Corso SEO dall'A alla Z scontato per gli utenti di alVerde

il | Promuovere online | 31 commenti

Ti sei mai chiesto come si gestisce un progetto SEO dal primo all’ultimo passo? Per ottenere buoni risultati non basta applicare le classiche regolette tecniche (che sono comunque importanti), ma bisogna seguire una strategia ben precisa. Si inizia dall’analisi del proprio settore e si procede poi con la scelta delle parole chiave con le quali si desidera che il proprio sito venga trovato nei motori di ricerca; si passa poi  all’ottimizzazione della struttura e dei contenuti esistenti del sito, alla creazione di nuovi contenuti ad hoc, all’attività di link building… senza mai perdere di vista i risultati correntemente ottenuti e quelli desiderati.  DEA Marketing organizza il corso "SEO Training", in cui si parlerà di tutto questo e di altre problematiche SEO più specifiche. L’evento si terrà a Roma il 22 giugno e vedrà come relatori Francesco De Francesco, Adriano De Arcangelis ed Emanuele Tolomei.

L’organizzatore dell’evento, Adriano De Arcangelis, è un utente di vecchia data del nostro forum e per questo ci tiene ad offrire uno sconto a tutti gli altri utenti di alVerde: chi ha scritto almeno 20 post sul forum potrà risparmiare 70 euro sul costo d’iscrizione. Per usufruire di questa offerta devi mandarmi una email a sconti@alverde.net indicando il tuo username.

Come ho anticipato, l’organizzazione di un progetto SEO non sarà l’unico argomento della giornata dedicata al posizionamento sui motori di ricerca. Nel programma, infatti, sono stati inseriti altri punti interessanti tra cui:

  • Come progettare, gestire e misurare una link building efficace.
  • Come aumentare la visibilità in fasce territoriali delimitate alle città o alle regioni.
  • Come usare al meglio i feed RSS per diffondere i contenuti nei social network.
  • Come diventare un SEO professionista.

Inoltre, l’apprendimento potrà continuare anche dopo la fine del corso; ogni partecipante, infatti, riceverà:

  • Il DVD con la registrazione dell’evento.
  • L’accesso all’area didattica per 1 anno;
  • Un buono sconto del 50% per partecipare ai prossimi corsi.

All’evento, in rappresentanza di alVerde, parteciperà DonClaudissimo; voci di corridoio dicono che non veda l’ora di pagare da bere a tutti gli utenti del forum che ha ammonito negli ultimi mesi. :D

Commenti

  1. Qualcuno sà per caso se questo evento sarà disponibile ancora e magari a Milano? Mi interesserebbe partecipare (lo sò che è passato un mese ormai), però Roma effettivamente mi sarebbe troppo distante, Milano sarebbe già molto meglio.

    Sapete per caso se ci sarebbe in altre zone?

    E per quanto riguarda il programma del corso non ci sarebbe una sorta di "demo"?

    Grazie e scusate il numero di domande, ma effettivamente un corso seo con certificazione non mi dispiacerebbe affatto.

    Saluti
    Qualcuno sà per caso se questo evento sarà disponibile ancora e magari a Milano? Mi interesserebbe partecipare (lo sò che è passato un mese ormai), però Roma effettivamente mi sarebbe troppo distante, Milano sarebbe già molto meglio.

    Sapete per caso se ci sarebbe in altre zone?

    Grazie
    Ahaha mitico, davvero un'ottima ricostruzione!

    E' stato un piacere ragazzi, grazie a tutti per aver partecipato!
    Secondo me dipende dalla chiave. Se parliamo di Prestiti la lista di parole sarà abbastanza lunga, se invece parliamo di golf, sarà più corta.

    Aspettiamo la risposta di Don.
    Eh sì, infatti dopo le tue premesse al corso seo su come ragiona google e quali sono i suoi interessi, le strategie da adottare sono mooolto più chiare e vengono da sè (se si hanno basi seo)...

    Sulla lunghezza dei contenuti è quindi preferibile, ho capito, fare come in una sana alimentazione: pasti piccoli, nutrienti e frequenti piuttosto che (all'estremo) chi mangia abbondantemente solo a cena.

    Io lo capisco perché articoli del mio blog lunghissimi e ben posizionati ho rischiato (ma ben poco) tagliandoli in due con due argomenti vicini e distinti... ora si posizionano 2 belle chiavi in 2 articoli non in uno! :)

    Fradefra forse allora direbbe: ecco brava 'femminuccia', allora facciamolo da prima!

    Poi penso che bisogna anche fare tutto se si è certi di poter fare tutto bene. Quindi su 100 articoli di lunghezza 'sufficiente' 5 lunghissimi ... ma no aspetta... ma perché?

    Va beh a meno che uno non abbia interesse a farsi trovare ma a farsi leggere dagli amici lunghissimi vanno bene, ma per tutto il resto in effetti non ha senso...eh sì è uno spreco.
    Da una lunga lista di parole chiavi devi ottenere una lista scremata per :



    • Coerenza semantica

    • Traffico previsto

    • Conversioni previste

    • Costo di posizinamento stimato



    Una volta creata la lista immagina una piramide, divisa in tre livelli, dove al primo livello (il vertice) ci saranno le parole chiavi principali e a scendere quelle secondarie.

    Il 50% delle pagine devono essere ottimizzate per la chiave di primo livello

    Il 25% delle pagine devono essere ottimizzate per le chiavi del secondo livello

    Il 25% delle pagine devono essere ottimizzate per le chiavi del terzo livello

    Link out-bound

    Le principali regole da seguire sono :



    • 2 o 3 link, massimo 6

    • Linkare pagine a tema

    • Testo attivo a tema con la pagina puntata

    • Il title del link deve essere a tema con la pagina puntata

    • Non puntare a siti spam-engine o penalizzati ( http://www.alverde.net/forum/posizionamento-sui-motori-di-ricerca/113631-cosa-accade-se-veniamo-linkati-da-un-sito-bannato.html --- http://www.alverde.net/forum/downloads.php?do=file&id=7)



    Fonte : Brochure data al corso :)
    Quante key per ogni colonna orientativamente?

    Link interni o esterni? Meglio un numero basso o alto?

    Grazie mille andrea, mi sembra già di essere stato lì presente :p
    Google ha il massimo interesse ad avere articoli lunghi, ma di fatto la differenza tra un articolo di 1500 caratteri ed uno di 15000 non giustifica il maggior costo che quest'ultimo implica. Piuttosto che fare una pagina di 15 mila caratteri, meglio farne 10 di 1500. Questo permette miglior tematizzazione, interlink migliore, aumento della massa e possibilità di aumentare il set di chiavi.

    Quindi, non è che non si può fare una pagina di 15 mila caratteri, solo che così si stanno buttando via un sacco di opportunità :)
    Ho partecipato al Corso Seo Training ed è stata un esperienza molto positiva.

    Ho scritto "due righe" per farvi capire cosa vi siete persi:

    Il 22 Giugno 2010 al Tecnopolo Tirburtino (RM), si è tenuto il corso SEO TRAINING organizzato dalla Dea Marketing.

    Il corso viene presentato da Adriano De Arcangelis di DEA Marketing.

    Il Primo relatore è stato Francesco De Francesco (FradeFra), il secondo Adriano De Arcangelis e l'ultimo Emanuele Tolomei (espertoseo.it)

    L'intervento di Francesco De Francesco mi ha interessato molto, sopratutto perchè oltre alla teoria ha fatto degli esempi di alcuni suoi lavori passati.

    Una delle prime cose che ha detto è questa:

    "Il Posizionamento inizia prima della pubblicazione del sito web"

    Perchè prima di creare un sito web, dobbiamo fare una ricerca delle chiavi più ricercate, creare dei sondaggi, leggere riviste del settore di cui stiamo creando il sito, e poi iniziare a creare i testi da inserire nel nostro sito web.

    Una chicca che ci ha svelato FradeFra, è quella che lui si è creato un account su Meetic con nome e foto di una donna, per fare dei sondaggi, perchè dopo pochi minuti che sei entrato all'interno del sito di incontri, decine e decine di uomini ti contatteranno e quindi gli puoi fare tutte le domande che vuoi!

    Come scegliere le Chiavi di ricerca?

    Innanzi tutto possiamo creare delle campagne con google adword per scoprire le conversioni previste per una key e fare un salto su Keyword Tool di google adwords.

    Quando andiamo a scegliere le chiavi di ricerca del nostro sito web, dobbiamo dividerle in 3 tabelle.

    Nella prima tabella ci andranno le key principali del sito, nella seconda tabella quelle meno ricercate e nella terza quelle ancora meno ricercate.

    Il sito dovra contenere degli articoli con la maggior parte delle key della prima tabella e il resto dei testi dovrà contenere le keyword delle seconda e terza tabella perchè google, se tu crei degli articoli con le sole keyword super ricercate non ti posiziona bene, perchè vuole anche degli articoli meno ricercati.

    Per quanto riguarda la link popularity di un network di siti, se non siamo abbastanza esperti, è abbastanza pericoloso, perchè potremmo ritrovarci con i siti penalizzati.

    Sempre per quanto riguarda le keyword per cui vogliamo posizionarci sul web, ogni testo che creiamo dovrà essere ottimizzato esclusivamente per una sola key e non per molte.

    Anche il titolo di un articolo dovrà contenere esclusivamente una sola key e non "Prestiti giovani agevolati immediati e veloci" perchè molto probabilmente google ci posizionerà solamente per la key Prestiti giovani senza guardare il resto.

    La spiegazione dell'utilità della Tag Description mi ha interessato molto.

    La Tag Description non contribuisce assolutamente al posizonamento ma aumenta il clickrate.

    Naturalmente la Tag Description deve contenere una frase di senso compiuto e una key della prima e della seconda tabella.

    Io con i miei siti mi posiziono molto bene in google immagini perchè utilizzo l'ALT delle immagini. Se un immagine punta verso un link si posiziona ancora meglio.

    Da ogni singolo testo del nostro sito web,possono uscire un massimo di 6 link che naturalmente dovranno essere a tema e magari contenere come anchor text una keyword principale.

    Per quanto riguarda l'HTML, (io purtroppo non l'ho studiato, ma mi sà che è arrivata l'ora! :-P ), il primo consiglio è quello di ridurre il codice al minimo, non devono essere presenti dei redirect, i CSS devono essere esterni.

    Un altro consiglio è quello di inserire il link del nostro sito su The W3C Markup Validation Service per scoprire tutti i problemi del codice.

    Per quanto riguarda i Testi, una cosa che mi ha lasciato perplesso è che gli articoli non devono essere più lunghi di 1000 - 1500 caratteri quindi circa 200 parole.

    Tempo fà Gio disse che oggi per posizionarsi bisogna scrivere testi molto lunghi da almeno 1000 parole, infatti dopo qualche giorno ho scritto un testo di 1300 parole e mi sono posizionato in prima pagina in 2 settimane. Quindi se qualcuno vuole delucidarmi qua sotto, magari FradeFra ;-)

    Dopo Francesco De Francesco, Adriano De Arcangelis ci ha parlato della Link Popularity.

    Per quanto riguarda la Link Popularity, deve essere fatta gradualmente nel tempo, per esempio dobbiamo spalmare 100 link che puntano verso il nostro sito in 2 o 3 mesi e non in una settimana rischiando una penalizzazione.

    Il sito in cui inseriremo il link non deve avere troppi link in uscita, deve essere a tema e della stessa lingua.

    Poi Adriano De Arcangelis ci ha spiegato come usare i siti di article marketing per creare una solida link building.

    Ultimo consiglio è quello di commentare nei blog della vostra stessa nicchia, perchè molti blog hanno il dofollow, quindi sarà un link in più al vostro sito.

    Dopo Adriano De Arcangelis è sceso in campo Emanuele Tolomei di espertoseo.it.

    Lui ci ha parlato del Local Business e di come posizionare siti web nelle ricerche su Google Maps.

    Ci ha fatto vedere come si è posizionato per la ricerca "wedding planner roma" su google maps.

    Sempre Emanuele Tolomei ci ha spiegato quanto sono importanti i social network come facebook e twitter e dell'importanza di inserire i nostri contenuti all'interno di questi social.

    Infine è stata fatta una tavola rotonda di 1 ora per fare domande ai relatori.

    Ovviamente se ho sbagliato qualcosa tra tutto quello che ho scritto correggetemi!
    Ho partecipato all'evento SEO training e aspetto il corso seo online!!

    Quando parteeee!?

    Un saluto ad AlVerde, che seguo da un po'.

    Complimenti per il lavoro ragazzi!

    Che ti sei perso...

    C'è il corso seo online comunque, ma non ho capito quand'è.

    Magari ce lo dicono :o
    Un complimento a tutti i relatori!

    La sera quando sono tornato a casa mi sentivo un pozzo di sapere! ;-)

    ahahha si avevo paura di un Ban! :-P
    Piacere reciproco ;)

    Estendo il piacere a SEOGM visto che è stato il nostro primo incontro e a tutti i partecipanti della cena post-corso :)

    andrearoma c'eri Potevi farti vivo, tranquillo che non ti bannavo :D

Tags: