Come non dovresti guadagnare con Facebook

il | Guadagnare online | 89 commenti

Noto che si sta diffondendo la categoria degli utenti social-furbi che sfruttano gli utenti social-fessi per guadagnare con facebook usando le affiliazioni. Ovviamente non sto scrivendo questo post per suggerire un modo poco etico per guadagnare, bensì per attirare l’attenzione verso un problema che riguarda il più noto dei social network: Facebook.

Un’idea "giusta" per guadagnare con i programmi di affiliazione potrebbe essere quella di creare su Facebook un gruppo, una pagina fan o un’applicazione, finalizzati a raggruppare un insieme di utenti interessati ad un argomento specifico. Si crea il "contenuto" utile/divertente, lo si promuove  viralmente e non, si ottengono iscritti/utenti/fan a cui poi si può proporre anche della pubblicità a tema (magari tramite un link di affiliazione). Tutto questo credo che non violi alcuna regola di Facebook, nè del buon senso.

Il problema allora qual è?

Creare un gruppo di utenti numeroso fornendo contenuti e/o servizi utili e/o divertenti non è semplice. E’ molto più facile "diffondere" una bufala o un’applicazione fantastica che ancora non esiste e probabilmente non esisterà mai.

Ad esempio:  "Se diventi fan di questa applicazione e 50 tuoi amici diventano fan, potrai aggiungere al tuo pannello l’opzione – Non mi piace – Nel frattempo gioca alla lotteria gratuita…" (200.000 persone sono diventate fan di questa applicazione che non esiste e scommetto mai esisterà).

Altri esempi:

"No a Facebook a pagamento nel 2010, servono 10.000.000 iscritti!" ce ne sono già 1.700.000 che ricevono spam.

"Ricevi l’account VIP. Scopri le nuove funzionalità! (official page)". Come prima: diventa fan e condividi con almeno 50 amici. A me sembra palese che è una bufala, ma tra i 951.000 iscritti ci sono persone che ritengo "esperte" del web. Forse sono io troppo diffidente?

C’è un ulteriore problema: usando questi mezzi diciamo "poco etici" si possono ottenere conversioni valide nelle affiliazioni pay per lead. Faccio un esempio: l’affiliato mostra una pubblicità a 1.000.000 di persone iscritte al gruppo fake, 10.000 di queste si iscrivono al sito pubblicizzato. A questo punto, chi gestisce l’affiliazione può prendere provvedimenti nei confronti dell’affiliato senza avere le prove che la sua attività su Facebook sia fondalmente spam? Ad esempio, chi può dire che il fantastico account premium, per ora solo promesso, non verrà mai realizzato?

Io condanno questo modo di lavorare con le affiliazioni, tu?

P.S. Se pensi che questo post possa far aprire gli occhi a qualche utente "social-fesso" condividilo su Facebook. ;-)

Commenti

  1. Grazie per la risposta satollo. Più o meno è quello che pensavo.

    Vorrei chiederti (vi) se esiste una policy ufficiale da poter leggere per i vari servizi di affiliazione su questo argomento, di modo da potermi chiarire meglio le idee!

    grazie a tutti
    Dipende da come paga il merchant. Se paga per lead, ovvero NON sulla vendita, potrebbe rilevare che i lead provenienti di Facebook poi non comprano e per lui è una spesa. Quindi dice che rifiuta i lead da Facebook oppure che proibisce link di affiliazione su Facebook.

    Se paga sulla vendita, dubito che ci siano dei merchant interessati al referrer.

    Ciao!
    Ho letto la discussione ma alla fine non ho capito, tra le varie posizioni se la pratica dell'inserimento di link di affiliazione su pagine/gruppi/profili sia o meno legale o ammessa dalle regole di facebook o dai programmi di affiliazione.

    Parlando di gruppi/pagine che non offrano nulla di inventato e non siano trappole per polli non riesco a cogliere quale potrebbe essere lo svantaggio per il mechant o l'intero universo :D

    Se avessi un gruppo di tifosi di una squadra di calcio e inserissi un link di affiliazione che propone la vendita di un portachiavi di quella squadra di calcio,quale potrebbe essere il danno che subisce l'inserzionista? vendere più portachiavi ?

    Così' come ad esempio una pagina che parla di videogiochi, libri, etc etc con affiliate link di quel genere di argomenti.

    E se ancora io invece che inserire il link di affiliazione nel mio gruppo/profilo/pagina lo inserissi in un ads di facebook che differenza ci potrebbe essere, per l'inserzionista?

