Currency.com: come fare trading pagando con criptovalute

il | Investimenti | 0 commenti

Trade with crypto. Profit in crypto.

Currency.com è una piattaforma di trading su cui è possibile acquistare e vendere assets tokenizzati, quali azioni, indici e materie prime, investendo criptovalute con una leva finanziaria da 10:1 fino a 50:1.

Si tratta di una piattaforma di trading rivoluzionaria e molto potente, che rende il trading avanzato semplice e veloce; sulla piattaforma è possibile guadagnare facendo trading con la criptovaluta, in quanto è possibile negoziare mercati no-coiner , quali azioni tradizionali, materie prime e indici.

Perché investire con Currency.com

Currency.com è la piattaforma di trading che rivoluziona gli investimenti, in quanto chiunque può investire utilizzando Bitcoin ed Etehreum, due tra le più importanti criptovalute, a prezzi competitivi e con una grande liquidità disponibile; sulla piattaforma è possibile utilizzare diverse criptomonete per tradare assets tokenizzati, quali titoli azionari, materie prime ed indici.

La rivoluzione di Currency.com sta nel fatto che la maggior parte degli scambi finanziari esistenti richiede di scambiare la propria criptovaluta in valuta tradizionale per poi poter investire in assets tradizionali; sulla nuova piattaforma è invece possibile investire Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash direttamente nel mercato sottostante di attività tramite titoli tokenizzati; in questo modo gli investitori potranno beneficiare dei prezzi di mercato di un’azione senza dover mettere sotto pressione le proprie criptovalute.

I titoli tokenizzati di Currency.com sono sostenuti da strumenti robusti e immutabili attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain. A differenza dei sistemi tradizionali il sistema proposto da Currency.com è trasparente ed aperto: i candelieri dei prezzi vengono salvati e sono disponibili regolarmente a tutti gli investitori.

A chi è rivolto Currency.com

Currency.com si rivolge agli investitori più esperti come agli investitori alle prima armi in materia di cripto valuta; su Currency.com gli investitori esperti che già posseggono cryptovalute possono trovare la soluzione di investimento all-in-one stabile, conveniente e sicura. Gli investitori poco esperti possono invece avvicinarsi alle criptovalute e al mercato token con facilità, senza elevati costi, e senza allontanarsi troppo dagli investimenti tradizionali.

Come aprire un conto su Currency.com

Per iniziare ad investire con la piattaforma Currency.com è necessario registrarsi direttamente dall’applicazione o dalla web page della piattaforma come persona individuale o come società. È necessario compilare l’apposito form inserendo la propria mail e la password; successivamente verrà richiesto di accettare le condizioni contrattuali, la privacy e di inserire i propri dati anagrafici, l’indirizzo di residenza e la nazionalità.

A questo punto verrà richiesto di attivare l’autenticazione a due fattori: se si vuole effettuarlo immediatamente, se non si sta usando l’app, sarà necessario scaricarla per poter scansionare il QR Code. L’autenticazione a due fattori può essere eseguita anche in un secondo momento. Sarà poi necessario caricare la fotografia o lo scanner del passaporto o di un documento di validità valido (ad esempio la carta di identità). A questo punto la procedura di registrazione risulterà conclusa; l’utente dovrà attendere conferma dell’attivazione dell’account via mail dal team preposto di Currency.com.

DEPOSITA CON CRIPTOVALUTE, CARTA DI CREDITO O BONIFICO

Una volta ottenuto l’accesso al proprio account, prima di poter iniziare ad investire su Currency.com, il nuovo utente dovrà fare un primo deposito; questo può avvenire depositando eventuali criptovalute in proprio possesso o depositando denaro, che verrà poi convertito in criptovaluta. Il deposito diretto di denaro può avvenire utilizzando la propria carta di debito o credito; è inoltre possibile depositare denaro con bonifico bancario. Il denaro sarà disponile sul proprio account entro 3-5 giorni lavorativi.

Se si è in possesso di criptovalute è possibile utilizzare l’apposita sezione “Wallets” direttamente dal proprio account; sarà quindi necessario scambiare i token posseduti con i token offerti dalla piattaforma di trading direttamente nella sezione “Scambio”.

Dove investire con Currency.com

I titoli tokenizzati che vengono scambiati su Currency.com sono token che rappresentano i prezzi delle attività sottostanti come titoli azionari, materie prime o indici; in termini di risultato economico per gli investitori, eventuali guadagni o perdite sono analoghi a quanto prodotto dalle attività sottostanti. 

Currency.com provvederà a emettere oltre 10.000 token diversi ancorati al prezzo di mercato sottostante di classi di attività tradizionali; verranno quindi incluse anche aziende tradizionali quali Amazon, Volswagen, Coca-Cola, Apple, indici azionari quali Dow Jones 30, S&P 500 e Nasdaq e materie prime quali oro, argento e brent.

Attualmente la piattaforma offre l’accesso a circa 150 token che possono essere acquistati con Bitocoin e Ethereum; token in azioni, che vanno dalla tecnologia come Microsoft, Twitter, HP, Salesforce, al trasporto come ad esempio Boeing, Ford, Tesla o BMW, alla finanza come Express, JPMOrgan Chase, Detsche Bank. Sono inoltre disponibili token in cibi, vendita al dettaglio e intrattenimento. Gli investimenti in materie prima possono essere per esempio in oro, argento o gas naturale. Per finire sono supportati anche gli indici quali Nasdaq 100, S&P 500 e FTSE China.

Sulla piattaforma di trading tokenizzata Currency.com gli investitori possono beneficiare delle stesse opportunità di investimento presenti sulle piattaforme tradizionali di trading online: utilizzare la leva finanziaria, il servizio dello stop-loss sugli ordini e sfruttare gli indicatori tecnici per fare analisi finanziarie.

LEVA da 10:1 fino a 50:1

Sulla piattaforma di trading Currency.com è possibile scegliere una leva finanziarie da 10:1 fino a 50:1; non è possibile perdere più di quanto versato grazie alla presenza di ordini stop-loss e la presenza protezione del saldo negativo. Inoltre è possibile accedere ad oltre 75 indicatori tecnici, come ad esempio Ichimoku è Bollinger Bands.

Account demo di Currency.com

Currency.com mette a disposizione dei propri utenti la possibilità di utilizzare un account demo così da poter provare la piattaforma di trading senza rischi finanziari reali. Sul conto demo è possibile negoziare gli asset tokenizzati senza rischiare il proprio denaro; ovviamente anche eventuali guadagni non saranno reali. Sull’account demo i prezzi saranno identici a quelli reali, in modo da poter simulare in pieno le reali potenzialità di Currency.com e le proprie conoscenze in ambito finanziario.

Costi

Currency.com applica commissioni basse e spread sulle transazioni ridotti e molto competitivi. Viene applicata una commissione di cambio di 20 punti base, che equivale a 0,2% del valore dello scambio. Per le risorse gestite sulla piattaforma Currency.com viene applicata una commissione di 50 punti base (pari allo 0,5%) all’anno per tutte le posizioni detenute senza leva finanziaria; questa commissione viene addebitata trimestralmente.

Currency.com addebita inoltre una commissione di prelievo variabile a copertura delle transazioni eseguite con le criptovalute accettate. Viene applicata la commissione dell’1,5% sul prelievo su titoli tokenizzati sulla piattaforma, necessaria per sostenere i costi di copertura.

Per ridurre le commissioni Currency.com si impegna, quando il blockchain lo consente, di raggruppare le transazioni.

Come prelevare denaro con Currency.com

Currency.com consente la richiesta di prelievo direttamente dall’apposita sezione del proprio account; il denaro verrà restituito sullo stesso metodo di pagamento utilizzato al momento del primo versamento: bonifico bancario o carta di credito/debito. Se al conto sono associate più carte di debito/credito il denaro richiesto verrà accreditato sull’ultima carta utilizzata per ricaricare il conto.

È possibile inoltre prelevare direttamente in criptovaluta; il trasferimento dovrà avvenire sul wallet di proprietà dell’utente.

Tassazione

Secondo quanto stabilito dal Ministero delle imposte della Repubblica di Bielorussia eventuali profitti ottenuti dall’attività di scambio di criptovaluta in token non sono tassati; precisamente la non tassazione di questi profitti è stabilita dal decreto n.8 sullo sviluppo dell’economia digitale, valido fino al primo gennaio 2023.

Sicurezza

Currency.com è garantito dalla regolamentazione e dalle leggi in materia di natura finanziaria della Repubblica di Bielorussia; la piattaforma è quindi sottoposta alla regolamentazione creata dall’High Technologies Park di Bielorussia

Grazie alla partnership con la pluripremiata piattaforma di trading online Capital.com viene garantita la liquidità a garanzia dei prezzi dei titoli tokenizzati, così da poter offrire i migliori prezzi possibili.

In merito alla sicurezza degli utenti e dei loro dati personali, Currency.com offre un elevato standard di sicurezza, implementando la più forte autenticazione a due fattori (2FA) e l’utilizzo per particolari azioni della chiave API. Inoltre il cliente può anche attivare un canale 2FA separato nel caso di perdita dei dati di accesso al proprio account.

La privacy degli utenti di Curency.com è garantita da server protetti da un’elevata sicurezza, in quanto vengono utilizzate misure di sicurezza quali PGP (Pretty Good Privacy) e GPG (GNU Privacy); inoltre viene utilizzato un sistema di crittografia per le informazioni personali dei clienti.

I pagamenti in entrata ed in uscita eseguiti con la piattaforma Currency.com sono garantiti dal massimo livello di sicurezza conforme al sistema PCI-DSS. La solida infrastruttura tecnica consente di prevenire eventuali frodi: al centro della sicurezza in merito ad eventuali frodi c’è la blockchain, che aumenta la fiducia tra i partecipanti.

Currency.com rispetta anche i più elevati standard di sicurezza in merito alla tutela dei propri utenti ed in merito all’antiriciclaggio rispettando i rigorosi standard mondiali del settore (AML).

Assistenza e customer services

È possibile contattare Currency.com dalle ore 6 alle ore 23 dei giorni lavorativi.

Currency.com è presente inoltre sui principali social media quali Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Linkedin.

Domande Frequenti (FAQ)

In cosa si può investire su Currency.com

La piattaforma di trading Currency.com permette ai propri utenti di investire in assets tokenizzati quali titoli azionari, materie prime ed indici.

Come posso fare versamenti sul mio account?

È possibile versare denaro utilizzando la propria carta di credito/debito o facendo un bonifico bancario. È inoltre possibile trasferire le proprie criptovalute direttamente dal proprio wallet. Le criptomonete accettate sono: Bitcoin, Ethereum, Bticoin Cash e Litecoin.

Quali documenti vengono richiesti al momento della registrazione?

Al momento della registrazione presso Currency.com viene richiesto di caricare una foto o una scannerizzazione del proprio passaporto o carta d’identità in corso di validità, in cui è visibile il proprio nome, l’indirizzo di residenza, la nazionalità e la foto.

Currency.com è sicuro?

La piattaforma di trading tokenizzati Currency.com è sottoposta alla regolamentazione creata dall’High Technologies Park di Bielorussia. In merito alla sicurezza in fase di accesso, Currency.com offre un elevato standard di sicurezza, implementando la più forte autenticazione a due fattori (2FA) e l’utilizzo della chiave API. Per quanto riguarda la tutela della privacy Currency.com si avvale di server protetti da un’elevata sicurezza, in quanto vengono utilizzate misure di sicurezza quali PGP (Pretty Good Privacy) e GPG (GNU Privacy); inoltre viene utilizzato un sistema di crittografia per le informazioni personali dei clienti.

Quali sono i costi e le commissioni applicate da Currency.com?

Currency.com applica una commissione di cambio di 20 punti base, mentre per le risorse gestite sulla piattaforma applica una commissione annuale addebitata trimestralmente di 50 punti base per tutte le posizioni detenute senza leva finanziaria. Viene inoltre addebitata una commissione di prelievo variabile a copertura delle transazioni eseguite con le criptovalute e una commissione dell’1,5% sul prelievo su titoli tokenizzati.