Come guadagnare online grazie al dropshipping

il | Guadagnare online | 0 commenti

Tra i vari metodi per guadagnare con internet ne esiste uno molto particolare noto col nome di dropshipping, termine quest’ultimo che deriva dall’inglese drop ship è traducibile come “spedizione a goccia”. Di cosa si tratta?

 Spesso il dropshipping viene, erroneamente, confuso con i programmi di affiliazione quando, in realtà, si tratta di due sistemi di guadagno online molto diversi fra loro:

  • Nel dropshipping la vendita si conclude sempre all’interno del sito del venditore, mentre invece l’affiliato si limita – normalmente – a dirottare il traffico al merchant online vero e proprio.
  • Inoltre nel dropshipping si vendono esclusivamente beni materiali, mentre invece con l’affiliazione è possibile guadagnare anche tramite la sponsorizzazione di prodotti in formato digitale e/o servizi (corsi, consulenze, eccetera).

Fatte queste necessarie precisazioni, vediamo più nei dettagli in cosa consiste praticamente il dropshipping.

In estrema sintesi, si tratta di un modello di vendita online attraverso il quale un venditore è in grado di vendere un prodotto, al cliente finale, senza averlo materialmente e senza dover gestire un magazzino.

Funziona così: dopo aver generato la vendita, il venditore passerà l’ordine al cosiddetto dropshipper, ossia colui che materialmente gestisce la merce e il magazzino, il quale infine spedirà il prodotto al cliente finale

Questo significa che il venditore dovrà occuparsi solo ed esclusivamente di vendere il prodotto online, senza dover pensare all’approvvigionamento (e all’eventuale lavorazione) delle merci, al magazzino, all’imballaggio, alla gestione logistica delle spedizioni, alle garanzie, eccetera.

Infatti, a curare tutti questi aspetti sarà il dropshipper (il fornitore vero e proprio) il quale, a sua volta, si vedrà sgravato dall’onere della vendita e avrà l’ulteriore vantaggio di poter tagliare non poco i costi, grazie all’eliminazione di alcuni anelli della classica catena distributiva.

Detto questo, devi sapere che il dropshipping in Italia è arrivato molto più tardi rispetto alla sua patria d’origine (i “soliti” USA tanto per cambiare) e purtroppo ritengo che, dalle nostre parti, questo sistema non sia mai stato sfruttato in maniera davvero adeguata.

…O meglio: ci sono e ci sono state parecchie persone che, in un modo o in un altro, hanno tentato di sfruttare economicamente questo metodo di vendita ma, salvo alcune eccezioni, i risultati finali non sono mai stati eclatanti.

Perché? Ci sarebbe molto da dire a tal proposito ma, volendo sintetizzare al massimo, il problema è che quasi tutti in Italia utilizzano gli stessi dropshipper per poi vendere, come se non bastasse, sempre sulle solite piattaforme online (eBay in primis!).

A conti fatti tutto ciò implica che ci sono tantissimi venditori che, vendendo tutti le stesse cose negli stessi posti, finiscono per farsi la guerra dei prezzi abbassando, in tal modo, in maniera drastica il profitto derivante dalle vendite effettive.

Proprio per questo motivo, se desideri guadagnare davvero bene col dropshipping, allora ti consiglio caldamente di:

  • Lasciar perdere tutti quei grossi dropshipper che spalmano le vendite su una massa enorme di venditori.
  • Inoltre, evita di provare a vendere tramite i soliti siti utilizzati dalla stragrande maggioranza dei venditori.

…In pratica, si tratta di NON fare quello che invece fanno il 99% delle persone che, in Italia, tentano di guadagnare con il dropshipping! :-)

E quindi? E quindi ecco le poche cose davvero sensate che dovresti mettere in pratica, se vuoi avere davvero successo tramite questo sistema di vendita:

  1. Prima di tutto, trovati un valido e onesto fornitore che ti dia l’esclusiva per vendergli su internet un prodotto che ritieni – in base a specifiche ricerche di mercato che avrai precedentemente effettuato – possa essere venduto con successo, ricavandone un buon margine di profitto.
  1. In secondo luogo, cosa non meno importante della prima, crea in maniera indipendente da qualsiasi grosso network la TUA presenza online, e sii tu a lavorare in prima persona per portarci del traffico in target.

Insomma: rispetto a quello che fanno tutti gli altri, si tratta di avere una mentalità più imprenditoriale e più indipendente, in quanto sarai tu, in prima persona, a mettere su tutto il sistema e ad assicurarti che funzioni a dovere.

Non parlo per “sentito dire” visto che io stesso, per un periodo non breve, ho venduto con successo in dropshipping un integratore alimentare poco conosciuto, ma con una sua ben precisa (e commercialmente ricettiva) nicchia di mercato.

Ovviamente, il dropshipper dovrà fare il suo mestiere: curare le spedizioni, sostituire eventuale merce difettosa, eccetera. Inoltre, assicurati che:

  • Non cerchi di scavalcarti attraverso un suo sito dove vende gli stessi prodotti. Patti chiari: il venditore online sei tu e lui si deve limitare a gestire la merce e a spedirla.
  • Preferibilmente sia anche produttore, oltre che fornitore della merce. In pratica: prendi sempre accordi diretti con la fonte primaria del prodotto, poiché un grossista o un negoziante non potranno mai garantirti dei prezzi veramente competitivi.

Invece, per quanto riguarda la tua attività da venditore, non illuderti che basti mettere online un sito fatto in 30 minuti per vedere i soldi che pioveranno dal cielo. Ci sarà da lavorare…e anche tanto! Ecco le cose basilari da fare:

  • Dovrai creare un sito curato, professionale e accattivante che sappia incentivare – tramite un marketing ben strutturato e degli ottimi contenuti – il cliente all’acquisto. Scordati che qualcuno sia interessato a un sito pieno soltanto di banner e/o annunci pubblicitari.
  • Inoltre, e questo è importantissimo, ci sarà da portare del traffico in target (leggi: potenziali clienti) all’interno del sito. Per fare questo esistono diversi sistemi: pay per click, SEO, DEM, banner mirati in siti di nicchia, eccetera.

Come avrai intuito, sono tutte azioni che richiedono una certa esperienza. Peranto, volendo concludere, la mia opinione è questa: in Italia è sicuramente possibile guadagnare col dropshipping, a patto di non seguire il gregge e di avere un minimo di basi di web marketing operativo.

Questo articolo è stato scritto dalla redazione del sito Guadagnareonlineitalia.it

Lascia un commento