Dal 2001 cataloghiamo i programmi di affiliazione italiani, il nostro è l'elenco più completo che puoi trovare su internet.

eToro.com

eToro è la più famosa piattaforma di social trading al mondo. Tramite il programma di affiliazione guadagni fino a 400$ per ogni utente che apre un account, fa il primo deposito (minimo 200$) e fa spread di 10$. Nota Personale: è sempre bello controllare le stats e vedere un nuovo +$400. :) Ecco uno screenshot del mio account personale:
PPL: Fino a 400$; 
METODO DI PAGAMENTO: Bonifico Bancario;
PAYOUT MINIMO: € 100;
DURATA COOKIE: 90 giorni;
CATALOGO PRODOTTI: No
KEYWORD ADVERTISING: Consentito con limitazioni;
DATI SOCIETÀ: eToro (Europe) Ltd
Iscriviti

Commenti

  1. Ciao,

    sul fatto che sarebbe già stato oscurato altrimenti, ho dei seri dubbi. Basti pensare cosa sta succedendo questi giorni e di cosa si è parlato la settimana scorsa circa una banca di Milano per la quale ci sono in corso degli accertamenti in corso per mancata trasparenza eppure continua a lavorare.

    Penso sia il caso di evitare questo trader, magari in futuro potrebbero esserci problemi.
    willis, etoro ha un'autorizzazione indiretta (nel senso che si appoggia su un broker autorizzato) solo da qualche mese.

    Se paga non lo so visto che non lo sponsorizzo. Il motivo è che effettivamente ha una piattaforma semplice ma più simile ad un videogioco che ad una piattaforma di trading e le condizioni non sono fra le migliori.

    ps.

    se vuoi mandami un pm con tua email per info su altri broker
    Etoro non ha l' autorizzazione della FSA, Financial Services Authority, ha sede in un paradiso fiscale, ha gli spread praticamente più alti che esistano, e sembra un videogioco. Snobbata da tutti i trader di un minimo di spessore
    premesso che eToro ha i requisiti altrimenti sarebbe stata oscurata da un pezzo, mi piacerebbe sapere se qualcuno ha ricevuto qualche pagamento poichè a me sembra ci siano molte imprecisioni nelle statistiche ed ho molti dubbi sull'onestà e la correttezza del merchant in questione....

    attendo un vostro riscontro.

    D'altro canto canto posso dire che come piattaforma per il trading è ottima, faccio scalping con una tecnica che ho illustrato in un post sul mio blog e posso dire che i risultati non hanno tardato ad arrivare :)
    Non può continuare ad operare in Italia perché nemmeno poteva iniziare a farlo. L'attività finanziaria abusiva è un reato penale ma Banca d'Italia segnala solo alla magistratura i casi. Ovviamente stiamo parlando di una società che ha le proprie sedi in paradisi fiscali e opera tramite software e internet, per cui non è facile intervenire e bloccarla.

    Ricordo che è in vigore la nuova legge sui paradisi fiscali, chiunque abbia depositi presso società di quei paesi ha

    1) l'onere della prova di dimostrare che sono capitali leciti (prima era lo Stato che doveva dimostrarne l'illeceità)

    2) l'obbligo di dichiarare i capitali all'estero tramite il riquadro RW della dichiarazione dei redditi.

    Ovviamente chi ha un conto presso Etoro si trova in questa situazione

    @makimaki

    Non sputiamo sempre sul nostro paese. L'Italia in ambito di tutela finanziaria non è meno seria dei paesi che citi. E comunque se una società non è autorizzata ad operare in Italia significa che non è autorizzata in tutta l'Unione Europea in quanto vige il riconoscimento reciproco. Per concludere quando parlavo di ciofeca, era una valutazione a prescindere dalla notizia, riguardava proprio il servizio fornito.
    Ovviamente.

    Il problema è che certe notizia non sono molto diffuse quindi monitorare proprio tutto non è affatto facile.

    Magari quelli di eToro si metteranno in regola tra qualche tempo, magari no.

    Bisognerebbe provare a cercare se anche in paesi più seri dell'Italia (come la Germania, la Spagna e i paesi noridici), hanno emesso un avviso simile.

    Se anche loro hanno sconsigliato eToro allora risolvo la cosa eliminando il tutto, altrimenti aspetto per qualche giorno per vedere se la situazione cambia.
    Io parlo in linea generale ma chi ha orecchi per intendere intenda. ;)

    Un sito o blog deve avere la responsabilità di ciò che consiglia tramite articoli o semplicemente tramite "sponsor" diretti. non è ovviamente una responsabilità penale (anche se non sono esperto) ma sicuramente una responsabilità verso i propri lettori. Ora su certe aziende affiliate basta farsi un giro in siti seri su Internet per valutarli. Se si manda un nostro visitatore a comprare una ciofeca non possiamo che essere bollati anche noi come siti ciofeca.

    Ovviamente è un discorso generale ma sempre valido, IMHO
    E' una notizia recente...

    :cursing:

    forse è il caso di prendere delle precauzioni o sospendere temporaneamente, affinché a situazione si risolva...
    Devi fare in modo che intraprendano transizioni con denaro reale, quindi almeno un mesetto dal momento che si sono iscritti.