Maggiori risultati dai Social? Ottimizza e collabora...

il | Articoli, Promuovere online | 0 commenti

maggiore-visibilita-dai-social-network-risultati-analisi-2018

I Social Network sono in costante mutamento, lo sappiamo. Sappiamo anche che oggi – ben più che in passato – disporre di un budget pubblicitario sui Social sia un elemento cruciale per continuare ad avere visibilità e risultati.

Chi non vuole mettere questo budget, il più delle volte, si esclude dalla corsa per la visibilità tramite i canali Social Media. Ma ha senso escludere a priori una voce così potenzialmente importante di visite e conversioni?

Secondo me no. Ha senso, invece, sfruttare al meglio ciò che i Social hanno da offrire e puntare senza molte perdite di tempo su ciò che funziona davvero. Ognuno – pubblicando sui Social – avrà osservato che certi contenuti funzionano meglio di altri. Ma su cosa puntare?

Rival IQ ha pubblicato il suo nuovo report Social Media Benchmark Report 2018, scaricabile gratuitamente, in cui vengono analizzate le azioni e i risultati ottenuti da 150 aziende coinvolte nella ricerca. I risultati sono interessanti, perché ci forniscono “una scorciatoia” per ottimizzare veramente i contenuti sparati su Facebook e affini, schivando sprechi di tempo e di budget. Vediamo i punti più interessanti che emergono dalla ricerca.

Pubblicare di più NON significa avere più coinvolgimento

Spero sia un concetto superato quello di voler pubblicare ogni giorno, a tutti i costi. Pubblicare con costanza sui Social è sicuramente un buon modo per provare a diventare influencer, ma lo è nella misura in cui la frequenza di pubblicazione non intacchi la qualità dei post (cosa solitamente molto probabile).

Per un influencer può essere possibile, per un’azienda è già più complesso. Ma anche da azienda ad azienda, la realtà cambia notevolmente: Nike, ad esempio, avrà sempre svariati contenuti di qualità; una PMI che fa rondelle farà invece più fatica ad “essere Social” sempre e comunque.

I dati dimostrano un generale decremento di interazioni all’aumentare della frequenza di pubblicazione, soprattutto su Facebook. L’algoritmo, infatti, mostrerà i tuoi post in un numero sempre minore di feed, sempre meno utenti, di conseguenza, interagiranno con i post: entrerai così in un circolo vizioso che finirà per ridurre inesorabilmente la tua copertura organica.

Scegli bene i tuoi canali Social

Così come non si deve necessariamente pubblicare ogni giorno, allo stesso modo non è indispensabile presidiare qualunque canale Social, anzi. Ciò che funziona nel fashion potrebbe non funzionare nel settore della ricezione turistica. Al di là delle statistiche, ognuno potrà fare le proprie valutazioni basandosi su ciò che fanno i concorrenti e sulla propria esperienza.

engagement instagram 2019

engagement su facebook 2018

engagement su twitter 2018

 

Ottimizza il budget

La scelta oculata dei canali Social porta benefici anche sul tema budget pubblicitario. I livelli di engagement medio, riportati nei grafici qui sopra, parlano chiaro: la visibilità sui Social è una merce sempre più rara (e Twitter sta scomparendo?).

Oltre alla scelta dei contenuti più giusti e ben predisposti, occorre necessariamente attivare delle campagne pubblicitarie per ottenere visibilità dei post e, quindi, teoricamente anche risultati (visite al sito, vendite, lead, etc).

Trova collaborazioni

Che è un modo più criptico per dire “fai influencer marketing”. La scarsa visibilità impone una revisione delle strategie di marketing: i Social Network sono momenti utili per conversare con gli utenti. Per arrivare a più persone possibili diventa in molti casi doveroso sfruttare l’audience di influencer (ad esempio nel fashion o nel mondo food), affidandosi a loro per ricavare un (bel) po’ di luce riflessa.

In questi casi, le collaborazioni sono un must al pari del Social Advertising.

Quali accorgimenti adotti per avere la maggior visibilità possibile sui Social? O tendi ad abbandonare questa via di promozione?

Tags: