Cosa c'entra la newsletter con il fast food e... una stufa?

il | Guadagnare online | 0 commenti

Parliamo con Fabio Pagano, amministratore e product manager di SitoVivo Srl.

> Un tuo recente seminario online si intitola "La Newsletter è morta. Viva il Web Marketing Automatico!"  Non pensi di avere un po’ esagerato nel decretare il decesso di una delle principali armi del web marketing?
 
Il tono è volutamente provocatorio: con il termine newsletter intendo un particolare tipo di comunicazione di tipo "strettamente" promozionale-commerciale tout court; una spiegazione del genere però ho pensato avrebbe diminuito e di parecchio l’efficacia del titolo…Anzi, a dirti la verità, speravo proprio in questa tua domanda per potermi chiarire meglio!
 

> Nel tuo seminario hai parlato di fast food marketing e slow food marketing: ci spieghi meglio di che si tratta?

Le aziende sono abituate ad una vendita immediata: si dimenticano troppo spesso che chi dice "no" adesso, potrebbe dire "si’ in futuro. E’ una legge di marketing: il 70% di chi dice no oggi acquisterà in futuro da te o da un tuo concorrente! E’ ora di passare da un tipo di vendita veloce (da fast food) ad un altro, più lento (slow food!). La parola d’ordine è "rispettare i tempi del cliente".
 
> Ci parli della tua formula della vendita perfetta?
 
La vendita perfetta si basa sulla seguente formula: 

Vendita = Target interessato + Timing + Fiducia

  1.   Target interessato: la persona "giusta";
  2.   Timing: il momento "giusto" (quello del contatto, non quello dell’azienda!);
  3.   Trust: fiducia.
 
Se il contatto è interessato all’acquisto e ha fiducia nell’azienda, quando si sentirà pronto ad acquistare, molto probabilmente lo farà da te! (Questa è ovviamente una mia formula personale, anzi, sono desideroso di sapere se qualcun altro ha ideato nel tempo una sua formula personale della vendita… fatevi avanti!)
 

> Ma… cosa c’entrano in tutto questo la stufa, il contatto caldo e il contatto freddo?

Ho creato una strategia automatica della vendita che si basa sui concetti di cui prima ti ho parlato e l’ho immaginata come una sorta di stufa che riscalda i potenziali contatti, trasformandoli da contatti freddi (non ancora pronti all’acquisto) a caldi (in pratica col portafoglio già aperto).
 

> Insomma ci inviti a vedere il seminario?

Si! Decisamente! Ai seguenti link troverete:

  1. il "Video-seminario di Web Marketing Automatico";
  2. una infografica da appendere in ufficio, che è la sintesi del sistema completo di Web Marketing Automatico trattato durante il web marketing training, dal titolo: "Infografica – La newsletter è morta – viva il web marketing automatico";
  3. il primo Corso gratuito online di web marketing automatico, da seguire comodamente da casa o in ufficio, sull’email personale, in 7 pratiche (e divertenti) lezioni.
   
> Chiudiamo l’intervista con un augurio?
 
Sì: buon Web Marketing Automatico a tutti!