6 modi per guadagnare con i programmi di affiliazione

il | Guadagnare online | 4 commenti

Ho già spiegato cosa sono i programmi di affiliazione, ne ho descritti centinaia nell’apposita directory, ho elencato i principali problemi di cui sono afflitti, ma manca ancora un tassello fondamentale: in che modo puoi sfruttare le affiliazioni per guadagnare online? Quali competenze e risorse devi avere per farlo?

Spesso si associa il guadagnare con le affiliazioni al semplice inserimento di banner e link sponsorizzati all’interno del proprio sito web. Questo però è solo uno dei metodi disponibili e presuppone, ad esempio, che tu abbia un sito/blog visitato da un buon numero di persone. Avere un buon sito non è un requisito da poco, soprattutto per chi inizia da zero. Ci sono alternative? Sì. Ci sono alternative che non richiedono risorse e/o competenza? No. Ecco perchè guadagnare online è possibile, ma non nè facile, nè alla portata di tutti (come certi ebook vogliono far credere).

Ecco 6 modi per guadagnare con le affiliazioni:

  1. Inserire banner, link, creatività dinamiche all’interno di un sito/blog.
    Requisiti: avere o saper creare un sito con molti visitatori. Saper posizionare tale sito nei motori di ricerca ed applicare altre tecniche di promozione. Saper creare contenuti interessanti.
    Attività da svolgere: aggiornare il sito, promuoverlo online, cercare le affiliazioni più adatte in base agli interessi dei visitatori, testare diverse soluzioni pubblicitarie – non solo quelle banali come i banner – e monitorare i risultati per migliorarli.
  2. Comprare pubblicità su AdWords (o equivalente) per veicolare traffico su una landing page.
    Requisiti: ottima conoscenza di AdWords (scelta delle keyword, creazione di annunci efficaci) e delle tecniche per creare landing page che funzionano (headline, testo persuasivo, scelta delle immagini, invito all’azione, ecc.)
    Attività da svolgere: scegliere un prodotto-merchant da promuovere, creare una campagna AdWords e una o più landing page per promuoverlo. Fare degli spit test, monitorare i risultati e migliorare di conseguenza le campagne pubblicitarie e le landing page.
  3. Creare e gestire una lista di email.
    Requisiti: avere una "fonte" per acquisire email. Saper installare ed utilizzare il software necessario per far iscrivere gli utenti ed inviare le email. Saper scrivere contenuti utili ed email pubblicitarie persuasive (testuali e/o grafiche). Conoscere la legge sulla privacy e rispettarne le norme.
    Attività da svolgere: creare la lista di email tramite un sito esistente (vedi punto 1) oppure tramite un’attività analoga a quella descritta nel punto 2 vendendo/regalando un tuo prodotto oppure prodotti di altri. Scrivere ed inviare alla lista sia contenuti utili, sia messaggi pubblicitari (che dovrai saper creare tu). Identificare i merchant adatti in funzione degli interessi degli utenti iscritti.
  4. Creare e gestire un sito con cashback.
    Requisiti: saper realizzare tecnicamente un sito in grado di gestire una forma di cashback più o meno evoluta. Saper promuovere tale sito online.
    Attività da svolgere: creare e promuovere il sito tramite il quale gli utenti compieranno azioni (click, lead, acquisti, ecc.) in cambio di punti, premi, soldi offerti da te. Trovare i merchant che ammettono incentivi (per le affiliazioni pay per sale è semplice, per le affiliazioni pay per lead molto meno).
  5. Creare un sito che propone codici sconto per gli acquisti online.
    Requisiti: saper creare e gestire un sito dinamico. Saper promuovere tale sito online.
    Attività da svolgere: procurarsi codici sconto (in esclusiva e non) e pubblicarli sul tuo sito periodicamente. Promuovere il sito online. Non è indispensabile, ma puoi sfruttare i contenuti del sito per applicare le tecniche descritte nei punti 1, 2, 3, 4.
  6. Creare un sito di comparazione prezzi.
    Requisiti: saper creare e gestire un sito dinamico che preleva dati da molti cataloghi prodotti forniti dai merchant e li visualizza in un modo utile per gli utenti. Saper promuovere tale sito online.
    Attività da svolgere: realizzare il sito, importare periodicamente i dati dai cataloghi dei merchant, integrare tali dati con dei contenuti unici. Applicare in modo estremamente efficiente le tecniche di posizionamento nei motori di ricerca.

E’ evidente che ognuno dei metodi elencati richiede delle abilità e almeno un po’ esperienza per poter competere con la concorrenza. Ad esempio, saper creare un sito (web design) può voler dire strutturare le informazioni in modo efficiente, applicare i principi dell’usabilità, ed avere conoscenze tecniche come l’HTML, il PHP (o equivalente), i CSS, cos’è l’FTP, cos’è un database ecc. Similmente, promuovere un sito online (web promotion) implica la conoscenza delle tecniche di posizionamento su Google (SEO) e di vari aspetti relativi alla pubblicità online (web advertising). Produrre un testo in grado di realizzare una comunicazione efficace, che sia una email, una landing page o una normale pagina con contenuti, richiedere abilità di web copywriting. Infine, indipendentemente dal metodo utilizzato, devi essere in grado di creare qualcosa di valore (utile, conveniente, in grado di risolvere un problema) e far percepire questo valore agli utenti del tuo sito / servizio che diventeranno poi i clienti dei merchant che deciderai di promuovere. Un affiliato per guadagnare deve saper fare un po’ tutte le cose scritte in quest’ultimo paragrafo… e qualcuno dice che è facile.

Commenti

  1. Ottimo articolo Paolo, sia per "copertura" che per "sintesi".

    Rende chiarissimo il concetto che bisogna essere PREPARATI per buttarsi in certe cose.
    Ciao! è da un pò di tempo che seguo il tuo blog,ho creato un mio blog sulle affiliazioni da circa due mesi e ancora nessuno mi ha dato dei consigli,i tuoi post sono utili e interessanti complimenti,so che guadagnare nel web è difficile ma io ci provo anche se il mio scopo primari è di farmi conoscere e poi il resto se viene lo prendo volentieri.

    Se puoi dare un occhiata al mio blog mi faresti un grande favore,e i tuoi consigli sono ben accetti.

    Grazie e a presto

    ADRIANO http//:ilmondodelleaffiliazioni.blogspot.com
    AdSense non l'ho nominato perchè ho fatto riferimento ai programmi di affiliazione con remunerazione basata su un'azione compiuta dall'utente sul sito del merchant (lead o acquisto). I programmi pay per click come AdSense sono un caso a parte.
    Condivido a pieno ciò che hai scritto. La difficoltà principale, pur utilizzando al meglio tutte le tecniche, sta nel portare un volume di traffico tale da garantirsi un buon ritorno.

    Non hai citato direttamente Adsense, non so se volutamente o meno. Si tratta sicuramente di ottimo pay per click, anche se, per guadagnarci seriamente serve una valanga di visitatori quotidiani.

    Ciao

    Massimo

Tags: