Fare visite con i servizi di Social News

il | Promuovere online | 0 commenti

Quando scrivete un articolo online (o una pagina), potete ricavare visite da 3 vie principali:

  • tramite le visite naturali che, dai motori di ricerca, arriveranno col tempo sulla vostra pagina;
  • tramite la diffusione garantita dai Social Media;
  • tramite una spinta promozionale (advertising).

C’è però una quarta possibilità, rappresentata dai servizi di Social News. I siti di Social News non sono altro che degli aggregatori di notizie 2.0, ovvero articoli generati dagli utenti e diffusi attraverso queste piattaforme (e a loro volta diffusi sui diversi  Social Network).

Vediamo oggi i principali e più efficaci siti di Social News italiani e non, tutti gratuiti e con un set-up semplice e rapido.

Ok Notizie: è un sito piuttosto famoso e molto frequentato. Un tempo si potevano ottenere anche fino a 1500 visite al giorno se si riusciva a costruire una news con un titolo accattivante e a mantenerla in home page. Oggi, invece, sono cambiate un po’ le regole: c’è meno spazio per gli “spammer”, ma è ancora possibile generare un certo traffico.

Blog News: del tutto simile a Ok Notizie, blog news va verso i 15mila iscritti. E’ in crescita, quindi merita una chance.

Zic Zac: altro servizio di Social News classico, esistente da più di 5 anni. Grafica non accattivante, con notizie di qualunque genere. Il consiglio è di provarlo, soprattutto spingendo su notizie e titoli particolarmente “nazionalpopolari”, senza troppe remore.

Scoop.it: con questo interessante servizio gratuito, potete costruire una rassegna di notizie web partendo da alcune parole chiave o indicando le proprie fonti (un utente Twitter, dei feed RSS, degli #hashtag, delle ricerche SlideShare e Google, una pagina Facebook, etc…). In grande ascesa, vi permette di creare una sorta di blog parallelo ai vostri canali comunicativi ufficiali: vi farete conoscere, farete marketing personale, costruirete un network (linkando risorse di altri siti o utenti) e ovviamente farete visite sui link provenienti dai vostri presidi.

Segnalo: come OkNotizie, anche questo sito è di proprietà di Virgilio. Ricalca il modello di OkNo, lasciando a mio avviso più spazio a spam vario, dato che non tutti i contenuti sono realmente utili e rilevanti. Da provare, facendo attenzione ai tag che assegnate ai vostri link.

StumbleUpon: con questo sito, lato utente, è possibile scovare nuove informazioni sui temi che preferite. In maniera casuale, vi appariranno pagine caricate da vari utenti di tutto il mondo. Capite bene, però, che dall’altra parte vi saranno utenti che caricheranno su StumbeUpon i loro link ad articoli e pagine: quegli utenti potete essere voi. Più articoli caricate, più visite otterrete (doveroso sottolineare, però, che il bounce sul vostro sito da questa fonte sarà elevato).

Paper.li: è un po’ diverso dagli altri siti menzionati, poiché con Paper.li costruirete il vostro quotidiano online. Come? Andando a indicare una serie di fonti, come canali Twitter, pagine Google Plus, canali YouTube, post su Facebook, grandi testate giornalistiche e piccoli blog o addirittura parole chiave di vostro interesse. Deciderete voi la frequenza di pubblicazione (quotidianamente; due volte al giorno; settimanalmente): il vostro quotidiano si auto-pubblicherà all’orario che indicherete e si diffonderà sui Social Media che programmerete. Non è dunque un servizio di Social News ma può ottenere risultati simili… Di seguito un esempio, in un tweet: 

The Luca Crivellaro Daily is out! http://t.co/vvYRRpg48k ▸ Top stories today via @MattiaFari @AliGallo @circuitolavoro

— Luca Crivellaro (@Inspira_espira) August 22, 2013

Esistono tanti altri siti e servizi simili, anche di nicchia su determinati argomenti, però a mio avviso questi sono i principali siti da considerare. Ne avete altri da suggerire?

Commenti

  1. Credo che adesso non valgano più niente, io usavo Oknotizie, ziczac e diggita. Le visite che portano sono calate notevolmente e in più ho visto che penalizzano il sito a livello di posizionamento
    Mi sembra un'articolo scritto almeno cinque anni fa, quando erano molto diffusi e portavano molte visite. Poi le visite dirette calarono e, inoltre, Google si arrabbiava per tutti quei contenuti duplicati... Infine... se avete avuto la sventura di iscrivere il sito ad un feed aggregator rischiate che quei contenuti duplicati li avrete oggi e per sempre dato che alcuni non rispondono neanche alle richieste di eliminazione del feed... per non parlare di quelli che se lo prendono senza alcun permesso!

    Insomma, oggi non portano visite e sono deleteri per il SEO. Tra tantissimi utilissimi articoli usciti su AlVerde...
    Sto scrivendo su un multi blog da un mese circa. Ho utilizzato diversi aggregatori che non hanno minimamente influito sulle visite, anzi. Ho interrotto le condivisioni e paradossalmente ho avuto più visite. Utilizzarne tanti è considerato spam e questo penalizza molto il traffico. Bisgna eventualmente sceglierne uno solo ma nutro forti dubbi sulla loro utilità. Qualora ci fosse sarebbe preferibile qualcuno con pochissimi banner, se non addirittura per niente.
    @Meladevice

    La domanda posta è interessante in quanto si diceva che Google penalizza siti che abusano di aggregatori.

    In effetti è così ma solo se le visite o i referrer arrivano da uno solo dei social in questione.

    Come al solito il consiglio è utilizzarli e non abusarne
    Una domanda, Google come vede l'inserzione dei propri articoli su questi siti?Nel senso posso inserirne in 2-3 servizi senza subire conseguenze negative da parte di Google?

    Da tempo sento cose discordanti sugli aggregatori, chi dice che Google non li vede bene, chi dice che non influiscono
    Bel post. Però manca diggita, che permette di guadagnare anche qualcosina con il revenue share di adsense.

    Comunque anche a me portano meno visite di un tempo, ma forse sono le mode ;)
    kiposta, anche se ultimamamente non da buoni risultati, almeno a me, prima mi portava più visite.

    Grazie per gli altri utili suggeriti, alcuni li uso già e quelli che non uso li testo sicuramente!

    Come sempre impeccabili consigli!!

Lascia un commento