Annunci AdSense non contestuali? Ecco le 5 cose da controllare

il | Guadagnare online | 1 commento

Oggi, mentre navigavo all’interno della guida ufficiale fornita da AdSense, ho trovato la risposta a questa domanda: "Quali sono le prime 5 cose da controllare quando noti che gli annunci sponsorizzati non sono contestuali?". Io avrei risposto: "Controlla le parole chiave contenute nel tag title, nel testo della pagina, nell’URL, nel tag ALT delle immagini e più in generale qual è il tema del sito." Google, invece, per identificare la causa del problema chiede nell’ordine:

  1. Da quanto tempo hai inserito il codice degli annunci nella pagina?
     
  2. La pagina contiene frame?
     
  3. La pagina contiene testi, ovvero frasi e paragrafi, sufficientemente estesi da permettere ai crawler l’acquisizione degli argomenti trattati?
     
  4. Nell’URL della pagina è stato specificato un ID sessione?
     
  5. La pagina web tratta contenuti delicati o per adulti?
     

La spiegazione dei singoli punti, fornita dal team di AdSense, è la seguente:

1.

Se la pagina non è mai stata indicizzata, gli annunci pertinenti non vengono visualizzati immediatamente dopo l’inserimento del codice degli annunci AdSense. Mentre i nostri crawler indicizzano i contenuti della pagina, è possibile visualizzare annunci del servizio pubblico, che non danno diritto a compensi, anche per più di 48 ore. La pertinenza degli annunci aumenta nel tempo.

2.

Se il codice degli annunci viene inserito in frame separati dal contenuto principale del sito web, i nostri crawler non sono in grado di associare gli annunci alle informazioni trattate. Per consentirci di pubblicare annunci mirati ai contenuti del sito, verifica di aver posizionato il codice nello stesso frame che contiene le principali informazioni della pagina.

3.

Abbiamo rilevato che le pagine web del tuo sito non contengono una quantità di contenuti testuali sufficiente ad attivare annunci Google pertinenti. Come probabilmente sai, i nostri crawler non acquisiscono informazioni da immagini e oggetti dinamici quali Flash e Javascript.

Per pubblicare annunci pertinenti agli argomenti trattati sul sito includi contenuti testuali, con frasi e paragrafi completi, in modo da agevolare ai crawler la raccolta delle informazioni sulle pagine web e quindi la selezione di annunci pertinenti da proporre. Tieni presente che potrebbero essere necessarie fino a 2 settimane per applicare le modifiche al targeting degli annunci, poiché questo è il tempo impiegato dai nostri crawler per l’acquisizione delle modifiche apportate.

4.

Il sistema di pubblicità contestuale analizza e indicizza le pagine in base agli URL pertanto, se gli URL delle pagine sono dinamici, non è possibile proporre agli utenti annunci pertinenti. Per poter pubblicare annunci pertinenti è necessario che la pagina venga indicizzata dai crawler. I programmi di apertura delle pagine generate dinamicamente invece potrebbero utilizzare URL non ancora indicizzati.

5.

Tieni presente che il nostro sistema classifica automaticamente le pagine web in base al tipo di contenuto. Al momento, nelle pagine web che trattano contenuti considerati potenzialmente delicati, contestabili, per adulti o erotici non pubblichiamo annunci Google a pagamento, ma annunci meno pertinenti o annunci del servizio pubblico.

Quale potrebbe essere il sesto punto da inserire nel precedente elenco in base alla tua esperienza?

Commenti

  1. Buon articolo, ero proprio alla ricerca di maggiori informazioni sulla cantestualizzazione dei banner adsense.