#7 Deduplica & Cookie competition, ecco le nostre proposte

il | Guadagnare online | 23 commenti

I programmi di affiliazione per decidere a quale affiliato attribuire una vendita o un lead si basano sul principio “l’ultimo cookie è il vincente” (Last Cookie Win). Questo significa che se un utente, prima di effettuare un acquisto, clicca sul link dell’affiliato A e poi sul link  dell’affiliato B, il cookie di A verrà sovrascritto dal cookie di B e solo quest’ultimo guadagnerà la commissione prevista per l’acquisto effettuato dell’utente, ma non è questo il problema…

A questa "gara",  in cui tanti cookie competono per essere il vincitore, non partecipano solo i cookie di uno stesso network di affiliazione, ma quelli di tutti i canali di promozione che il merchant decide arbitrariamente di includere in questo gioco. Questo significa che il cookie di Tradedoubler può competere con il cookie di Zanox ed entrambi possono competere con i cookie di Google AdWords e così via. Quindi, una vendita potrebbe venir tracciata contemporaneamente da 2 o più canali di promozione ed in tal caso il merchant deve scegliere qual è l’unico canale da premiare.

Questa scelta può essere più o meno trasparente ed è questo il problema.

Utilizzando un sistema di dedudplica automatico, l’affiliato non si accorge neppure che molte delle commissioni che avrebbe guadagnato sono in realtà state assegnate ad altri canali pubblicitari. Inoltre i merchant non comunicano quali solo gli altri canali che competono con il network di affiliazione che l’affiliato sta utilizzando.

Per assurdo ci sono dei merchant che hanno un tasso di commissioni cancellate vicino allo zero, quindi sembrano ottimi programmi di affiliazione da utilizzare. In realtà stanno semplicemente utilizzando un sistema di deduplica che nasconde a monte il fatto che una percentuale sconosciuta di commissioni sia stata assegnata ad altri canali pubblicitari.

Ecco alcune soluzioni:

  1.  Indicare nella scheda programma se il sito usa un sistema di deduplica
     
  2. Indicare quali altri sistemi o canali pubblicitari sono in competizione con i cookie dell’affiliazione (campagne display cpm o cpc, search marketing, email marketing proprietario o di terze parti).
     
  3. Dato che gli altri sistemi non hanno le stesse limitazioni degli affiliati, il sistema di deduplica dovrebbe prevedere la priorità di tracciamento per gli affiliati.
     
  4. Indicare qual è il sistema di cookie competition adottato: è sempre "last cookie win" anche tra canali pubblicitari differenti dall’affiliazione oppure no?

In qualità di affiliato, ti sei trovato a dover affrontare questo problema? In qualità di merchant o di network di affiliazione, come ti poni in merito alle proposte appena descritte?

Autori: John24, Indiana2, paolo.moro

Commenti

  1. Per curiosità sono andato a vedere su TD le stats di un programma di affiliazione che spesso mi cancella le vendite per "DUPLICATION SALE".

    Anch'io ho 2 vendite cancellate con questa motivazione ma con acquisti effettuati IN SESSION!

    Tra l'altro il programma in questione nel 2013 ha un Deny Rate del 25% sugli ordini e del 30% sul fatturato...
    Ciao frank79,

    su questo punto, come dice Indiana2:

    la risposta non è solo che è tecnicamente impossibile verificare "realmente" (che non significa chiedere semplicemente al merchant) ma che comunque non sarebbe economicamente sostenibile.

    La risposta a come funziona la verifica delle "perfomance" dei programmi nei network di affiliazione, te la sei data da solo quando scrivi:

    sostanzialmente la "competizione" tra i programmi di un network è affidata ai pubblisher. Il network non interviene a consigliare un programma o l'altro in funzione delle perfomance (non solo in termini di guadagno ma anche in termini di pagamento), e questo secondo me è un problema di efficienza non da poco.

    Anzi a volte il network spinge proprio i programmi che rendono meno, per cercare di aumentare le loro performance.

    Ciao

    John24

    PS: i dati riportati come statistiche di resa sono in molti casi non attendibili (viene usato un meccanismo di classificazione dei siti per tipologia, che falsa poi il risultato finale).
    Forse non lo sapevi, ma è così da sempre.

    Impossibile chiedere a TD (e alle altre piattaforme) di controllare tutte le cancellazioni (solo io ne subisco una decina al giorno) e impossibile verificare che le cancellazioni siano reali e che la reason sia quella indicata dal merchant.

    Allo stato attuale lavorare con le affiliazioni in modalità performance non da garanzie di nessun tipo, dall'efficacia del tracciamento (che a mio avviso è un colabrodo) fino al pagamento di ciò che è stato confermato e fatturato (ritardi che diventano pagamenti insoluti).

    Sulla base di uno storico di qualche anno ho stimato che la perdita è attorno al 50%. In pratica per ogni 100 euro che tracceresti realmente alla fonte ti arrivano in tasca (se tutto va bene) 50 euro effettivi. Il resto si perde per strada in vari modi.
    Salve.

    Dalla mia esperienza di publisher, ho la certezza che la cancellazione delle commissioni su Tradedoubler con la dicitura "Duplication Sale" viene fatta SEMPRE manualmente dal MERCHANT e cosa ancora piu' grave, la cancellazione non sempre avviene in maniera corretta.

    Qualche settimana fa, infatti, ho contattato Tradedoubler per segnalarli che un Merchant mi aveva cancellato una commissione (derivante da una transazione IN SESSION), con la dicitura DUPLICATION SALE, il che’ non era possibile: come molti di voi sapranno, infatti, IN SESSION sta ad indicare che il visitatore ha cliccato su un link del vostro sito ed ha completato l’acquisto subito, per cui, nel mio caso, la motivazione "DUPLICATION SALE" non era plausibile. Era cio’, impossibile, che la commissione fosse stata accreditata ad un altro canale di promozione, poiche’ la transazione era stata completata, appunto, in SESSION.

    In seguito alla mia segnalazione, Tradedoubler ha contattato direttamente il Merchant per chiedere delucidazioni a riguardo. Il Merchant, a quanto pare, ha risposto che il compratore aveva cancellato la transazione per telefono. Tradedoubler, allora, ha ricordato al Merchant, che in questo caso va utilizzata la dicitura ORDER CANCELLED anziche’ DUPLICATION SALE .

    Questa “piccola storiella”’, conferma, come ho gia’ detto sopra, che le transazioni vengono cancellate MANUALMENTE dai merchant, senza che il canale di promozione (in questo caso Tradedoubler) controlli se l’ordine sia stato effettivamente cancellato dal compratore o accreditato ad un'altra fonte, e cio’ , a mio avviso, e’ gravissimo.

    Il canale di promozione, infatti, dovrebbe SEMPRE controllare le commissioni cancellate dai Merchant, sia quelle con la dicitura ORDER CANCELLED e sia quelle con la dicitura DUPLICATION SALE, chiedendogli, magari, delle “prove”. Allo stato attuale, infatti, e’ troppo FACILE "fare i furbi" e cancellare, a piacimento, le commissioni.

    Nel mio sito,attualmente, ho due merchant principali: con uno, finora, ho avuto ZERO cancellazioni di commissioni. Con l’altro, invece, le cancellazioni sono all’ordine del giorno (piu’ del 50% delle transazioni, mi viene continuamente cancellata), motivo per cui sto seriamente pensando di abbandonarlo.
    Ciao Sibolo,

    sì gli verrà riconosciuta la vendita, secondo la regola del last-cookie-win.

    Questo in generale è il funzionamento, è sempre l'ultimo a venir premiato; dico "in generale" perché sembra che alcuni programmi utilizzino regole diverse, il problema è che non lo dichiarano chiaramente.

    Per essere chiaro: secondo me è lecito ogni modello di tracciamento, l'importante è dichiararlo chiaramente se è diverso dal last-cookie-win, in questo modo i publisher avranno la possibilità di valutare meglio la loro scelta.

    Ciao

    John24
    Un thread molto utile e chiarificatore. Io il funzionamento della cookie competition me lo ero figurato in modo opposto. Credevo che fosse il primo ad essere premiato, e questo mi ha portato a fare scelte sbagliate. Pongo dunque una domanda:

    se un utente va su ad es. Lastminute. Com, successivamente clicca su un banner di un affiliato e fa un acquisto, all'affiliato verra' riconosciuta la vendita?
    Da quanto so la nuova piattaforma dovrebbe essere adottata a partire da settembre-ottobre 2011.

    Ciao

    John24
    Tradedoubler, Clickpoint, Publicidees, Netaffiliation e tutti gli altri... siete invitati a seguire questa traccia perché a quanto pare Zanox farà una notevole raccolta di affiliati con questa nuova interfaccia.
    Zanox, qui --> YouTube - zanox annuncia più trasparenza

    Parla della piattaforma di affiliatewindow (che fa sempre parte di zanox), dove le schede dei vari programmi sono veramente ben fatte. Mi sembra di capire, che zanox nel futuro adotterà questo "template".

    Sono andato a sbirciare...https://darwin.affiliatewindow.com/login
    Quoto Indiana, e aggiungo che probabilmente spesso non lo fanno in modo disinteressato, mi spiego: se sono un'agenzia che gestisce direttamente per conto del cliente, campagne DEM e AdWords e invece l'affiliazione tramite un network, è probabilmente mio interesse enfatizzare i risultati di DEM e AdWords dove probabilmente ho un margine maggiore.

    Con "enfatizzare" intendo in qualche modo dare una priorità.

    Ciao

    John24
    Il vero problema sono le agenzie intermedie che stanno tra affiliazione e merchant.

    Sono loro che distorgono la visione del settore mettendo sullo stesso piano strumenti e canali così diversi come il lavoro dei publisher dell'affiliazione e gli altri canali a campagne.
    Si dovrebbe procedere così, fare lobby.

    Vero...però se ti "cancellano", vuol dire che non c'è una deduplica monte: ma è fatta manualmente. (non so se nel tuo esempio intendevi la cancellazione "manuale").

    In questo caso è rarissimo che l'affiliazione sia in competizione con tutti i canali. Il problema - paradossalmente - è quando le cancellazioni sono a 0%, il tasso di conversione è basso e il 90% delle vendite le fai in sessione. Le informazioni sulla deduplica devono assolutamente essere pubbliche, e forse l'unica via è staccare l'attività (poi vabbè, uno decide).

    E' intollerabile essere deuplicati con SEM (brand), CRM interno, altri network...invii DEM magari comprati a CPM, tabellari delle pianificazioni...e magari pure il SEO (questo immagino lo traccino per "differenza" tra le fonti). Vanno premiati quei merchant (tipo lastminute.com, spartoo..o altri), che di fatto sono sul pezzo, non si fanno intortare delle varie agenzie (che fanno spendere migliaia di euro in pianificazioni con costi di acquisizioni da brivido)...e sono orientati alla performance pure.

    Per esempio, cari merchant, sappiate che con una deduplica selvaggia la prima cosa che perdete (tra le tante) è tutta la coda lunga dei piccoli affiliati...e fate convertire 1/3 o la metà i TOP. Magari poi spendete 4-5-6-7€ di CPM nel pianificare. (anche qui, sempre tramite l'affiliazione..con un post-view regolato e deduplicato potreste avere banner praticamente ovunque...ma qui è fuori tema).

    Per una deduplica "sana", basterebbe:

    - escludere le kwd di brand dal SEM (e permettere il direct linking sulle generiche, che tanto sono un bagno di sangue)

    - escludere le attività di CRM interno

    - escludere i tabellari/pianificazioni/attività non a performance (consiglio x i merchant: volete fare awareness? spendete i soldi in TV...)

    Poi bo...ci dica qualche merchant se siamo noi che non capiamo nulla...
    Sono tornato a usare le affiliazioni da un paio di mesi dopo parecchio tempo.

    Dopo il primo mese di utilizzo ho notato subito una differenza abissale tra diversi merchant (tutti marchi conosciuti, con molte impression e molti click)

    Su 6 merchant solo 2 hanno dato risultati. Gli altri hanno dato 0 (Zero) nonostante un numero maggiore di click e prezzi a listino assolutamente concorrenziali.

    Ho provveduto a togliere i 4 merchant inconcludenti ed effettivamente le conversioni sono migliorate (non avendo più tutte quelle impression che rendevano 0), ma se non si cerca di migliorare il sistema delle affiliazioni finirò col tornare ad usare unicamente banner a CPC o CPM dato che necessitano di molto meno lavoro e sono molto più sicuri e costanti nel rendimento.
    Grazie Paolo e Francesco,

    ottimo, anche lo schema adottato, ora non ci resta che aspettare che TD applichi questa soluzione a tutti i programmi.

    Grazie

    John24
    Con la consulenza di Paolo abbiamo aggiornato la scheda programma di lastminute.com aggiungendo alcune delle informazioni richieste (lo trovate nel box viola in fondo alla descrizione del programma).

    --

    Francesco
    Ottimo Paolo, so che sai come vanno le cose avendo tu esperienze di più "barricate". Questo è una dimostrazione di trasparenza che fa onore a lastminute.com (peraltro un programma su cui non ho mai avuto nulla da dire).
    be', nel mio piccolo, domani effettuo la modifica sul programma di lastminute.com su TradeDoubler, rendendo nota la logica di deduplica :)
    Faccio notare che le richiesta fatte finora, in gran parte, sono a carattere informativo.

    Non si chiede ad esempio di vietare sistemi di deduplica, ma si chiede di rendere noto se è utilizzato un sistema di questo tipo e qual è il funzionamento.

    Le informazioni saranno poi usate dai publisher per fare le loro scelte, ma saranno scelte consapevoli.

    Forse spesso merchant e network non si rendono conto del fatto che un publisher deve creare un progetto, far in modo che arrivino visite e far in modo che queste visite convertano; è un lavoro che può richiedere mesi solo per vedere i primi feedback economici e non è nemmeno detto che questo avvenga.

    E' già difficile di partenza ottenere dei risultati, ma se già in partenza non si hanno le informazioni sui programmi è ancora più difficile, anche valutare se fare o meno un progetto.

    Penso che sia interesse di tutti che si "giochi a carte scoperte", le informazioni possono spingere più publisher a sviluppare nuovi progetti e questo è un bene per tutto il sistema.

    Tornando alla discussione e mio parere è ottimo chiedere che la competizione sia solo tra affiliati, ma se non lo fosse, sarebbe già importante che almeno sia indicato in modo chiaro nella scheda del programma, in modo da permettere una valutazione preliminare del programma.

    Grazie

    John24
    Dipende dai casi. Ammettiamo un programma con cui fai 10.000€ al mese, e cancella per il 20%, quindi 2000€. Rinunceresti ad un programma che converte tale cifra dopo aver passato magari anni a rafforzare il brand sui tuoi utenti? Ricominciare con un nuovo brand non ti porta gli stessi risultati, senza contare gli investimenti che hai fatto per il primo e il rischio che anche il secondo si riveli borderline.

    Il problema è che ora tutti cancellano più di qualche anno fa, per cui è ovvio che si tratta un'azione volontaria del merchant, ovvero una questione di cookie competition, nella stragrande maggioranza dei casi.

    Ecco perché è FONDAMENTALE sapere se il merchant usa deduplica e non solo! Occorre sapere su quali canali fa cookie competition con i publisher. E' un diritto del publisher saperlo, altrimenti siamo tutti al buio e il sistema muore.

Tags: