Anche a te son crollati i guadagni con AdSense? Sarà colpa della "crisi"?

il | Guadagnare online | 83 commenti

Da un po’ di tempo ci sono sempre più persone che si lamentano per il calo improvviso, e apparentemente non giustificato, dei guadagni provenienti da Google AdSense. Ti ritrovi in questa situazione?

In molti hanno notato che ad un aumento improvviso del traffico del sito o del numero di click, corrisponde una "reazione" da parte di AdSense che fa diminuire il valore dei click in modo da allineare i guadagni totali alla media storica del sito. Questa politica è discutibile, ma lecita in base all’accordo che lega i publisher ad AdSense, in quanto tale accordo non garantisce ai publisher una percentuale fissa e nota sul costo dei click pagato dagli inserzionisti AdWords. In pratica Google può fare quello che gli pare…

Questo strano rapporto di causa-effetto che tende a livellare i guadagni non è una novità recente, per questo preferisco analizzare, anche con il tuo contributo, la situazione dell’ultimo mese per capire cosa dobbiamo aspettarci per il 2009. La tanto nominata "CRISI" colpisce o colpirà anche noi publisher? In tutti i settori o solo alcuni?

Un ragionamento abbastanza semplice per spiegare il crollo del CPC (valore dei click) potrebbe essere questo: le aziende in difficoltà tagliano il budget per la pubblicità o sospendono proprio alcune campagne, quindi c’è meno concorrenza tra gli inserzionisti, di conseguenza il CPC cala. In modo analogo si potrebbe dire che se ci sono meno inserzionisti, ci sono meno annunci contestuali interessanti e anche il CTR (percentuale di click) cala.

Ma è davvero così? E se invece fossero gli utenti del web a spendere meno per prodotti/servizi non indispensabili proprio perchè si trovano in difficoltà economica? Anche questa è una possibilità da valutare, eventualmente a parità di impression degli annunci sponsorizzati ci potrebbero essere meno click e meno conversioni (lead/vendite) e certi settori dovrebbero essere più colpiti di altri. Inoltre un calo delle conversioni dovrebbe influenzare il tanto temuto "smart price"…

Proviamo a fare un’analisi settore per settore? Rispetto al mese di ottobre (non influenzato dalle vendite natalizie), il CPC medio del tuo sito in gennaio è calato? Rispondi tramite i commenti ed indica il settore / l’argomento del tuo sito!

Commenti

  1. Personalmente non avverto un calo dei guadagni dovuto alla crisi, anzi rispetto qualche mese fa i guadagni sono triplicati.

    Non è che sono stati colpiti i settori più "frivoli" a discapito di altri?

    Più che altro mi preoccupano le milioni di installazioni di NOScript. La pubblicità diventerà sempre più subliminale..
    mi sento di ri-incarare la dose , affermando che il grosso dei prob sono proprio i blog , tutti = e veramente pochi con contenuti unici fatevi un giri sui gblog informatici rimarrete basiti
    Perfettamente d'accordo, aggiungo come sesto punto che a causa di chi offre servizi gratuiti tipo joomla, blog preconfezionati in 2 minuti e simili, anche chi non sa nemmeno cosa sia un sito web, e con ZERO esperienza può "aprirsi" un sito in 3 minuti e riempire letteralmetne il web di "monnezza".

    Certo l'informazione libera è importante, però un minimo di regolamentazione e di ordine, che cavolo...
    Primo problema la crisi economica che ha colpito il settore.

    Secondo problema il monopolio di adsense e l'assenza di alternative valide.

    Terzo problema, la frammentazione del settore imposta da adsense che fà girare la pubblicità su siti di scarsissima qualità, non esegue un'adeguata selezione all'ingresso e soprattutto non controlla.

    Quarto problema, manca una regolamentazione di tutto il settore internet, chiunque puo' aprire un sitarello senza p.iva e grazie ad Adsense guadagnare a discapito di aziende e liberi professionisti che investono e pagano le tasse.

    Quinto si spacciano facili guadagni in stile, apri il tuo blog e guadagna 500 euro al mese con Adsense, illudendo le persone.

    Spero arrivi presto l'intervento dello stato nella direzione di una regolamentazione del settore, sia fiscale, sia legale...

    p.s. Seogm quando ero ragazzino non giocavo su internet a fare l'imprenditore, questo è il motivo principale per cui questo settore non decolla, mi spiace vedere professionisti che avallano, se queste sono le basi diventa tutto superfluo...
    Ok, mi tengo stretto google sempre sperando che cambi qualcosa.

    Al massimo potrei comunque provare altre cose abbinate ad adsense.
    Si, anche molti premium sono in difficoltà purtroppo, allo stesso modo dei "piccoli".

    Quella proposta di anni fa io me la ricordo benissimo perchè c'ero e perchè l'appoggiai subito, ma non era legata ad AdSense (che forse, neanche c'era, o c'era da poco) ma ad una soluzione più generica di Concessionaria Pubblicitaria.

    Almeno è quella di cui mi ricordo io.

    Ad oggi non è pensabile di fare qualcosa tipo AdSense raccimolando qualche medio-grande editore, a meno che il monte investito non sia fatto di almeno 6 zeri (imho).

    Le alternative le abbiamo viste tutte come sono andate a finire, sparite.

    Yahoo compreso.
    Tutti prima di diventare qualcos'altro sono stati ragazzini, vorrei vedere se guru qualdo lo era fosse stato trattato così...

