Pro e Contro carta Hype
Carta Hype Pro e Contro

LCarta Hype di Banca Sella è una delle prepagate più gettonate sul mercato, grazie ad una serie di caratteristiche molto vantaggiose ed innovative. Si tratta di una vera carta/conto, con tanto di IBAN. Inoltre è gratuita, smart e supporta ApplePay. Tramite questa carta prepagata è possibile effettuare e ricevere bonifici, semplicemente utilizzando l’applicazione smartphone. Per le varie operazioni non è necessario il pc, dal quale è comunque possibile registrarsi al servizio, richiedere la carta, bloccare la carta e controllare il saldo. Dopo l’invio dei documenti richiesti, il conto risulta aperto dopo appena 5 minuti. Non c’è bisogno di recarsi presso un negozio fisico, poiché la carta viene spedita direttamente a casa nel giro di 3-5 giorni. Nel frattempo si può utilizzare la carta virtuale per le proprie operazioni bancarie tramite l’applicazione.

Nell’utilizzo quotidiano la carta Hype si dimostra estremamente versatile e flessibile. É possibile scambiare il denaro all’istante con altri amici che hanno la carta, ed anche prelevare i soldi gratuitamente da tutti gli sportelli ATM zona euro di qualunque banca. Hai la massima libertà nei negozi, poiché puoi pagare col sistema contactless abbinando la carta ad ApplePay semplicemente utilizzando l’iPhone o Apple Watch. Inoltre questa carta può essere utilizzata come salvadanaio digitale. Prefissandoti un obiettivo, l’applicazione ti aiuta a conservare e gestire oculatamente i tuoi soldi. In tal modo puoi racimolare il gruzzoletto di cui hai bisogno per acquistare un’auto, un vestito, un computer, ecc.

Fin qui le note positive, ma qualche piccola nota stonata c’è. A volte la ricarica della carta Hype risulta essere un po’ complessa ed eccessivamente articolata. La ricarica tramite bonifico è gratuita, però la tua banca potrebbe farti pagare anche 5 euro per un bonifico fatto presso lo sportello o 2 euro se fatto online. In alternativa puoi ricaricare la carta Hype tramite un’altra carta di credito gratuitamente. Anche in questo caso il procedimento è un po’ troppo sofisticato. Un’altra nota stonata riguarda il servizio di assistenza, che fatica a stare dietro alle richieste degli utenti. Inoltre risulta molto difficile parlare con un operatore sulla chat. Per avere informazioni bisogna quindi scrivere sui profili social, o in alternativa chiamare al numero assistenza negli orari prestabiliti.