Posizionamento sui motori di ricerca, quanto conta il nome del dominio?

il | Guadagnare online, Promuovere online, Senza categoria | 43 commenti

In molti cercano di acquistare domini contenenti keyword molto ricercate, ma è davvero così importante questo fattore per il posizionamento del sito nei motori di ricerca? Su questo tema è attiva un’interessante discussione sul forum. I pareri sono discordi, tu cosa ne pensi?

Commenti

  1. IL nome del dominio conta parecchio e Google gli da troppa importanza secondo me. Secondo me è uno dei parametri che influenza maggiormente il posizionamento.

    Da notare inoltre che Google riesce a spezzare le parole incluse in un nome a dominio anche se non spezzate dal trattino. I nomi di dominio con il trattino tendono ad essere brutti, non conta nulla spezzare le parole, Google già è in grado di individuare le key nel nome di un dominio e di associare quindi una maggiore visibilità a quel dominio per quelle key.

    Io ho un sito che avevo acquistato su questo forum, che non ho mai toccato, il sito non è un granchè, però posso dire che ricevo almeno 1 volta al mese, una telefonata di qualcuno che ci vuole piazzare la pubblicità sopra. E mi succede solo con questo dominio. Chiedendo ai tizi che telefonano, ho poi visto che mi chiamano perchè il dominio è al primo posto su google, con la chiave: "Guadagna Online".

    Onestamente, il sito ha contenuti scarsi. Google gli da tale importanza, perchè la chiave è nel dominio stesso: guadagnaonline.net, come si vede non è nemmeno .com

    A mio parere non è vera la storia secondo la quale i .com hanno più visibilità su Google. E' vero però che Google tiene in considerazione le chiavi incluse nel nome di dominio, questo indipendentemente dall'estensione. Anche se tuttavia l'estensione influisce per altri versi. Per esempio .com, .net, ed estensioni riconosciute come generiche, hanno un posizionamento migliore su Google .com, estensioni locali hanno posizioni migliori sulla rispettiva versione locale di Google. Per esempio i .it, hanno un vantaggio rispetto ai .com, su Google.it, basta fare le prove e si potrà verificare che Google.com e Google.it restituiscono ordini diversi a seconda della estensione. Questo porta anche ad un altra considerazione, sui .eu, i .eu non portano vantaggi, perchè un .eu non riceve un vantaggio su Google Internazionale, e non riceve un vantaggio su Google Locale. Tuttavia i .eu restano validi perchè ce ne sono molti con key libere, anche di singola parola e inoltre bisogna sempre considerare il fatto che gli Americani sono 300 milioni circa. Gli Europei sono 900 milioni. Per gli americani Internet ha una penetrazione sopra il 75%, per gli Europei sotto il 30%. Se Internet penetrasse sugli Europei come succedere per gli Americani, comincerei ad avere seri dubbi nell'affermare che un .com ha più valore di .eu, I .com hanno il valore che hanno, perchè glielo da il mercato Americano. I mega acquisti di .com con cifre milionarie sono quasi sempre effettuati da società US, proprio perchè Internet è stata per anni dominio US.

    Altra considerazione è che i domini con trattino non contano nulla. Cioè il trattino non spezza niente, quindi fa solo danno, i domini con trattino sono solitamente brutti, e non aiutano più di altri nell'indicizzazione, però in compenso le persone tendono a dimenticare i domini con trattino e quindi si perde traffico perchè le persone non ricordano nomi troppo lunghi e complessi.

    Quindi rimane fondamentale alla fine, scegliere nomi brevi, se esisono nomi con la key, sono ottimi, ma in mancanza, i nomi brevi sono la scelta migliore. Perchè è vero che importante catturare visite dai motori, ma la parte più importante non dovrebbe essere quella. Dovrebbe essere quella di fare tornare i visitatori sul proprio sito.
    secondo me non è tanto il nome del dominio che fa la differenza, conta molto di più avere contenuti di qualità. e poi non arrendersi ai primi insuccessi... vedrete che poi verrete ripagati dei vostri sforzi. ^^
    Preferirei roma.net o roma.info o roma.org se roma.com costasse troppo (immagino che non la vendano a meno di 500k altrimenti sarebbe un regalo).

    Le altre combinazioni si equivalgono (tranne rome.com).
    Non ho guardato la disponibilità o i contenuti ma ci sono diversi nomi alternativi interessanti :

    romaonline.it

    romaonline.com

    romaweb.it

    romaweb.com

    viaggiroma.it

    viaggiroma.com

    inforoma.it

    inforoma.com

    vacanzeromane.it

    vacanzeromane.it

    rome.com

    rome.it

    hotelroma.it
    è vero, avete perfettamente ragione - ma visto che roma.com non lo si puo avere, porno.com hotel.com o casino.com valgono milioni, se io voglio fare un sito su roma e roma.com non è in vendita, fa molta differenza avere un dominio come roma-roma.com o farfalle.com per scalare le serp per la parola "roma"?

    secondo me a quel punto non arrivano link naturali quindi quello che contano sono i contenuti e i link che si comprano e il dominio diventa ininfluente. voi pensate che comunque roma-roma.com sia molto piu rilevante che avere farfalle.com (almeno su google)?
    Grande! Condivido tutto.

    Aggiungo una considerazione. Un buon nome a dominio é spesso legato alla cultura e al costume si un popolo che ha radici nei secoli. Un nome come "Chianti" non passa di moda domani per intenderci perché é legato ad una Terra italiana e a prodotti italiani da molti molti anni. Se ci pensiamo, il nome del dominio é l'unica cosa che ha valore durevole, mentre backlinks, posizionamento, pr, anche i contenuti sono tutte cose che hanno valore contingente. Basta che Google modifichi l'algoritmo in qualche modo e il sito perde valore. Il nome invece fa da supporto sicuro.
    Il nome è tutto.

    La tecnologia, la conoscenza seo, i link, i contenuti sono a disposizione di tutti con un capitale relativamente basso. Il dominio è unico, ne esiste uno solo, o ce l'hai o lo compri solo da una persona. Esempio vuoi fare un sito su roma, se hai roma.com (preferirei .it ma non si può avere). Gli altri siti ti linkano più volentiri perchè ti chiami roma.com, il sito è sicuramente anziano (1996/7) quindi sali vertiginosamente veloce nelle serp. Insomma conta SOLO il dominio, il resto è facilmente acquistabile ed anche a prezzi bassi.

    Inoltre è un discorso di puro collezionismo, avere roma.com ti porta nel ristretto settore di un club per pochi esempio avere la email sul proprio biglietto da vistia del tipo è sicuramente un bel segno di distinzione e di classe, altro che la solita villa in costa smeralda o il ferrarino che hanno i parvenue ;)
    Ora, per un attimo immagina di dover partire da zero con un secondo sito e di studiare una strategia per fargli ottenere gli stessi risultati magari in meno tempo, 2-4 anni. A fronte dei risultati da te ottenuti con il precedente sito sai benissimo che ora, ci sono già molti portali avviati che hanno i loro utenti e il loro posizionamento, quindi sei consapevole di dover ottenere sin dall'inzio qualche vantaggio competitivo senza il quale non potresti emergere. Il nome a dominio valido, secondo me, é un vantaggio competitivo. Se porta qualche vantaggio sul piano della comunicazione e del marketing automaticamente entro un certo tempo avrà anche dei vantaggi sul piano dei motori di ricerca, in quanto, ad esempio, potrebbe attirare più link spontanei a tema rispetto ad un dominio con un nome qualsiasi.
    ricordiamoci di sottolineare l'importanza della questione: sotto il punto di vista economico, avere una marcia in più per il posizionamento ( branding a parte ) significa RISPARMIARE tempo e denaro per far salire il proprio sito in serp ;) Servono i contenuti, e questo è naturale, ma avere un vantaggio di base sulla concorrenza è una cosa da non buttare via :D

    Significa anche che gli sforzi che facciamo per far salire il sito ottengono, seppur in piccola parte, una efficacia maggiore
    concordo pienamente - il credito derivato dai link è infinitamente più influente su google e credo anche su ask. Per yahoo ha già più senso. comunque sia aiuta molto per i click nel senso che se c'è in prima posizione farfalle.it e in seconda porno.it forse porno.it riceverà più click e anche questo conta per google.

Tags: