Ci sono annunci AdSense "in esclusiva" per il tuo sito?

il | Guadagnare online | 5 commenti

Google AdSense, oltre all’abituale sistema di targeting contestuale con pagamento pay per click, prevede anche un targeting "per posizionamento" con remunerazione pay per impression (CPM) o pay per click (CPC). Sai come scoprire se qualche inserzionista AdWords ha scelto proprio quest’ultimo metodo per posizionare i propri annunci sponsorizzati nel tuo sito?

La pubblicità con targeting per posizionamento consente agli inserzionisti AdWords di selezionare alcuni siti in cui far comparire i propri annunci. In questo modo un inserzionista può pubblicare annunci "mirati" anche su pagine web a cui non avrebbe accesso con il normale targeting contestuale, occupando un intero spazio pubblicitario (ad esempio un formato 250×250 pixel) con un unico grande annuncio ben visibile.

Se sei curioso di sapere quali sono i fattori che Google valuta per scegliere se visualizzare un annuncio "per posizionamento" CPC/CPM piuttosto che degli annunci contestuali, puoi leggere: "In che modo concorrono gli annunci con targeting per posizionamento e gli annunci con targeting per parole chiave?"

Se, invece, vuoi sapere se qualche inserzionista che ha scelto proprio il tuo sito per visualizzare la sua pubblicità, fai così:

  1. Entra nel tuo account di AdSense.
  2. Visualizza la pagina "Rapporti avanzati".
  3. Scegli il prodotto "AdSense per i contenuti".
  4. Seleziona l’opzione di visualizzazione dei dati per "Singolo annuncio".
  5. Seleziona l’opzione "Mostra dati per tipo di targeting (contestuale o per posizionamento)".
  6. Crea il rapporto.

Hai scoperto qualcosa di interessante? Se vuoi più pubblicità "esclusiva" e mirata per il tuo sito, sfruttando quindi le potenzialità messe a disposizione dalla funzione di targeting, rileggi questo vecchio post.

Commenti

  1. Uso questo genere di criteri sopratutto quando devo branding o quando ho la necessità di avere un ritorno immediato di utenza.

    Generalmente scelgo i siti, facendo delle semplici analisi sulle chiavi che mi interessano.
    A proposito del targeting per posizionamento, mi rivolgo a chi conosce già e usa questa modalità per AdWords (quindi inserzionisti che veicolano campagne su specifici siti).

    Alcuni i publisher mettono a disposizione per i propri siti anche singole posizioni (lato AdSense mi sembra si chiamino "criteri pubblici") utili all'inserzionista per restringere ulteriormente il target di delivering (ad esempio un sito potrebbe avere impostato come criterio pubblico solo il banner in testa a tutte le pagine, oppure tutti i banner di una determinata area del sito, etc.).

    Vorrei sapere se e come valutate questi spazi, se in fase di progettazione della campagna ne tenete conto e ne fate effettivamente uso oppure se li ritenete superflui.
    Considera però che Google cerca di selezionare sempre gli annunci che rendono di più indipendentemente da fatto che siano contestuali o relativi al "targeting per posizionamento".
    Dipende se ti hanno pagato le impression o eventuali click. Le campagne con determinazione del prezzo basata sul CPM richiedono un'offerta minima di $ 0,25 per 1000 esposizioni. Gli annunci CPC richiedono un'offerta minima di € 0,01 ogni clic effettuato dell'utente. Il modo in cui gli annunci CPM competono con gli annunci CPC è spiegato nella pagina che ho linkato nel post.

    Forse non vedi sul tuo sito annunci estesi a tutto l'insieme di annunci perchè questi sono riservati al CPM mentre il posizionamento di annunci si può fare anche con pagamento CPC. (Scusami le tante sigle... se non è chiaro mi spiego meglio).
    Non credevo neanche che esistesse quesa opportunità, nel campo Adsense sono ancora alle prime armi!!

Tags: