Linking Interno: alcuni strumenti per farlo al meglio

il | Articoli, Promuovere online | 3 commenti

link building plugin per wordpress

È fatto risaputo che i link sono un fattore centrale per la SEO.

Il pensiero corre rapido ai link di altri siti esterni al tuo, più o meno autorevoli, che possono linkare alcune tue pagine o articoli, costituendo un segnale per Google e per gli utenti che quelle tue pagine web linkate contengano una risposta credibile agli infiniti dubbi degli utenti online.

A tal proposito, puoi leggere:

Ma non esiste solo il link che proviene da altri siti web; di grandissima rilevanza e clamorosamente sottovalutato è quel link che collega pagine interne al tuo dominio.

Non tutte le url del tuo sito, infatti, sono collegate alla home page o presenti nelle pagine più rilevanti lato SEO, pertanto gli spider di Google potrebbero non trovare facilmente anche le pagine “più distanti” dal cuore pulsante di un sito web.

Che fare, dunque? È fondamentale lavorare allo sviluppo di una strategia di linking interno sensata, che possa costruire delle vere e proprie autostrade per gli spider di Google, offrendo loro una più semplice facilità di scansione per il maggior numero di pagine che hai pubblicato.

Esistono dei tool che ti permettono di osservare meglio la tua struttura di linking interno, ed intervenire prontamente. Tra questi, ne segnalo due piuttosto noti:

Entrambi a pagamento, ok, ma entrambi con una versione di prova gratuita.

A livello di plugin WordPress, invece? Esiste qualcosa…

I plugin WordPress per il linking interno

L’abuso di plugin WordPress è sconsigliabile, però per capire come fare linking interno efficacemente ci si può aiutare – magari anche solo temporaneamente – con qualche plugin. Ne evidenzio 3, piuttosto noti e testati.

Yarpp

Questo plugin per WordPress offre una correlazione sofisticata ai tuoi articoli, basata su tag, categorie e parole chiave utilizzate nei testi.

Il plugin è utile sia per correlare effettivamente gli articoli, aumentando potenzialmente il tempo speso sul sito e la quantità di pagine visualizzate per sessione, ma anche per dare spunti rapidi e automatizzati su quali pagine interne linkare in un nuovo contenuto, in maniera coerente.

Better Internal Link Search

Better Internal Link Search nasce appositamente per il linking interno; non offre articoli correlati da mostrare all’utente o altre funzionalità in stile Yarpp.

Una volta installato, il plugin fa una scansione delle pagine pubblicate; a quel punto sarà sufficiente evidenziare una parola durante la stesura di un nuovo contenuto e – direttamente da backend quindi – il plugin inizierà a proporre una serie di contenuti correlati con quella parola evidenziata.

Insomma ti offre sul piatto d’argento le page web del tuo sito coerenti con quella parola; clicchi sulla url che preferisci e il link viene inserito con la anchor text che desideri.

Si possono creare anche degli shortcode per richiamare i link più frequenti (es. all’home page del tuo sito).

Il seguente video è vecchiotto ma mostra in maniera chiara il funzionamento del plugin:

Link Whisper

Strumento piuttosto potente, Link Whisper scova i link adatti per ciascuna pagina e li linka direttamente (potendo editare il testo) in ciascuna pagina. Permette sostanzialmente un enorme risparmio di tempo nell’individuazione dei link più adeguati e nell’inserimento dei link stessi all’interno delle pagine già pubblicate, senza nemmeno dover riaprire le pagine: Link Whisper offre una selezione e un linking rapido direttamente dentro al plugin, che presenterà i vari articoli in lista.

Consiglio di guardare il video disponibile nell’home page del plugin, per capire meglio le potenzialità (esistono anche delle funzioni molto interessanti per chi lavora con l’affiliate marketing).

Conosci altri plugin o strumenti che possono aiutare nello sviluppo di una corretta link building interna?

Commenti

  1. Ho provato Link Wishper, non è male ma preferisco fare tutto manualmente e verificare eventuali pagine "orfane" con Screaming Frog. Bel post comunque!
    Se spesso si pensa alla link building su siti esterni, non va dimenticata la pratica dell'internal linking che risulta essere sicuramente meno dispendiosa in termini di tempo e risorse, ma procura comunque risultati in termini di posizionamento.
    Plugin davvero interessanti. Io preferisco fare tutto manualmente, trattasi di link interni ed esterni, al costo di scansionare tutte le pagine uno ad uno. Ottimo articolo, comunque.