Imprenditore da quando aveva 22 anni: il successo e qualche segreto di Luca Micheli

il | Articoli, Promuovere online | 0 commenti

Se hai preso da poco la patente di guida, molto probabilmente hai potuto beneficiare del lavoro di un giovane imprenditore di successo: mi riferisco a Luca Micheli, inventore di QuizPatente! Luca ha iniziato a 22 anni a realizzare i propri sogni, sfruttando il canale online per inanellare successi. Abbiamo provato a carpire qualche suo segreto: di seguito ecco come Luca Micheli si presenta.

Mi chiamo Luca Micheli, ho 27 anni e da 5 anni porto avanti svariati progetti imprenditoriali. La mia più grande sfida/soddisfazione proviene da un progetto chiamato QuizPatente!
Ad oggi QuizPatente conta 4 Milioni di clienti in crescita ogni mese di 150/200k nuovi utenti.
Il modello economico è cambiato drasticamente negli ultimi anni e ho dovuto fare un pivot su un altro progetto chiamato autoscuolainCloud.
Ad oggi autoscuolainCloud ha raggiunto 427 autoscuole in Italia e continua a crescere l’interesse da parte dei gestori di autoscuole.

Dopo aver frequentato una business school a San Francisco ho iniziato a creare un progetto di scalabilità mondiale di cui ancora non posso dirvi nulla. Vi terrò aggiornato sugli sviluppi futuri :)

Hai preso la patente recentemente? Allora conoscerai QuizPatente! – intervista a Luca Micheli

1) Cosa serve attivare per rendere efficace e visibile un progetto online che parte da zero? Cosa ci deve essere per forza?

Tutte le app che ho sviluppato le ho realizzate con l’intento di risolvere dei bisogni personali a cui andavo incontro.
Prima del mio grandissimo successo con QuizPatente! sviluppai un’app che consentiva di cronometrare delle gare. Questo veniva da un bisogno personale e ho scoperto che non era solo il mio. Era nato tutto da una serie di gare che un mio amico mi aveva chiesto di cronometrare. Il mio problema quale era? Dovevo annotare i tempi su un foglio di carta di tutte le macchine radiocomandate che mi passavano davanti.
Non male come bisogno da risolvere. Così feci un’app per iPad. E dopo qualche mese aveva ricevuto 30k download. Scoprii che il bisogno non era solo il mio.
Stessa cosa con QuizPatente, il problema di correggere quelle schede con i pallini non era solo della mia ragazza…È di 1.600.000 persone all’anno.
Così se ti dovessi consigliare qualcosa che devi mettere per forza nel tuo progetto online è:

Risolvi un bisogno sentito. Più ti è vicino quel bisogno da risolvere e più ci metterai passione nel realizzare il prodotto e più avrai successo.

Al giorno d’oggi però non basta più. Perché prima di fare qualsiasi altro progetto controllo se ho competitor e se ci dovessero essere, mi chiedo perché il mio progetto dovrebbe essere più efficace?

E non rispondere solo perché il mio è più bello. Ti farai male dopo mesi di duro lavoro, se la pensi così.

2) Se hai un sito (o un’app), devi per forza fare qualcosa per farlo vedere a più persone (a target) possibili: quali sono i passi indispensabili per scalare i motori di ricerca?

Ho realizzato 4 Milioni di Clienti totali con dei semplici accorgimenti:

Realizza un prodotto efficace, semplice e che regala una user experience fuori dagli schemi

Questo ha portato QuizPatente ad una continua promozione da parte di Apple nelle Featured App. Recensioni positive, download sempre maggiori, presenza nelle classifiche TOP200 per anni.

Quando ho sviluppato il sito web di QuizPatenteApp.com l’ho realizzato con lo stesso pensiero. Dopo 2 settimane ero in prima pagina per la parola chiave “Quiz Patente”.
Google/Apple pretendono qualità, se dai loro qualità e fai contenti i loro clienti allora ti premieranno. Non pensare di fare trucchi o altro. Google/Apple sono più furbi di te e quando ricevi un ban da loro hai chiuso per sempre.

3) Non esiste però solo Google, dato che sempre più visite arrivano dai Social Network. Qual è la ricetta giusta per prendersi visibilità e utenti anche dai Social, secondo te?

La prima cosa che feci per attrarre più persone dai social fu la condivisione del risultato da QuizPatente! Ora la vedreste come una tecnica troppo scontata, ma al tempo quando la inserii in app non lo faceva quasi nessuno. Quindi ho sfruttato l’onda per accaparrarmi quanta più visibilità possibile.
Un tempo con le open graph di Facebook con 40k condivisioni al mese (spontanee degli utenti) raggiungevo 1,8M di persone.

Regola generale: a Facebook/Google/Apple piace che usi le loro nuove tecnologie. Quante volte avete visto playlist su AppStore con le nuove app che supportano ForceTouch/Apple Watch/Apple TV?

Devi cavalcare l’onda prima che sia troppo tardi. Quindi Segui quali sono i trend e cavalcali prima di tutti.

4) Quali sono gli strumenti (tool online, software, ecc.) di cui non si può fare a meno per un progetto di web marketing serio?

Analytics/Analytics/Analytics – Se devi capire come funziona il tuo business online devi tracciare i risultati. Più capisci i tuoi clienti/lettori più sarai in grado di offrirgli il prodotto di cui hanno bisogno.
Quindi per farlo avrai bisogno di strumenti di analisi. Ad Oggi Utilizzo:

  • Google Analytics (analytics.google.com) – Non credo che serva introduzione
  • Sumome (sumome.com) – Lo utilizzo specialmente per le heatmaps. Incredibili strumenti per capire dove va il focus dei tuoi visitatori
  • Yandex Analytics (metrica.yandex.com) – Ottimo per scoprire cosa fanno i tuoi clienti sul tuo sito. Ti registrerà la sessione con il WebVisor e potrai vedere il comportamento dei tuoi visitatori
  • CRMHero (crmhero.io) – Ottimo per avere sott’occhio tutto il tuo business, fare assistenza ai clienti, segmentarli, inviare campagne e automatizzare i messaggi di marketing

5) Visto che parliamo di visibilità online, sia sui Social che sui motori di ricerca, quali sono le tue fonti di informazioni preferite? Hai qualche sito o qualche libro da consigliare ai lettori di alVerde? O ti basi più che altro sulla tua esperienza?

Amo divorare i libri in base all’argomento in cui mi voglio specializzare in un determinato momento. Per esempio adesso sto leggendo qualsiasi cosa parli di Marketing/Copywriting.
Potrei raccomandare qualsiasi cosa nell’ambito web, ma più di tutti per iniziare vorrei che leggeste Lean Startup di Eric Ries (qui in italiano). È una filosofia di vita e un modello perfetto per evitare di buttare tempo in cose inutili.
Per quanto riguarda la programmazione invece ogni cosa l’ho imparata provando con mano e sperimentando.

6) Infine, parlaci di QuizPatente: quali sono stati i passi fondamentali nella riuscita del tuo progetto? Cosa hai intenzione di fare per continuare ad alimentare l’interesse dei lettori e la tua visibilità? Progetti futuri?

Ne ho parlato ampiamente su Medium a questo indirizzo. Per quanto riguarda i progetti futuri, amplieremo sempre di più la nostra offerta con contenuti di qualità che stiamo sviluppando. Ad oggi siamo i primi ad offrire assistenza diretta con un esperto di un’autoscuola. Siamo partiti da pochissimo con questo progetto e sta andando alla grande.

7) Se dovessi dare 3 consigli a uno startupper, che gli diresti?

  1. Valida la tua idea prima di iniziare a muovere un passo
  2. Sii pronto a sacrificare tante cose
  3. Fai, Sbaglia, Impara e Riprova

 

Grazie mille Michele!

Tags: