In un momento storico così delicato per i consumatori diventa di fondamentale importanza trovare un conto dove custodire i propri soldi, magari con l’opportunità di accedere ad interessanti tassi di interesse. I conti deposito ad oggi sono piuttosto bistrattati, poiché non offrono rendimenti molto elevati. Tuttavia bisogna fare un discorso a parte sul conto deposito della Santander Consumer Bank, che offre soluzioni molto flessibili per gestire la liquidità e rendimenti più alti rispetto agli altri conti deposito.

Per il tuo conto deposito Santander puoi scegliere un rendimento fisso lordo dell’1,20% sulle somme vincolate e avere una parte del capitale non vincolata o decidere per un tasso fisso lordo dell’0,75% e essere libero di disporre del tuo denaro ogni volta che desideri. Per avere un’idea precisa in termini di effettivo guadagno ti consiglio di fare una simulazione al volo:

Calcola il guadagno

Santander Consumer Bank: cos’è e come funziona il conto deposito Santander?

Il conto deposito della Santander Consumer Bank è una sorta di salvadanaio virtuale, dove la somma depositata cresce in base ai tassi stabiliti dall’accordo con la banca. Il conto deposito Santander è a rischio zero, poiché è garantito dalla solidità della Banca e dal Fondo Interbancario di tutela dei Depositi. Tutte le somme depositate sono infatti garantite fino a 100.000 euro dal Fondo Interbancario. Ciò significa che, se l’istituto di riferimento dovesse avere problemi di liquidità o non riuscisse a restituire una determinata somma, interverrebbe prontamente il Fondo Interbancario come indicato dal contratto. Le condizioni del conto deposito Santander sono molto flessibili, ed offrono sostanzialmente due modalità di accesso al sistema. Il conto deposito Santander può essere vincolato, oppure libero . Fondamentalmente la banca offre due tipologie di conto: il conto deposito Santander IoPossoed il conto deposito Santander IoScelgo.

Conto deposito Santander: libero o vincolato?

Facendo un confronto tra i conti deposito quello di Santander offre non solo una maggiore libertà di movimento, ma anche tassi di interesse più vantaggiosi rispetto agli altri competitor. Chi predilige una soluzione a rischio basso può scegliere il conto deposito Santander libero, in cui le somme depositate non sono vincolate e possono essere mosse in qualsiasi momento. In alternativa c’è il conto deposito Santander vincolato, ed in tal caso il cliente si impegna con la banca a mantenere le somme del conto deposito per un certo periodo. Tali somme si possono anche smobilizzare, rinunciando però agli interessi maturati.

Conto deposito IoPosso + 0,75%

IoPosso è il conto deposito Santander libero che si apre direttamente online semplicemente con la firma digitale, e non è richiesto un importo minimo. IoPosso è facile da gestire, in quanto si possono versare i soldi tramite bonifico dal proprio conto corrente, ed allo stesso modo prelevarli in qualsiasi momento. IoPosso può essere cointestato fino a tre titolari per conto, ed ognuno può operare in modo autonomo. Sul sito, inserendo l’importo che si desidera versare, è possibile verificare virtualmente i tassi, il rendimento e gli interessi del conto deposito. Il trasferimento delle somme avviene senza costi né vincoli, con un rendimento lordo dell’0,75%. Le garanzie del conto deposito vengono fornite dal Fondo Interbancario di tutela dei Depositi, che offre un limite di 100.000 euro per depositante.

Apri Conto IoPosso

Conto Deposito IoScelgo + 1,20%

IoScelgo è il conto deposito Santander vincolato con zero commissioni di gestione e la massima libertà di scelta, e non è richiesto un importo minimo. Il conto combina i vantaggi in termini di disponibilità di denaro di un conto libero, alla remunerazione di un conto vincolato. Le somme possono essere svincolate in ogni momento senza ulteriori costi, e sulla somma depositata verrà comunque riconosciuto il tasso base. Anche in questo caso si può simulare il versamento di un importo, per poi calcolare i tassi, il rendimento e gli interessi del conto deposito. Gli interessi maturano quotidianamente e vengono regolati trimestralmente per le cifre depositate sul conto base, a scadenza della periodicità del deposito per le linee vincolate. La remunerazione si calcola con modalità scalare ogni trimestre, per l’ammontare depositato sul conto base. É ammessa l’estinzione anticipata dalle linee vincolate, ed il capitale viene remunerato per il tempo di vincolo intercorso al tasso del conto di base. Il Fondo Interbancario di tutela dei Depositi fornisce le garanzie del conto deposito con un limite di 100.000 euro per depositante. Si può alimentare Ioscelgo con conti di appoggio o con bonifici provenienti da conti diversi.

Apri Conto IoScelgo

Come aprire il conto deposito Santander?

La procedura di apertura di un conto deposito Santander avviene completamente online. Bisogna andare sul sito della banca, seguire la procedura, iscriversi ed effettuare il login per accedere al conto deposito Santander. Si può firmare digitalmente il contratto con un  codice OPT, che verrà inviato sul cellulare indicato in fase di stipula. In alternativa si può utilizzare la modalità cartacea e farsi inviare a casa la copia del contratto da firmare e rispedire. Si può contattare l’assistenza clienti della banca Santander al numero 848 800193 (011.6318815 ), oppure recarsi presso le filiali della Banca Santander per ricevere ulteriori informazioni. In fase di stipula del contratto si può utilizzare il codice cliente del conto deposito Santander per accedere ad ulteriori benefici.

I conti deposito sono soggetti ad un’imposta di bollo che equivale allo 0,20% del saldo contabile nell’ultimo giorno di rendicontazione. C’è però un piccolo “escamotage” per non pagare il bollo del conto deposito Santander. Se ad esempio si è scelto l’estratto conto annuale (consigliabile), e sul conto sono disponibili 40.000 euro, bisogna fare dei bonifici verso il proprio conto corrente qualche giorno prima. In questo modo il saldo sarà molto basso e l’imposta di bollo del conto deposito Santander da pagare sarà di un solo euro, piuttosto che di 80 euro. A gennaio sarà sufficiente spostare nuovamente i soldi sul conto deposito per far maturare nuovi interessi.

Per chiudere il conto deposito Santander bisogna contattare il servizio clienti tramite un’email, indicando i codici Iban del conto da chiudere e del conto corrente su cui accreditare il saldo residuo, ed allegando una copia fronte/retro del documento di identità degli intestatari. Non è richiesta quindi la PEC, né tanto meno una raccomandata A/R. La chiusura del conto deposito Santander e l’accredito sul conto d’appoggio, comprensivo degli interessi maturati e non ancora accreditati e al netto dell’imposta da bollo dovuta, richiedono circa 15 giorni.

Apri un conto deposito

Conto deposito Santander, perché scegliere l’home banking?

Il servizio di home banking del conto deposito Santander è molto utile, poiché permette di eseguire una serie di operazioni direttamente tramite i dispositivi mobile. A tal proposito è consigliabile scaricare l’app del conto deposito Santander, in modo da poter gestire le proprie operazioni in totale libertà. Chi è già cliente può richiedere l’apertura di un conto deposito selezionando l’opzione “sono già cliente”, ed accedendo all’area dell’home banking di Santander saranno confermati il precedente codice ID e la precedente password. Utilizzando i servizi dell’Internet banking di Santander è possibile anche aggiungere o rimuovere dei conti d’appoggio dal proprio conto deposito. I sistemi online banking di Santander sono estremamente sicuri, ed utilizzando i dispositivi mobile banking di Santander si possono svolgere le più svariate operazioni anche da casa o in mobilità.

Il conto deposito Santander è sicuro?

“Santander è una banca sicura? Quali sono i rischi del conto deposito Santander? Come funziona il finanziamento della banca Santander? La banca Santander ha un’assicurazione?”. Queste sono le tipiche domande, più che legittime, che gli investitori si pongono prima di sottoscrivere il contratto. La Santander Consumer Bank è sicura innanzitutto poiché è forte di una credibilità costruita negli anni, tant’è che l’istituto ha 160 anni di storia con circa 122 milioni di clienti, e rappresenta una delle realtà più solide di tutta l’area Euro. Il conto deposito Santander è sicuro ed affidabile, poiché tutte le somme depositate sono garantite fino a 100.000 euro dal Fondo Interbancario. La garanzia sui depositi è quindi estremamente affidabile ed i propri risparmi sono al sicuro.

Quanto conviene il conto deposito Santander?

I conti deposito rispetto a qualche anno fa sono una soluzione meno allettante, poiché i tassi di interesse hanno subito una netta riduzione a causa della politica “conservativa” della BCE. Gli interessi offerti dal conto deposito Santander quindi non sono altissimi, ma questo problema riguarda in generale tutti i conti deposito. Guardando le altre realtà c’è da chiedersi se il conto deposito di Santander è il migliore attualmente sul mercato. Ad esempio è meglio il conto deposito Findomestic o Santander? I tassi del conto deposito Santander mantengono degli standard fissati dai migliori istituti bancari, ed al momento consentono di guadagnare fino all’1,80% all’anno senza nessun tipo di rischio. La quotazione del conto deposito Santander è ottima, anche se è uno strumento poco speculativo, che offre tassi di interesse bassi ma comunque costanti. Per questo motivo è la soluzione ideale per le famiglie, che possono mettere da parte un gruzzoletto in caso di necessità senza rischiare nulla.

Conto deposito Santander, le opinioni nel 2018

Leggendo le opinioni sul conto deposito della Santander Consumer Bank si può evincere che il servizio è molto apprezzato. Le recensioni del conto deposito Santander sono molto positive, e sottolineano soprattutto la libertà di movimento e la trasparenza con cui opera la banca. Leggendo la maggior parte delle opinioni si capisce che il conto deposito libero Santander è uno dei servizi più efficaci di tutto il panorama bancario, poiché non prevede limitazioni ed offre un tasso lordo dell’1,15%, che è superiore agli altri istituti che in genere pagano lo 0,3-0,4%. Le opinioni 2018 del conto deposito Santander ritengono che il servizio rappresenti la scelta migliore per chi cerca un investimento sicuro da realizzare, magari non elevatissimo ma privo di qualsiasi rischio ed estremamente flessibile. Partecipando ai forum di discussione sul conto deposito Santander, ed analizzando il documento di sintesi del conto deposito Santander, è possibile testare la bontà e l’efficienza del prodotto.

Conti d'appoggio Santander

Agganciare il conto deposito Rendimax ed il conto deposito Santander

La procedura per inserire Rendimax tra i conti d’appoggio del conto deposito IoPosso è molto facile. Innanzitutto bisogna accedere all’area clienti del sito web di Rendimax, e poi aggiungere l’Iban del conto deposito Ioposso tra i conti predefiniti. Successivamente è necessario scaricare il modulo ed annotare la causale da inserire nel bonifico, che sarà successivamente disponibile dal conto deposito IoPosso. Dopo aver inserito l’Iban di Rendimax tra i conti d’appoggio del conto deposito IoPosso, bisogna disporre il bonifico verso Rendimax utilizzando la causale annotata in precedenza. Quando il bonifico sarà arrivato su Rendimax entro il giorno lavorativo successivo, il conto deposito IoPosso sarà operativo tra i conti predefiniti di Rendimax. A questo punto sarà possibile disporre dei bonifici dal conto deposito IoPosso a Rendimax e viceversa.

Calcola il tuo guadagno