Lavoro da casa tramite internet, truffa od opportunità?

il | Guadagnare online | 97 commenti

A causa della crisi economica e in parte della stagione estiva, moltissime persone stanno cercando un lavoro o almeno un’opportunità per guadagnare "qualcosa" magari da casa e magari tramite internet. Il web risponde a questa esigenza con diverse proposte, più o meno allettanti e più o meno credibili. Alcuni siti promettono di farti guadagnare "senza spendere nulla", altri "con poche ore al giorno" altri ancora facendo dei piccoli investimenti che renderanno moltissimo. Insomma le offerte sono davvero variegate. Quali di queste sono truffe? Quali non lo sono? Lo spunto per questo post mi è venuto da una discussione iniziata sul forum con questo messaggio dell’utente Ichan:

Da quando ho perso il lavoro e sono diventata una dei tanti giovani che manda curriculum in giro e si attacca ad annunci web/giornale, ho notato le tante offerte di lavoro da casa e su internet. Quel che si sente in giro è che siano tutte truffe, ma sinceramente in tempi di profonda crisi c’è la voglia di tentare anche questa strada (forse è anche quella in cui fanno leva). Perciò vi chiedo, qualcuno di voi ha qualche esperienza in questo campo da raccontare? Non voglio nomi e spam, ma vorrei seriamente capire se è meglio provare o lasciare stare… grazie.

 

Personalmente ho vissuto per anni lavorando da casa grazie ad internet e lo stesso vale per molte persone che conosco. Forse è necessario fare distinzione tra un lavoro a tutti gli effetti e un’attività non ben precisata che dovrebbe far guadagnare molto denaro… Ne parliamo sul forum? Qual è la tua esperienza? Lavori grazie a internet? Sei caduto nella trappola di qualche offerta di "lavoro da casa tramite internet"? Racconta la tua esperienza.

Commenti

  1. @filarono, sei consapevole che anche scrivere GRATIS in questo forum fa guadagnare il proprietario del sito (più contenuti, più pagine indicizzate, più visitatori...) ? Dunque, anche tutti quelli che hanno scritto in questo thread, io e tu compresi, siamo tutti "tonti"?
    Per curiosità, si tratta di metodi "legali" o le famose multi-level in cui mi sono tanto imbattuta nella mia ricerca?
    Appunto perché c'è gente che fa un ragionamento diverso dal mio e quindi clicca sulle pubblicità! (In realtà la maggior parte delle persone non clicca perché vuole davvero farlo ma perché è tonta)

    Ma è ovvio, scusa... io faccio ciò che è più comodo per me!

    Se dovessi andare a spalare letame per una giornata mi farei pagare almeno 200 €. Al contrario, se dovessi assumere una persona per spalare il letame cercherei di stringere sul prezzo, magari dandole 100 €.

    Ognuno fa i propri interessi!

    Di certo non lo verrò a dire a te.

    Se ti fai un giro su alcuni forum "particolari" scoprirai che ci sono persone che guadagnano centinaia di migliaia di euro al mese con Internet, ma non rivelano tutti i dettagli di come ci riescono perché altrimenti aumenterebbe concorrenza e loro non guadagnerebbero più nulla.
    Scusa Filarono, ma con il tuo ragionamento, allora perché cerchi lavoro in internet? Tu stessa stai dicendo che chi pubblica o mette a disposizione qualcosa, non deve guadagnare niente e non merita nemmeno un click da pochi centesimi, e allora tu perché dovresti (o vorresti) guadagnare qualcosa attraverso l'internet?

    Dici che non vale la pena scrivere per guadagnare solo pochi centesimi, ma pretendi che altri lo facciano addirittura gratis? Non ti sembra di essere un tantino incoerente?

    Se secondo la tua mentalità il lavoro deve essere gratuito, allora capisco perfettamente la crisi economica e la disoccupazione che ci sono in Italia!

    Comunque, se trovi il modo di far cadere i soldi dal cielo, per favore avvisami. Interessa anche a me!
    Io compensi simili gli ho visti offerti soltanto da grandi blog inglesi.

    Qui in Italia non credo di avere mai visto pagare 40 euro per un articolo...
    Non tutti gli articolisti sono eguali e, se da una parte è vero che il prezzo base sia quello, dall'altra è altrettanto vero che chi sa scrivere bene ed è apprezzato avrà sempre un minimo di potere contrattuale, dicesi "merito".

    Conosco articolisti freelance bravissimi che meno di 40 € ad articolo (netti) non prendono più, e si sono fatti conoscere facendo tanta gavetta per pochi spiccioli.

    Tutto questo secondo la mia opinione.
    Sì è vero.

    Purtroppo questa situazione è stata causata dalla stupidità delle persone: c'è chi per avere il lavoro di articolista è disposto a scrivere anche a 1-5 millesimi a parola. È ovvio che ora il prezzo standard è diventato quello.
    Grazie delle tu opinioni Filarono!

    Infatti io, forse si capiva, io consiglio a tutti il 3 e il 4, per risparmiare qualcosa grazie agli omaggi gratuiti (ora spero di farmene una bella scorta anche io ^_-), ma il resto si è rivelato una perdita di tempo.

    Un ragazzo per cui ho scritto una cosa mi ha detto che tempo fa pagavano gli articoli molto di più e si riusciva a fare più soldi, ora con una maggiore offerta i costi si sono abbassati da molto. Ma io mi affaccio ora a questo mondo e non so quanto sia vero.
    Mai provato perché bisogna essere convincenti e avere una buona "parlantina".

    A me ha funzionato 1-2 volte. Bisogna avere molta fortuna a essere selezionati.

    Concordo. Io continuo a farlo. Forse è il metodo migliore per avere qualcosa gratis, anche se parliamo solo di piccole cose.

    Io per esempio a via di richiedere campioncini di profumi di marca gratis ne ho accumulati un bel po'. Praticamente non acquisto un profumo da anni...

    Concordo. Con i pochi centesimi che pagano non ci paghi neppure la corrente.

    Gli altri metodi che hai citato sono tutte truffe, soprattutto quello dove ti viene richiesto di pagare per lavorare.
    Dove non ci sono competenze reali da mettere in gioco, è anche normale che spesso si tratti di truffe o di perdite di tempo. Del resto, il mercato del lavoro è così, anche quello di tipo "non tele".

    Anche sul web, le opportunità ci sono ma ci vogliono comunque competenze concrete: ad esempio, a tempo perso realizzo illustrazioni, loghi e grafica di vario tipo per Dreamstime. I guadagni ci sono, se si è bravi e costanti.

    Oppure si possono realizzare video, musica, etc, e metterli in vendita sui portali specializzati. Stessa cosa di Dreamstime, se si è bravi si può guadagnare bene.

    Ho fatto il webmaster per anni, non posso dire di essermi arricchito ma qualcosa l'ho portata a casa. Anche qui, i più bravi guadagnano bene.

    Il mio consiglio, quindi, è uno solo: ignorate tutte le proposte che non chiedono competenze specifiche. Allo stesso tempo, ignorate anche chi vi dice che con Internet non si guadagna. Su Internet si guadagna se si è bravi e competenti, come in qualsiasi realtà lavorativa.
    Ciao a tutti, come state?

    Dopo tanto tempo riesumo questo topic per dirvi i risultati di mesi in cui ho risposto a molti annunci di lavoro su internet.

    Dopo le vostre risposte, ero preparata alla possibilità di truffe, e difatti vi ringrazio molto, ma ho deciso comunque di provare.

    Prima di dire i risultati, vorrei però precisare che (come leggerete) un molti casi mi sono fermata molto prima di procedere con il lavoro, perciò non è che sia un'inchiesta giornalistica o un metodo scientifico, sia chiaro ^_-

    1) annuncio 1 "vuoi diventare ricco, metodo sicuro, usato da mille persone nel mondo, bla bla bla metodo segreto che ti dirò se mi scrivi bla bla bla" il tipo di annuncio che ti appare come popup mentre navighi per i fatti tuoi, spesso con la faccia un tizio/a diventato/a milionario/a. Risposto a più annunci, tutti mi hanno risposto "mandami tot euro, e ti spedirò a casa la mia guida che ti farà diventare come zio Paperone!".

    risultato: non ho spedito soldi a nessuno, perciò non so se queste guide funzionino. C'è da dire che se fosse così semplice, saremmo tutti in porche...

    2) annuncio di lavoro "cercasi per telelavoro centralinista/o richiesta ottime dosi di comunicazione, skype, voglia di lavorare in gruppo bla bla bla" annunci di solito trovato in portali di lavoro. Tranne in un caso, tutti non ti dicevano però chiaramente che lavoro era in pratica. Risposto a più annunci, di solito mi dicevano

    risultato caso a) "gentile signorina mandi X euro per il kit per il suo pc e le spiegazioni come usarlo e del lavoro..." mai risposto

    risultato b) "gentile signorina prima di inviarle spiegazioni ci invii il suo curriculum..." mai risposto. non mi andava di mandare dati sensibili e personali a chi non avevo nemmeno capita che azienda rappresentasse (spesso erano annunci anonimi)

    risultato c) "gentile signorina: sorpresa!" non so se posso far nomi di marche, ma mi è capitata la marca K. e la marca A. che sotto il nome di "telelavoro" in realtà volevano venditori porta a porta in tutta Italia. avendo già avuto una brutta esperienza di venditori porta a porta, lasciato stare. tanto perdi solo tempo e soldi.

    risultato d) "cerchiamo centralinisti..." due marche, T. e A., cercavano centralinisti che chiamassero la gente in giro a proporre i loro prodotti. Insomma, quelli che ti chiamano a ora di pranzo e cena proponendoti incredibili proposte commerciali, e che mediamente mandi a farsi benedire. Compensi solo a provvigioni, ma kit e manuale a casa gratuito. Devo dire che da una parte è una genialata: loro non pagano nè centralini nè stipendi fissi, e hanno centralinisti in tutta Italia che pagano solo se piazziano i prodotti spesso a vecchie zie. Avendo però avuto già brutte esperienze in tal genere, lasciato perdere

    3) Tester. Mi sono iscritta gratuitamente come tester di molte marche che lo permettevano. In pratica, quando loro stanno per lanciare un nuovo prodotto, prima te lo mandano gratis a casa perchè tu lo testi, e l'oggetto te lo tieni se gli dici per benino pregi e difetti

    risultato: mai provato nulla. c'è da dire che ti dicono che vanno a sorteggio tra tutti gli iscritti, ma io devo essere stata sfortunata perchè non sono mai stata scelta

    4) campioncini gratuiti: beh non è proprio un lavoro, ma ci sono molti siti che segnalano quando le marche regalano campionici di un loro nuovo prodotto, soprattutto di igiene e bellezza. C'è gente che scriveva di non comprare più nulla da tempo in profumeria e simili grazie ai campioncini e di essere sempre aggiornato sulle ultime novità, così ho provato. Iscrizione anche qua gratuita

    risultato: molte cose sono arrivate (non tutte), ma difficile che ti facciano fare meno spesa, un po' perchè non scegli cosa ti arriva e cosa ti serve, un po' perchè sono piccoli monouso. Però in effetti provi molti prodotti. E' una cosa più adatta ad un pubblico femminile.

    5) articoli, sondaggi e opinioni retribuite. Alcuni siti propongono di pagarti ogni volta che scrivi qualcosa o rispondi a indagini di mercato. Senza chiederti nulla in cambio (no soldi investiti, ho solo provato cose gratuite). Un problema è che spesso sondaggi e opinioni ti chiedono molti dati personali, per inquadrarti come soggetto, e può dare fastidio dire così tante cose personali come quanto guadagni al mese. I siti che ti chiedono articoli ovviamente non ti chiedono dati personali, ma devo saper scrivere bene e sapere di cosa parli se no possono anche rifiutarli.

    risultato: funziona, ma ti pagano molto poco, anche pochi centesimi a pezzo/sondaggio. Va bene per fare qualche spicciolo ogni tanto, ma non ci si vive sopra di sicuro.

    risultato finale: dopo molti mesi di questo, e di mille curriculum inviati invano senza spesso nemmeno fare il colloquio, dipendo ancora dai miei

    Evviva evviva :eek:

    almeno spero che queste mie esperienze possano essere utili a qualcuno :D
    Allora una cosa è sicura la maggior parte sono truffe. Però io tenterei comefa la maggior parte delle persone con un blog e raccontare ciò che accade attorno. Notizie , curiosità ecc. Vedi tu cosa ti appassiona. intanto ti lascio alcuni consigli che ho trovato sul web : comefaresoldii.it/come-guadagnare-con-un-blog/ .. in bocca al lupo
    Ciao, ti voglio raccontare la mia esperienza, io lavoro da casa e su internet da 1 anno oramai, giadagno 600€ mensili, ma lavoro solo mezza giornata, è una mia scelta, ne potrei anche guadagnare il doppio, ma non mi interessa, ho altri progetti in mente e questo lavoro mi serve per campare senza troppe pretese e per garantirmi l'università. Io faccio l'articolista, scrivo per vari network di siti, come qualcuno giustamente diceva non si guadagna molto, ma dipende essenzialmente per qua ti siti lavori e, soprattutto, se il rapporto lavorativo è continuativo o meno, nel mio caso lo è.

    Io cominciai su alverde, misi un annuncio sul forum nella sezione apposita e sono stato contattato. Poi ho trovato altri lavori ed altri ancora grazie alla mia esperienza dimostrabile, certo basta un link su internet per dimostrare qua to vali. Comunque, io ti consiglio di iniziare come articolista, basta saper scrivere, avere conoscenze seo e " farsi il culo studiando sempre ", ma ti garantisco che è un lavoro gratificante, conosci sempre nuove cose, acquisisci una cultura generale ottima che ti servirà nella vita.

    Ps. Non credere a quelle offerte che ti promettono guadagni incredibili, sono cavolate. Ci sono quelli che guadagnano molto su internet, ad esempio se hai un buon sito, molto visitato e nelle prime pagine di google, allora i 10.000€ al mese sono più che raggiungibili, ma non è semplice come si crede, ci vogliono conoscenze, e duro, ma duro lavoro. Poi, se hai un progetto di natura imprenditoriale puoi sempre provare il crowdfunding, un finanziamento dal basso, ossia tu proponi il tuo progetto su una piattaforma di crowd funding e gli utenti scelgono se finanziarti o meno, credimi funziona se l'idea è buona. Se vuoi maggiori info vai pure al sito: crowdfundingo | blog di informazione crowd funding crowdfundingo blog di informazione crowd funding ci scrivo io e ci sono molti articoli che ti spiegano, nel dettaglio, come impostare una campagna di crowdfunding etc. Il crowdfunding è il futuro del finanziamento, ovviamente, devi avere una buona idea.

    Spero di esserti stato utile, e in bocca al lupo.
    @Ichan

    Il lavoro e' di vendita telefonica come dicevo (telemarketing) come quasi tutti i lavori del genere da casa ma:

    1)il prodotto e' ottimo (te lo dico da informatico)

    2)non si contattano privati (solo business)

    3) i compensi non sono paragonabili a compagnie telefoniniche ad esempio (ho appena lavorato per due di queste) che pagano 8-10 euro lordi a contratto.

    inoltre, come puoi vedere nel sito che hai linkato, molti lavori sono simili e prevedono la presenza in ufficio (con tutto ciò che consegue) per non parlare di alcuni di quegli annunci... (ho visto glocal per fare un esempio) che prevedono investimenti in denaro oltre che in tempo.

    @Filarono

    I clienti "me li sono cercati io" e li fornisco a chi lavora per me.

    inoltre fornisco assistenza e credito telefonico: hai idea di quante società simili facciano questo?

    Inoltre si tratta di una posizione "entry" in azienda che puo' sempre cambiare e migliorare.

    Ho lavorato, come dicevo prima, per due colossi telefonici. LORO, utilizzano (cito) " "ditch nigger" pagati 4 soldi" "

    E poi non venirmi a parlare di cose del genere quando ho lavorato per anni come sistemista e li' si chiedeva professionalità ed esperienza per un lavoro pagato da fame solo perche' la società committente pagava una società esterna che pagava uno o piu' società intermediarie che pagava poi ME 2 lire.

    Senza contare che venivo "assunto" con contratto co.co.pro. o simile (per chi non lo sapesse e' un contratto con 11 mensilità e poco piu senza ferie ne mutua) quando un assunzione temporanea diretta sarebbe costata 1/10.

    Pensi sempre a cosa ci guadagnano gli altri... non sarebbe meglio pensare a cosa ci puoi guadagnare tu?
    E ci credo visto il tuo disprezzo per il marketing e per le tue esigenze sul guadagno.

    Tu vuoi fare il 50%, poi collabori anche tu a tutti i costi che deve sostenere l'azienda per la creazione del prodotto alla distribuzione, alla assistenza, ai difetti, alla pubblicità, al brand, ai stipendi degli altri dipendenti, affitto, corrente, tasse, finanziamenti per la creazione di un nuovo prodotto, ecc..... ecc..... ecc........

    Per me tu hai le idee un pò confuse ci credo che non hai lavoro e guadagni 0 euro.

    Io dovrei dare a te il 50% dopo che io mi sono preso tutti i rischi nella creazione dell'azienda, creandomi un prestito e se in caso di fallimento la mia vita sarebbe stata rovinata per sempre, in italia un fallimento alle spalle è la cosa più brutta che ti possa mai capitare. Ora dimmi il perchè tu devi venire e prendere il 50% senza aver corso neanche mezzo rischio?

    Se la società fallisce tu cambi lavoro e basta, ma il proprietario se la vede proprio brutta. Se vuoi il 50% dobbiamo correre gli stessi rischi altrimenti è facile criticare.

    Prima di fare questa affermazione prova a vendere un prodotto senza fare pubblicità, come pretendi di far entrare un tuo prodotto in un negozio senza fare pubblicità ai negozianti del tuo prodotto?

    Poi stesso la scatola che contiene il prodotto ha in un certo senso la pubblicità sopra per convincere il cliente ad acquistare il prodotto, quindi per come la metti tu uno dovrebbe inserire solo il nome del prodotto e basta. Se posso inserire il nome del prodotto visto che poi va a finire che faccio brand.
    Per lavorare dove?

    Se uno viene a me a dire: "Ogni biscotto che vendi, ti do 10 centesimi e io me ne prendo 90" sai dove gli dico di mettersi il biscotto?

    O fai il paragone al 50% o niente!!
    Non pare. Tu ti curi di quel che guadagna l'azienda, ma non ti curi di quel che spendi tu. Fare la ricerca su Google per arrivare alla stessa pagina a cui arriversti clickando sul banner ti fa perdere del tempo, ed il tempo come è noto è denaro. Il tempo in più che risparmieresti clickando sul banner lo potresti usare per lavorare e guadagnare.

    Puoi dire che si tratta di pochi secondi. Ma si tratta comunque di pochi secondi che vanno solo a discapito tuo.

    Non solo: come ti ho dimostrato prima, quel click non farebbe costare di più il prodotto ma molto probabilmente ne abbasserebbe il prezzo.
    Semplicemente perché non vedo il motivo per cui io debba vendere i prodotti di un'azienda, e l'azienda deve fare i milioni mentre io i centesimi.

    Non esagerare adesso. Un'esposizione non può considerarsi pubblicità!

    Adesso, vuoi vedere che le piante "esposte" nel mio giardino sono pubblicità?!?

    I biscotti non so farli, però so fare altre cose eppure il mio guadagno mensile è 0.

    Però guadagni anche 50 volte tanto!

    Suppongo che i tuoi siti siano molto trafficati oppure che abbia molti siti, ecco perché spendi così tanto.

    Ti confesso un segreto: io e non solo lo facciamo.

    Non devi provare tutti i biscotti di tutti i produttori.

    Tu che biscotti cerchi? Quelli al cioccolato? Bene, allora vai al settore dei biscotti al cioccolato e prendi quelli che costano meno.

    Se ti piacciono continui a prenderli, altrimenti cambi marca. È molto semplice!

    Serviva una ricerca per saperlo?

    La benzina costa 2 €/litro. Se la comprassi togliendo imposte e impostarelle varie, la pagheresti 0,30 €/litro o anche meno.

    È ovvio che non è conosciuto! Ci sono altri 1000 prodotti pubblicizzati che lo affossano!

    La prova dovresti farla vietando per 1 mese la pubblicità in tutta Italia. Solo allora potresti fare questo esperimento.

    Non so, vuoi dirmelo tu?

    Il ragionamento dell'italiano medio è questo: "Non acquisto cose che costano poco perché non sono buone."

    Se un distributore si mettesse a vendere la benzina a 0,50 €/litro, quante persone ci andrebbero? Io non credo molte, perché tutti direbbero: "Noooo è una fregatura!! Sicuramente sarà benzina sporca o riciclata!!!"

    Giusto!

    Io penso alla mia situazione attuale e a ciò che spendo io. Me ne frega di cosa spende e non spende un'azienda!

    Se un giorno aprissi un'azienda di biscotti, probabilmente cambierei idea.

Tags: