Affiliazioni: conviene gestire un sito o comprare pubblicità su AdWords?

il | Guadagnare online | 7 commenti

Per guadagnare online sfruttando i programmi di affiliazione sono indispensabili almeno 2 cose: una fonte di traffico e un metodo per convertire tale traffico in lead o in vendite.  Normalmente il traffico proviene dalla pubblicità (link o banner) inserita all’interno del tuo sito web, ma non sempre puoi, e ti conviene, creare e gestire un sito con lo scopo di guadagnare con le affiliazioni (ed eventualmente con AdSense). Qual è l’alternativa?
L’alternativa consiste nell’acquistare pubblicità su altri siti web (di solito si usa AdWords) e reindirizzare il traffico su una landing page creata ad hoc da te per vendere un determinato prodotto tramite un programma di affiliazione.

Questo metodo di guadagno non è adatto a tutti. Se il rischio maggiore di un webmaster/blogger è quello di gestire un sito senza guadagnare nulla, il rischio per un affiliato che lavora senza un sito ed acquista click da altre fonti è quello di perdere dei soldi.

Quello che ho detto è vero solo se non dai un valore economico al tempo che spendi per creare il sito, per promuoverlo online (con o senza investimenti) e per creare continuamente nuovi contenuti. Fare tutto questo lavoro con l’unico fine di guadagnare tramite la pubblicità, potrebbe non essere una buona idea. Tanto vale risparmiare tempo (quindi denaro) e pagare direttamente il traffico che intendi monetizzare usando i programmi di affiliazione.

Ho volutamente evitato di prendere in considerazione tutti i benefici e i guadagni indiretti che può portare il fatto di possedere un sito web di qualità, perché volevo confrontare due metodi diversi finalizzati a guadagnare solo tramite le affiliazioni.

Chi inizia da zero, o quasi, deve imparare molte cose, sia che intenda guadagnare sviluppare un sito, sia che intenda guadagnare con il metodo AdWords+Landing page. In entrambi i casi i risultati non si ottengono in pochi giorni e senza commettere errori (da principianti appunto). ;) E’ normale che sia così.

Questo post è una premessa ad una serie di articoli, che pubblicherò nel corso delle prossime settimane, in cui vorrei approfondire alcuni concetti utili per applicare il metodo AdWords+Landing page. A grandi linee parlerò di come creare campagne AdWords ottimizzate e come creare landing page efficaci. Sono 2 macroargomenti che si possono espandere in diverse direzioni ed hanno applicazioni in vari ambiti (ad es. nella promozione del tuo sito web, di un tuo prodotto, della tua newsletter, ecc.).

Hai mai utilizzato il metodo AdWords (o equivalente) + Landing page? Se non l’hai mai fatto, ti piacerebbe imparare?

Commenti

  1. Ciao a tutti, da esperienza personale, credo che l'accoppiata Adwords e Landing page ad hoc siano molto utili e più performanti che no indirizzare una campagna adwords su un sito, magari non ottimizzato correttamente. Il pacchetto Adwords + landing, se fatto nel modo giusto è anche meno costoso a livello di cpc, perchè il punteggio di qualità sara sicuramente agevolato dalla corrispondenza elevata tra Keywords, annunci e landing page.

    Naturalmente il punto di partenza è creare una campagna Adwords come si deve.
    Il più delle volte lo scopo della landing page è proprio quello di ottenere l'email dell'utente (in questa caso si chiama squeeze page) e il consenso per mandargli email inerenti il prodotto a cui è interessato. Ottenuto questo primo risultato, si passa alla fase 2: ottenere delle vendite o lead sul sito del merchant tramite l'email marketing. Si entra quindi in un altro ambito decisamente complesso: come usare una lista di email per guadagnare con le affiliazioni - nel rispetto delle leggi vigenti sulla privacy - soddisfando le necessità degli iscritti.
    Se consideri anche il traffico diretto da AdWords al sito del merchant allora le scelte diventano tre:

    1) AdWords > Sito merchant (non si può fare con AdWords per i motivi che hai detto tu, ma AdWords non è l'unica fonte di traffico a pagamento)

    2) AdWords > Landing Page > Sito merchant

    3) Proprio sito (click su banner link) > Sito merchant
    Ciao Paolo,

    sono nuovo qui su Alverde..

    e sono nuovo anche nel mondo dei guadagni on line, in pratica sono proprio uno di quei principianti a cui tu ti riferisci nel tuo post ;)

    Tu scrivi

    potresti essere così gentile da dire almeno uno di questi "guadagni indretti" così chi come me è agli inizi e vede davanti a sè una strada lunga e tanti ostacoli da superare si tira un po' su??:(

    Grazie mille

    :D
    Ciao,

    personalmente credo che è molto meglio direzionare il traffico verso landing pages ad hoc che pubblicizzare direttamente (ad esempio senza un sito web) i prodotti di un merchant. Questo perchè (da quel che ho letto) Google vieta che due account AdWords diversi direzionino il traffico alla stessa pagine dello stesso merchant.

    ciao a tutti
    Ciao

    l'argomento è interesante e piuttosto "di moda". In effetti quello di adwords+landing page si potrebbe inserire nell'ambito delle attività di marketing aggressive, o meglio, ottimizzate alla conversione.

    Naturalmente come dice Paolo, l'evitare il costo di creare e gestire un sito web (e relativo traffico) viene compensato dall'investimento necessario per acquistare click e visibilità.

    Personalmente ho provato qualche esperimento in tal senso e i risultati sono stati soddisfacenti (ma in qualche caso antieconomici). Dipende molto sia da ciò che si promuove (ovviamente) ma soprattutto dalla landing page, anche perché spesso si ottengono risultati collaterali interessanti.

    Ad esempio, promuovo un servizio con adwords e direziono gli utenti su una landing page in cui descrivo il servizio. Nella landing metto anche un form per l'iscrizione alla newsletter. Infatti spesso l'utente vuole qualcosa di simile a ciò che in quel momento propongo, o non è subito interessato all'acquisto. Per cui inserendo la sua email può essere avvisato di servizi futuri o di eventuali ribassi dei prezzi. Anche se non ho venduto, il click mi ha almeno portato un lead e un utente interessato da poter contattare.

    Una cosa è certa: le landing page sono molto più performanti in tutti i casi. Sia che si promuova il sito in generale, sia che si promuova un prodotto o un servizio specifico. Anche perché rientra nel discorso (già proposto qualche settimana fa) del dare la risposta a ciò che serve all'utente e non per forza proporre qualcosa di preciso.

    ciao

Tags: