite
  3. Scarse informazioni agli affiliati in merito al rendimento dei programmi
  4. Sospensione dei programmi di affiliazione senza o con poco preavviso
  5. Cancellazione delle commissioni
  6. Sistemi di tracciamento
  7. Deduplica – Cookie competition
  8. Politiche commissionali e valore delle commissioni
  9. Ruolo del network per migliorare le conversioni
  10. Commissioni non tracciate
  11. Scarsa assistenza

L’appuntamento per il primo articolo e per il primo dibattito sul forum è fissato per domani. Ti invito a dare il tuo contributo, indipendentemente dal tuo grado di esperienza nel settore, perchè solo con un’ampia partecipazione potremmo raggiungere l’obiettivo di migliorare il settore delle affiliazioni che sostiene economicamente siti web grandi e piccoli.

P.S. Se ritieni utile questa iniziativa, segnala oggi stesso questo articolo ai tuoi contatti (tramite facebook, twitter, email od un altro  sistema che ritieni più adeguato).

Commenti

  1. questo sito mi piace anche perchè senza referal ti permettono di guadagnare cifre come 60 euro al mese, speriamo bene ;)

    p.s se non sei registrato, registrati con il mio codice: 50802817 ;)
    si si spot amico lo conosco! :) Quei siti solitamente non hanno una lunga durata proprio perchè vanno in fallimento... Questa senza dubbio è un idea diversa dal solito, vedremo come andrà il sito... ;)

    Daniele
    per siti publicitari intendo quei siti dove ci sono inserzionisti che pagano dei siti per publicizzare il loro prodotto, e noi utenti guardando i loro spot ci facciamo qualche soldo.

    Io al momento sono registrato su uno di questi siti che aprirà a breve ( al momento è in beta) per maggiori informazioni ti mando qui : Guadagnare 60 euro al mese
    Domanda stupida (ma non ironica):

    ma davvero funizonano queste chilometriche landing verticali del tipo "SEI STANCO DI LAVORARE? VUOI GUADAGNARE UN SACCO DI SOLDI? TI SENTI GRASSA? VUOI UNO STIPENDIO STANDO A CASA DAVANTI AL PC? ecc..." che come sempre evocano tanto ma non dicono nulla giusto per farti compliare un form?

    Ad ogni modo EvolutionTravel mi sembra una di quei servizi piuttosto famosi nel settore travel, correggetemi se sbaglio, dovrebbe essere una cosa dipo Avon ma nel settore del turismo, viaggi,vacanze, ecc...
    Ciao ragazzi, è da un po' di tempo che mi sto documentando su programmi di affiliazione e altri metodi di telelavoro.

    Nelle mie ricerche ho trovato un'offerta molto interessante.

    Questa è l'offerta: lavoroviaggi.com"

    e questo è il sito nel quale l'ho trovata: guadagnareininternet.net

    Cosa ne pensate?:)
    Volevo domandarvi una cosa, se creo un post sul mio blog che parla di un'affiliazione per esempio di un software e metto il link dove scaricarlo, cioè il mio link affiliato della campagna del software, incentivo ai lettori a scaricalo? o comunque per l'affiliazione è facoltativo per i lettori scaricarlo e non vede niente che incentiva la campagna?
    E' vero nessuno regala nulla, però non è sempre detto che l'equivalenza sia valida in quel modo quello è un punto di partenza.

    Io misuro i click e valuto le conversioni, e mi calcolo il CPC se questo è inferiore ad un certo livello, nell'esempio sarebbero i 10 centesimi, posso togliere quella campagna, metterne un'altra anche di un altro network di affiliazione, mettere adsense o un altro programma automatico (Simply, JuiceAdv, eADV ecc.).

    Se l'affiliazione è a tema, e non ci sono problemi vari, tendenzialmente avrai click pagati molto di più di quello che guadagneresti con google.

    Occorre però fare un lavoro di selezione, lungo e continuare a testare.

    Su questo invece non concordo, o meglio se dici che "dovrebbero" avere lo stesso esborso per un lead concordo con te, ma non è sempre vero che hanno lo stesso costo.

    Per esperienza diretta so che le campagna in PPC in adwords stanno diventando sempre più costose sia per la concorrenza (più merchant sulle stesse keywords) sia per la resa in conversione, cioé servono sempre più click per avere un ordine o un lead.

    L'affiliazione se ben gestita dà al merchant la possibilità di definire quanto vuole spendere per un lead o una sales, cosa che gli altri sistemi non danno.

    Il publisher deve però monitorare la resa di queste campagna (considerando anche i problemi che si portano e che discutiamo in questa sezione) e valutare se davvero gli convenga o meno usare una campagna in PPS piuttosto che usare altri sistemi.

    Ciao

    John24
    ok, capisco. Ma allora i 3000€ li devi moltiplicare per 100 domini. Io parlo di un sito singolo col quale un'affiliazione ti permette di fatturare (anche solo con 1 merchant) 3000€ mentre di backlink al massimo ne puoi mettere 5/6, se te li pagano e soprattutto se hai un target e pr elevati, cosa che riduce molto la condizione di partenza.

    Il problema non è la truffa premeditata e consapevole da parte di un merchant. Il problema è che il sistema al momento favorisce i suoi comodi (dai ritardi, al rischio d'impresa, al branding, ecc..) per scaricarli sul publisher. Il sistema affiliazioni funziona in sè, è come è interpretato dai player che lo rovina.
    Certo, molto differenti, ognuno a se stante, una buona società in questo settore deve averli tutti nel proprio bouquet di clienti, ma deve scegliere solo quelli che danno dei pagamenti certi, magari più bassi e scartare gli altri.

    Esiste una società seria (ma non faccio pubblicità, ne negativa, ne positiva) che ti può permettere di arrivare a questi livelli, naturalmente per quella cifra devi avere un network di circa un centinaio di domini.

    Adsense è il programma con il quale si deve iniziare col proprio sito, digerisce tutta la pubblicità, per poi diversificare e passare ad altri metodi e/o società, l'importante è che il webmaster capisca che se un click su google viene pagato 10 centesimi e un programma ti paga 2 euro per una richiesta compilata, vuol dire che ci vanno mediamente 20 clicks per generare una richiesta, nessuno regala nulla, le società che generano le campagne pubblicitarie, che siano a click, cpc, cpm, o altro, hanno il medesimo esborso economico nei vari programmi, bisogna fare attenzione, se le cifre offerte sono più alte della media, è implicita la consapevolezza da parte del merchant che non pagherà parte della pubblicità generata.

    Un Saluto.
    Come menzionato è un test, un costo aziendale, ho altri siti sui quali raccogliere dei guadagni, è meglio a volte perdere 100 euro al mese che credere di guadagnarne 20.

    Un saluto
    Ciao,

    secondo me è un po' sterile fare confronti tra affiliazioni, pubblicità diretta, adsense e vendita di backlink. Sono canali diversi e poco confrontabili. Anche dal punto di vista dei pagamenti.

    Le affiliazioni al 99% lavorano a performance per cui spesso non basta mettere un link (backlink), un banner (campagne cpc cpm) o uno script (google) per generare reddito.

    Tutto è molto più difficile, ma sicuramente più remunerativo se sai farlo fruttare.

    Ad esempio, quale scambio link permette di fatturare 3000€ al mese di commisioni?

    Con adsense ne puoi fare anche di più ma hai vincoli di ogni genere sui contenuti, persino sulla grafica. Poi, se ci pensiamo bene... se ti pagano quella cifra significa che gli spot sul tuo sito producono fatturati molto alti per i merchant che promuovi... che con una sapiente affiliazione genereresti tu, prendendo magari il 5% o il 10% (e non qualche click pagato). Certo è un lavoro diverso, hai più lavoro più "rischio" ma anche più reddito.

    Poi, che le affiliazioni abbiano tanti problemi, beh.. è vero. E' il succo di questa iniziativa. Ma è così perché il settore è più complesso, ci sono più strumenti, più player, e sicuramente troppo pochi paletti.