    Cmq giustamente torniamo in tema.

    Ovvio e scontato che non parlavamo di numeri così bassi, ma non significa che chi li fa non possa partecipare ad una discussione costruttiva.

    Non mettiamo sempre benzina sul fuoco.

    Allo stato attuale delle cose la situazione è frustrante.

    Il valore dei click non è soggetto a reali regole, quindi il relativo guadagno dei webmaster è troppo variabile e poco affidabile per basarci un business. Questo dovrebbe proprio essere l'anno della svolta, ma se i "nostri partner" ci prendono in giro, ci danno l'osso già spolpato...

    come facciamo a nutrirci e crescere? C'è un lungo periodo di sforzi prima che un webmaster arrivi a cifre accettabili (100-150.000 impression giornaliere) con il proprio network, ma se in questo lungo e duro lasso di tempo non ha delle basi, delle entrate sicure, delle entrate decenti, come potrà continuare il suo percorso di crescita?

    Se notate sempre più big arrivano su internt, riviste cartacee che da un giorno all'altro lanciano il portalone che dopo un mese fa già migliaia di unici al giorno...

    Come potrà il piccolo editore contrastare simili mostri?

    Se con le entrate pubblicitarie anzichè investire per crescere, a mala pena paga server e una vacanza all'anno?

    Alcuni di noi sono già in zona salvezza, hanno progetti medio grandi che girano, ma i piccoli?

    Temo che di questo passo, se verranno a mancare strumenti come adsense (mancare o quasi...) arriveremo come con e tv e i giornali, che sono in mano a pochi...
    Chiedo scusa per la scarsa levatura del mio intervento.

    Se avessi trovato prima qualcosa a riguardo, non avrei fatto il test, quindi a me sarebbe interessato saperlo.

    Potrò essere un pirla, sicuramente sto giocando con internet, ma non sono un ragazzino essendo gli anta passati, ahimè, da un bel po'.

    Chiedo di nuovo scusa e mi limiterò a leggere.
    mi spiace vedere che ogni volta che si iniziano discussioni di ben altra levatura, si arrivi a parlare di sitarelli da 200 accessi, di consigli su Heyos e di tante altre cose che sinceramente non fregano a nessuno se non al ragazzino che gioca con internet. Vorrei rimanere in tema, se possibile...

    grazie
    non voglio andare OT , ma vi garantisco che ad oggi pochi fanno concorrenza ad adsense su siti medi o piccini , bidvertizer heyos etc purtroppo e ripeto purtroppo non si sa bene che politica adottino ma non conteggiano assolutamente tutti i click .

    se siete bannati ok ma se non lo siete usate google, questi altri usateli da contorno ma fidatevi ho fatto veramente tantissimi test conteggiano molto molto male
    Ho appena fatto un test comparativo tra adsense ed heyos su un sito con circa 2000 impressioni(su pagine)/giorno.

    Il test è durato solo una settimana perchè il confronto era visibilmente perdente per heyos.

    Stessi banner per entrambi, con heyos che aveva attivati sia i tooltip che gli slide e adsense con una barra 468 di link in più (heyos non ha niente di analogo).

    Con adsense si va da 1 a 3$/giorno (mediamente 2)

    Con Heyos da 0.2 a 1.2€/giorno (mediamente 0.5), in buona parte provenienti dai tooltip che però sono un po' invasivi perhcè si piazzano ovunque, anche sulle voci inattive dei menù.

    I tooltip valgono sempre 0.025€ ed hanno un ctr (stimato, perchè le impressioni sulle pagine heyos non le da) dello 0.5%.

    I banner, nel mio caso sono andati da 0.02 a 0.15€ ma con un ctr ridicolo, anche perchè tutti rigorosamente non a tema. Sempre i soliti annunci di firgoriferi, condizionatori, telecamere...

    Quindi, bilancio negativo per Heyos, anche se magari su altre tipologie di sito potrebbe andare meglio.

    Negativo il fatto che ammette solo siti in inglese ed italiano.

    Comunque, se, come credo, i suoi tooltip sono compatibili con adsense, potrebbe valere la pena aggiungerli.

    EDIT: i valori sono da prendere molto con le molle perchè il test è durato poco, le impressioni sono poche ed anche perchè in questo momento i guadagni di adsense variano molto da giorno a giorno e probabilmente anche quelli di heyos. La sensazione però era di una resa nettamente meno "brillante".
    in un sito di oroscopi che ho aperto da un mese, con 112 clic ho fatto 4.69$... l'altro giorno 10 clic... 9 cent, due giorni prima 5 clic, 1 cent...

    non so proprio chi possa avere guadagni inferiori a questi :-(
    Mah, riguardo heyos cosa ne pensate come sostituibile, infondo i banner sono uguali XD.

    Comunque spero che in adsense cambi qualcosa entro ottobre perchè mi devo trasferire i siti dove l'hosting mi costa il triplo e diciamo vorrei almeno ripagarmelo in parte (devo ancora ritirare il primo assegno e ci sono più di un anno e sono a metà traguardo :P).

    EDIT: Ho letto ora il messaggio sopra il mio :P.
    D'accordissimo... Ora come ora, però, consiglierei ai blogger con almeno 150-200 visite al giorno di utilizzare Heyos: paga bene...
    attenzione le alternative ad adsense esistono eccome ma ovviamente dipende da quate visite si ricevono ,e' ovvio che per siti medio piccoli adsense a mio avviso rappresenti il top