    Chiedo queste cose senza intento polemico ma giusto per capire se queste pratiche sono lecite e ammesse dai vari zanox, tradedoubler, sprintrade e capire meglio le vostre posizioni sul tema
    No. I target sono diversi ed è diverso il modo di lavorare. Ad esempio se vuoi vendere dell'abbigliamento sportivo, il target verso cui rivolgi è diverso rispetto a quello del MLM. E quindi anche il tuo modo di lavorare è diverso. Prodotti e Servizi sono diversi dalle MLM o robe affini.
    scusami, ma a questo punto mi hai messo dei dubbi in testa!!!:confused: a me sembra che siano semplicemente due modelli diversi di businness che si prefiggono lo stesso obiettivo, non credi??
    C'è sostanzialmente una enorme differenza tra l'attività di marketing on line per proporre MLM rispetto a quella dove si pubblicizza la propria attività di e_commerce.

    Gli obbiettivi sono assai diversi e conseguentemente le metodologie.

    comunque io sono rimasto piuttosto perplesso quando nelle guide su come fare a iscrivere altri utenti a questa attività veniva consigliato appunto il metodo più account su facebook!!ripeto, non ho ancora molta esperienza di marketing o attività on line, ma ad una prima lettura della guida non mi è sembrato proprio corretto questo metodo!!! quindi sono disponibile a ricevere suggerimenti, consigli e quant'altro!!! :)
    Toccherebbe ai moderatori di FaceBook controllare. Purtroppo spesso mi imbatto in "regolamenti" che alla fin fine altro non sono fotocopie di altri regolamenti.

    Nel momento che apri un account si fornisce la libertà di trattare i propri dati personali, e questo dovrebbe favorire chi controlla.

    Quindi dovrebbe essere piuttosto semplice identificare chi apre più account.

    Se poi è lo stesso FaceBook che non vieta di aprire più account allora questa è già una risposta ad uno dei tanti "confini".

    Lo SPAM è facilmente identificabile, mentre per quanto riguarda eventuali "inganni" spetta all'ingannato segnalare l'ingannatore... ops.. mi sono ingannato in ripetizioni di termini affini !!
    sono d'accordo, ma mi preme capire dove si trova la linea di confine tra cercare nuovi affiliati usando un metodo etico e corretto e quando invece si rischia di fare spam o addirittura ingannare gli utenti?

    sto cercando di capire questo, se andare su facebook e creare dei nuovi account(anche non rispondenti al vero profilo di chi li crea) e poi tramite questi account creare dei gruppi di aggregazione per poi promuovere la propria attività sia una cosa etica e corretta oppure no?
    Buongiorno,

    Credo che ci sia una notevole differenza tra chi utilizza FaceBook per tentare di trovare dei nuovi affiliati per le proprie attività di MLM, e chi lo utilizza per promuovere il proprio sito.

    ciao paolo, leggendo il tuo post,mi sento un pò meglio!!!! premetto che è da poco tempo che mi sono affacciato al sistema del guadagno line, non sono quindi ancora molto pratico di tecniche, blog, affiliazioni e quant'altro e sto cercando di orientarmi in questo mare di informazioni. comunque,proprio qualche giorno fa mi sono iscritto ad un sistema di MLM on line e tra le guide che venivano distribuite su come effettuare contatti c'è il metodo di "reclutamento" tramite facebook. Il problema è che loro descrivono proprio questo tipo di metodo per attirare utenti, cioè spiegano che bisognerebbe aprire un account sotto falso nome con falsa foto e poi dare vita a dei gruppi per farci entrare gente e da qui quindi proporre il sistema MLM al quale si è iscritti. ora ho cercato di sintetizzare, ma credo che il concetto sia chiaro e sinceramente mi chiedevo appunto se non era un modo poco etico questo, per attirare traffico sul proprio minisito o blog per far conoscere anche agli altri questa attività? oppure ci sono dei casi in cui si può agire nel modo sopra descritto e casi in cui è decisamente meglio evitare certi tipi di pratiche?
    ...dunque....se hai una pagina fan...l' unico modo per inviare un messaggio a tutti i membri è nella pagina delle impostazioni fan club....in pratica devi cliccare modifica pagina e poi il simbolino di facebook accanto a "gestione inserzioni"...e poi su "mostra tutte"... a metà pagina trovarai sulla destra una voce "invia un aggiornamento ai fan.

    Se invece hai un gruppo puoi mandare un messaggio tranquillamente dalla home page...dovrebbe esserci una voce del tipo "invia messaggio a tutti i membri"...ma solo se hai meno di 5000 iscritti...altrimenti nisba....

    se invece stai parlando di amici semplici puoi inviare un messaggio a tutti dalla sezione "posta" scrivi nuovo messaggio ed aggiungi i destinatari usando le iniziali...dalla A in poi e aggiungili tutti.....

    Spero di essere stato abbastanza chiaro....contattami se non ti è chiaro, ciao.
    Comunque ripeto le conversioni sono bassissime quindi direi che è il solito metodo per raccattare qualche euro, nulla di rivoluzionario, alla fine sono solo spammer che si spostano sulle piattaforme social...

    Qunado si vilupperà una cultura della prevenzione del fenomeno si estingueranno o quasi ;)