Degiro è un broker (a cui si può accedere cliccando su www.degiro.it) che nasce con l’intento di ridurre le commissioni che sono previste di solito dalle realtà di questo settore. Ciò avviene grazie all’automatizzazione di numerosi processi e soprattutto al principio della best execution: in sostanza, il broker si limita a indirizzare gli ordini verso la sede di esecuzione che viene richiesta dagli investitori, per far sì che il risultato ottenuto sia il migliore tra quelli a disposizione sul mercato.

Degiro: che cos’è?

Degiro è un broker online che ha sede ad Amsterdam e che è attivo in 18 Paesi di tutta Europa, tra i quali il nostro. Il suo approccio tecnologico e le sue commissioni contenute stanno, sotto molti aspetti, cambiando in maniera radicale l’approccio al trading. La piattaforma di trading è stata fondata nel 2008: in un primo momento si rivolgeva unicamente agli investitori istituzionali, ma a partire dal 2013 la sua offerta è stata ampliata anche ai privati. Sono oltre 60 le borse a cui si può accedere in tutto il mondo.

Il conto Degiro si apre in pochi minuti.

Recensioni Degiro

Su Facebook è possibile trovare numerose recensioni relative a Degiro; ma lo stesso dicasi anche per Trustpilot e Brokerchooser, due realtà molto apprezzate dagli utenti. Il punto di forza che viene messo in evidenza nella maggior parte dei casi è quello, già sottolineato, di una struttura di commissioni molto competitiva. Viene apprezzata, inoltre, la copertura dei mercati molto ampia, grazie a cui si può accedere non solo alle borse più importanti a livello internazionale, ma anche a molte borse locali europee. Dal punto di vista dell’usabilità, non vengono riscontrati problemi per ciò che concerne l’impiego della piattaforma di trading, né da desktop né da dispositivi mobili: l’interfaccia viene ritenuta facile da utilizzare, intuitiva e caratterizzata da un buon design. Va detto, però, che Degiro per ora non fornisce strumenti di educazione finanziaria né tutorial per l’apprendimento.

Opinioni Degiro

Per avere un’idea delle opinioni dei clienti di Degiro è possibile consultare alcuni dei più noti forum che parlano di investimenti online, come per esempio quello di FinanzaOnline, facilmente comprensibili anche per chi non è un esperto di borse e mercati. Gli utenti fanno notare, tra l’altro, l’entità ridotta delle commissioni: in effetti il broker afferma che esse sono  incredibilmenete più basse rispetto alla media di quelle proposte dagli altri intermediari che sono attivi in Italia. Il merito di tale circostanza è da attribuire a una struttura di costi estremamente contenuta, che è alla base anche dei ricavi che vengono assicurati.

 

Degiro Leva e Marginazione

Per quanto riguarda la questione della marginazione, è possibile comprare o vendere (rispettivamente, long e short selling) impiegando non tutta la liquidità che si ha a disposizione ma una parte di essa. La marginazione non è altro che una quota di finanziamento che viene garantita dal broker. Il margine di garanzia che è necessario per ciascuna operazione varia in funzione della lettera a cui appartiene il titolo che viene prescelto dal cliente, ma dipende dalla composizione del portafoglio invistimenti. La durata Multiday è quella prevista per le operazioni in marginazione. Il margine di garanzia che viene richiesto per beneficiare della marginazione dopo avere aperto una posizione in Cfd è identico a quello che viene applicato per le azioni, in quanto i Cfd di Degiro non prevedono leva.

Investire in ETF con Degiro

Investire in ETF con Degiro non solo è possibile, ma è addirittura gratuito: sono infatti più di 200 gli ETF che possono essere negoziati tramite la piattaforma di trading senza spendere alcunché. Ogni mese viene garantita la possibilità di sfruttare gratuitamente una promozione per ciascun ISIN che rientra nella promozione, e nell’arco dello stesso mese si ha l’opportunità di aumentare, sempre senza spese né commissioni, la posizione sull’ETF in questione a condizione che l’ordine che viene immesso sia di almeno 1000 dollari o euro (in base alla valuta).

Con Degiro investi in obbligazioni, azioni ed opzioni USA

Grazie a Degiro si ha la possibilità di investire in azioni, in obbligazioni e in opzioni sugli indici USA. Le azioni dei più importanti mercati europei – dalla Bolsa de Madrid alla Vienna Stock Exchange, dalla Boerse Frankurt alla London Stock Exchange, dalla Euronext Brussel alla OMX Helsinki – e dei più importanti mercati americani (Nasdaq, Nyse Arca, Nyse, e così via) sono a disposizione degli investitori che, in ogni caso, hanno la possibilità di scegliere anche tra ETF, prodotti a leva, warrants, opzioni, futures e fondi di investimento. 

Degiro e fiscalità: come funziona il sostituto di imposta

Degiro funziona come sostituto di imposta per ciò che riguarda la FTT. Si considera, infatti, che per gli investitori il regime dichiarativo debba ritenersi più efficiente: proprio per questo motivo per ciascun cliente ogni anno viene predisposto da uno studio di commercialisti un rendiconto fiscale che include un facsimile dei moduli fiscali già debitamente compilati. Il cliente, dunque, deve solo inoltrare i documenti al Caf di riferimento o al proprio commercialista, in modo tale che possano essere pagate le imposte dovute in funzione dei redditi dichiarati. Tale regime garantisce molteplici benefici in rapporto al regime amministrato: non solo perché si usufruisce di una ottimizzazione fiscale migliore, e quindi di un carico fiscale più contenuto, ma anche perché si ha l’opportunità di rinviare il pagamento delle imposte che vengono generate all’anno seguente.

Degiro e regime amministrato

Quando si ha a che fare con un broker in regime fiscale amministrato è il broker che funge da sostituto di imposta: questo vuol dire che l’investitore/contribuente non è tenuto a calcolare le perdite e i guadagni per poi dichiararli al Fisco. Insomma, è il broker che in automatico addebita le imposte che sono dovute, ovviamente solo in caso di profitto: per le rendite finanziarie, la tassazione prevista è del 26%. Come detto Degiro non è in regime amministrato, ma opera in regime dichiarativo, a differenza di quel che fanno gli altri broker che operano nel nostro Paese: in questo modo il carico fiscale per i clienti risulta più efficiente, mentre il pagamento delle imposte non è su base giornaliera ma può essere rinviato all’esercizio seguente.