Home Page - Promuovi il tuo sito... e guadagna!
PROMOZIONE SITI



 

Evoluzione degli standard di ricerca - Parte 1: uno sguardo all'anno appena passato

di Alessandro Mirri

pubblicato il 16/1/2005
ultima revisione: 16/1/2005

Il 2004 è stato l'anno in cui sperimentazione, innovazione e sviluppo, fattori da sempre determinanti nel dinamico mondo dei motori di ricerca, hanno trovato la collocazione ideale in progetti che promettono una nuova significativa evoluzione degli standards di ricerca comunemente accettati.
 
Sviluppo
L'anno della consacrazione di GOOGLE quale leader incontrastato del settore, grazie alla sua strategia di marketing, coincide con l'investimento di risorse dell'azienda e dei suoi diretti concorrenti su nuovi e vecchi fronti: archivio dati, target georeferenziati, telefonia mobile, algoritmi di ricerca.
- GOOGLE investe nello sviluppo di un ambizioso progetto: l'informatizzazione del sapere "cartaceo" attraverso la digitalizzazione dei volumi presenti in alcune delle più importanti università statunitensi e nella Biblioteca pubblica di New York.
- Con l'investimento di parte delle proprie risorse nello sviluppo di servizi dedicati ai Portali Mobili, YAHOO e GOOGLE aprono un nuovo fronte caldo nella lotta per la leadership, puntando sulle informazioni locali allo scopo di fornire ricerche personalizzate agli utenti in funzione della loro localizzazione geografica (informazioni georeferenziate). In questo contesto s'inserisce il lancio del servizio YAHOO per monitorare il traffico della rete stradale negli Usa.
- Tra i due contendenti s'inserisce Microsoft, con il servizio MSN Search e la MSN Toolbar Suite, lanciando il proprio motore di ricerca ed affiancandosi a YAHOO quale piattaforma alternativa per le ricerce sul web.
 
Sperimentazione
Ricerca semantica. Due parole per dare un'identità alla parola "sperimentazione" nel 2004.
Il 2005 inizia con la divulgazione di una indiscrezione: I.B.M. sta sviluppando un particolare motore di ricerca capace di rispondere alle domande degli utenti. Il nome in codice del progetto è P.I.Q.U.A.N.T. - Practical Intelligent QUestion ANswering Technology, il cui focus è quello di esplorare come meglio integrare e bilanciare varie tecnologie al fine di costruire un ambiente di Risposta a Domande che sia efficiente, modulare e multi-attivo.
La ricerca semantica vuole rispondere ad una necessità primaria: migliorare i tempi di risposta di una ricerca sul web facilitando la selezione dei risultati più attinenti alle esigenze specifiche dell'utente.
Uno dei progetti italiani più interessanti è "OPAC Semantici" [fonte Dipartimento di Matematica - università di Pavia]: il progetto, un'iniziativa delle Università di Pavia e Venezia (Ca' Foscari) e della Associazione Italiana Biblioteche (AIB), si propone di valutare l'utilizzo dell'indicizzazione semantica (intestazioni per soggetto, tesauri, classificazioni bibliografiche) nei cataloghi in rete (OPAC) delle biblioteche italiane. L'ipotesi di lavoro, che i risultati sembrano confermare, è che l'indicizzazione semantica sia largamente sottoutilizzata e trascurata, in rapporto alla sua potenza e raffinatezza ai fini del recupero delle informazioni. Esempi di un suo buon utilizzo concorrono invece a mostrare le potenzialità di tali strumenti.
 
Innovazione
BRAILLEnet rappresenta probabilmente l'innovazione più importante del 2004 [fonte BRAILLEnet System]: un software di conversione dalla scrittura ordinaria alla scrittura Braille che consente ad un cieco di leggere una pagina web con immediatezza. Un sistema economico e facile che rivoluziona l'approccio ai non vedenti ad internet...
Il paragrafo Voce consente l'ascolto immediato e chiaro della voce sintetizzata emessa dal lettore di schermo e, di seguito, il testo che viene letto dalla voce sintetizzata e, ancora, Lettura tattile, che permette l'utilizzo della barra Braille fino alla quarantesima battuta...
L'utilizzo della VOCE per la lettura dei risultati di ricerca è un'altra innovazione che, sebbene già utilizzata in altri ambiti (interfaccia web, telefonia), ha ottenuto la pubblicità meritiata grazie al progetto Speegle: il motore di ricerca che parla!
Offrire ai Non Vedenti la possibilità di navigare sul web, affiancando alla lettura tattile un'esperienza sonora, offre ampi margini di sviluppo: progetti, investimenti e pianificazione delle risorse per integrare una nuova fascia di utenze fino ad oggi tagliata fuori da Internet.



RISORSE CORRELATE

Ricerca semantica: Evoluzione degli standard di ricerca (3) [articolo del 18/6/2005]

Evoluzione degli standard di ricerca – Parte 2: il target georeferenziato [articolo del 25/3/2005]

Diverse tipologie di motori di ricerca [articolo del 13/1/2005]

La strategia vincente di Google: le Pubbliche relazioni [articolo del 27/12/2004]

La guerra dei motori di ricerca: Google e Yahoo investono sul portale mobile [articolo del 6/11/2004]


 



PR & Marketing Network - Advert Planet di Paolo Moro - Partita IVA 02280390309
guadagnare online - promozione siti - programmi di affiliazione - posizionamento nei motori di ricerca - Crea un sito con CMS